Resta sintonizzato

Cronaca

Chiudono le case comunali di Giugliano e Qualiano: il motivo

Pubblicato

il

Nella giornata di oggi resteranno chiuse le case comunali di Qualiano e Giugliano.

Il motivo è lo stesso: in seguito alla positività di alcuni dipendenti comunali si provvederà a sanificare le strutture.

Le parole del Sindaco di Qualiano Raffaele De Leonardis:

Purtroppo ieri abbiamo ricevuto la notizia della positività di un dipendente comunale. La persona in questione sta bene e non presenta particolari sintomi. 

Per questo motivo oggi la casa comunale resterà chiusa per permettere un intervento di sanificazione che sarà esteso anche alla sede della Polizia Municipale. L’intervento è già partito ieri sera. 

Nel contempo sono stati predisposti i test per tutti i dipendenti per verificare l’esistenza di altri eventuali contagiati. Il comune riaprirà giovedì 22 ottobre. 

Per effetto di questo ulteriore contagio, salgono a 34 le persone attualmente positive“.

Le dichiarazioni del Sindaco Nicola Pirozzi, che ha annunciato anche una sanificazione straordinaria delle strade cittadine:

Vi avevo promesso impegno e responsabilità costanti per questo territorio ed intendo onorare la mia promessa, specialmente ora, in questo momento delicato, che ci vede tutti preoccupati per l’aumento dei contagi.

Per questo, dopo aver disposto nei giorni scorsi la sanificazione della palazzina che ospita il comando della Polizia Municipale, in via Palumbo, ed altri immobili comunali del territorio, oggi sarà effettuata una sanificazione straordinaria dell’intero edificio che ospita la casa comunale, la casa dei cittadini, che perciò deve essere una casa “sicura” per tutti.

Ho preso questa decisione anche per la sopravvenuta segnalazione di due casi di positività tra i dipendenti comunali.

Ma tutta la città deve essere resa più sicura dalle operazioni di prevenzione.

Venerdì e sabato tutte le strade cittadine saranno sottoposte a sanificazione; si partirà, nella notte tra venerdì e sabato, da dove per troppo tempo l’attenzione è stata scarsa se non inesistente: la fascia costiera.

Poi si procederà, nella notte seguente, nelle strade del centro cittadino.

Ho programmato questa operazione con la Teknoservice, senza nessun aggravio di spesa per il comune, perché questi tipi di interventi sono già previsti da capitolato.

Nessuna bravura eccezionale e nessun miracolo: semplicemente facciamo tutti il nostro dovere, io per primo.

Sempre al vostro fianco. Giugliano non si ferma“.

Cronaca

Napoli, controlli della polizia: sequestrata una pistola e denunciato un 35enne dopo l’inseguimento

Pubblicato

il

NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra hanno effettuato un controllo in uno stabile di via Pazzigno dove, all’interno del locale per la manutenzione dell’ascensore, in un’intercapedine ricavata nel muro, hanno rinvenuto una pistola revolver con matricola abrasa che è stata sequestrata.

Ancora, stanotte i poliziotti, nel transitare in via Decio Mure, hanno notato scendere da un’auto due persone le quali, alla loro vista, si sono date alla fuga per eludere il controllo.
Ne è nato un breve inseguimento terminato in via Bronzi di Riace dove i poliziotti hanno raggiunto e, non senza difficoltà, bloccato il conducente, identificato per un 35enne napoletano con precedenti di polizia, il quale è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale ed è stato, altresì, sanzionato per guida senza patente.

Continua a leggere

Città

San Giovanni a Teduccio. Sorpresi con la droga in auto, denunciati

Pubblicato

il

Ieri sera gli agenti dei Commissariati Ponticelli e San Giovanni – Barra, durante il servizio di controllo del territorio, hanno controllato, in corso San Giovanni all’angolo con strada Boccaperti, un’auto con a bordo due uomini che sono stati trovati in possesso di 5 dosi contenenti circa 2,7 grammi di cocaina, 3 involucri con circa 0,9 grammi di eroina e 205 euro.
Un 45enne di Portici ed un 24enne napoletano con precedenti di polizia sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Continua a leggere

Città

Napoli. Sequestro di 250 mila prodotti pericolosi

Pubblicato

il

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sottoposto a sequestro sul territorio di competenza oltre 250.000 articoli e in particolare: accessori per la persona, per la casa e prodotti elettronici. Denunciati complessivamente 9 responsabili all’Autorità Giudiziaria per le ipotesi di ricettazione e commercio di prodotti falsi mentre 14 risultano le segnalazioni alla Camera di Commercio per violazioni di natura amministrativa.

Anche I “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego, nei pressi della Stazione Centrale di Piazza Garibaldi, punto di arrivo di molti visitatori, hanno sequestrato numerosi capi di abbigliamento falsi e confezioni di profumo contraffatti recanti marchi di noti brand. Anche in questo caso i responsabili, un 62enne e un 42enne entrambi residenti a Napoli sono stati segnalati all’A.G. competente.

Mentre, tra Torre Annunziata, Castellamare di Stabia e Massa Lubrense, le Fiamme Gialle oplontine hanno sequestrato oltre 71.000 articoli non sicuri, come casalinghi e cosmetici, utensileria elettrica professionale e controller per giochi.  A Bacoli e Licola Mare i finanzieri del Gruppo di Giugliano in Campania, in due distinti interventi, hanno sequestrato centinaia di pezzi tra portafogli e cover per cellulari riportanti marchi contraffatti di note firme della moda.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante