Resta sintonizzato

Campania

Coronavirus, limitati gli spostamenti interprovinciali in Campania: ci vorrà l’autocertificazione

Pubblicato

il

L’ordinanza n. 82 della Regione Campania ha imposto un limite per gli spostamenti interprovinciali, che potranno verificarsi solo con il sussistere di determinate condizioni, quali motivi di salute, comprovati motivi di lavoro, comprovati motivi di natura familiare, motivi scolastici e/o afferenti ad attività formative e/o socio-assistenziali e altri motivi di urgente necessità.

Roberta Santaniello, dirigente degli uffici di Governo del territorio della Regione Campania e membro dell’Unità di Crisi per il Covid19, ha spiegato ai cittadini gli obiettivi dell’ordinanza e delle nuove misure restrittive:

L’ordinanza mira a contenere la movimentazione tra le province, in particolare quelle più densamente popolate, per avere un maggiore controllo del rischio in un contesto di curva epidemica che non dà tregua in questo momento.

Ai cittadini campani è fatto divieto di spostamenti dalla provincia di residenza o domicilio abituale verso altre province della Campania, fatti salvi gli spostamenti connessi ad esigenze, la cui ricorrenza andrà autocertificata sotto personale responsabilità. 

I motivi accettati sono motivi di salute; comprovati motivi di lavoro; comprovati motivi di natura familiare; motivi scolastici e/o afferenti ad attività formative e/o socio-assistenziali; altri motivi di urgente necessità. È in ogni caso consentito il rientro presso la propria residenza o domicilio abituale. 

Pensiamo ad esempio all’hinterland napoletano che ha un alto tasso di contagi ed è strettamente confinante con la provincia di Caserta, area anch’essa ad alta densità abitativa. Una mobilitazione libera potrebbe provocare la diffusione del virus da aree densamente popolate ad altre aree densamente popolate, creando un aumento dei contagi”.

Quindi i cittadini non potranno raggiungere le seconde abitazioni che si trovano in altre province.

Per gli spostamenti autorizzati sarà necessaria un’autocertificazione, che dovrà essere “creata” dai cittadini con i propri dati anagrafici e la motivazione dello spostamento in quella data.

Infine l’ordinanza non ha effetti sugli spostamenti interregionali, che restano consentiti.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Covid-19 in Campania. Il bollettino dell’Unità di Crisi: quasi 1.400 i positivi

Pubblicato

il

Come di consueto, anche quest’oggi, venerdì 7 maggio, l’Unità di Crisi Regionale ha pubblicato il bollettino ordinario con i dati relativi alla situazione dei contagi nelle ultime 24 ore.

Questo i dati del giorno:

Positivi del giorno: 1.382 (*)

di cui Asintomatici: 904 (*)

Sintomatici: 478 (*)

* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 18.779

Tamponi antigenici del giorno: 7.774

Deceduti: 43 (21 deceduti nelle ultime 48 ore, 22 deceduti in precedenza ma registrati ieri)

Totale deceduti: 6.591

Guariti: 2.177

Totale guariti: 308.632

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 121

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)

Posti letto di degenza occupati: 1.406

Continua a leggere

Attualità

Nuova Ordinanza di De Luca: i vantaggi della Card Vaccinale

Pubblicato

il

È stata pubblicata poco fa, a firma del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, l’Ordinanza n.17, che contiene disposizioni per la ripresa in sicurezza delle attività economiche, culturali e sociali.

L’ordinanza, che prende atto delle linee guida per la ripresa approvate dalla Conferenza delle Regioni, demanda all’Unità di Crisi regionale la predisposizione, “di concerto con le associazioni di categoria rappresentative degli operatori economici,  dei protocolli attuativi/integrativi delle Linee guida approvate in data 28 aprile 2021,  prevedendo regole certe di prevenzione, proporzionate alla situazione di difficoltà e adeguate misure per assicurare l’accoglienza sicura e la  promozione della fruizione  in sicurezza dei diversi servizi – turistici, alberghieri, wedding, trasporti, spettacoli etc.– anche attraverso facilitazioni all’accesso dei servizi e/o deroghe alle misure di sicurezza più restrittive, relative al contingentamento delle presenze e al distanziamento interpersonale, per  cittadini in possesso di certificazione/Smart card di completamento della vaccinazione, fermo l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e di osservanza delle altre misure di prevenzione di base (frequente igienizzazione delle mani e degli oggetti)“.

Alle Asl territorialmente competenti, con il supporto, ove richiesto, della Protezione civile, il completamento, entro 10 giorni dalla pubblicazione del presente provvedimento, delle consegne delle smart card in corso di distribuzione alla data odierna, nonché l’adozione di ogni misura, di concerto con l’Unità di crisi regionale, finalizzata a programmare la consegna delle ulteriori Smart card direttamente al momento del completamento della vaccinazione.

L’ordinanza formula infine delle indicazioni rivolte ai direttori sanitari delle RSA (Residenze sanitarie assistite) e agli altri soggetti competenti:

– di consentire l’accesso alle strutture, nel rispetto delle misure di sicurezza fondamentali (obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, frequente igienizzazione delle mani e degli oggetti) ai visitatori che comprovino, attraverso esibizione di certificazione/smart card, di aver completato la vaccinazione, secondo quanto prescritto dalle indicazioni del Ministero della Salute; 

– di adottare ogni ulteriore misura organizzativa idonea a favorire nella massima sicurezza possibile gli accessi di familiari e visitatori e le uscite programmate degli ospiti, tenendo conto del possesso della certificazione vaccinale/smart card.

Continua a leggere

Attualità

Covid-19. La situazione in Campania: il bollettino dell’Unità di Crisi

Pubblicato

il

Come di consueto, anche quest’oggi, mercoledì 5 maggio, l’Unità di Crisi ha pubblicato il bollettino con i dati relativi alla situazione del contagio in regione.

Questi i dati del giorno:

Positivi del giorno: 1.447 (*)

di cui Asintomatici: 1.030 (*)

Sintomatici: 417 (*)

* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 21.827

Tamponi antigenici del giorno: 7.445

Deceduti: 38 (24 deceduti nelle ultime 48 ore, 14 deceduti in precedenza ma registrati ieri)

Totale deceduti: 6.522

Guariti: 2.393

Totale guariti: 304.273

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 122

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)

Posti letto di degenza occupati: 1.459

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante