Resta sintonizzato

Cronaca

Emergenza Coronavirus Campania, focolaio all’Ospedale San Giuliano

Pubblicato

il

Emergenza Coronavirus Campania, è davvero critica la situazione all’ospedale San Giuliano di Giugliano. Sono 15  i casi di persone ricoverate al reparto Covid, di queste 7 sono in terapia intensiva. 

Oltre a ciò, anche 12 componenti del personale sanitario sono risultati positivi al Coronavirus. Una vera e propria emergenza: l’obiettivo, adesso, è quello di ampliare il reparto Covid e passare dagli attuali 15 posti a 20.

Le sigle sindacali, intanto, hanno emanato una nota per la direzione dell’Asl Napoli 2 Nord:

“Le scriventi organizzazioni sindacali in riferimento alle emergenze Covid che investe la ASL Napoli 2 Nord che in pochi giorni sono stati rilevati molti positivi al coronavirus, di professionisti sia sanitari che amministrativi negli ospedali, nei servizi centrali, sul territorio, determinando la chiusura di alcuni distretti sanitari e di conseguenza una grande difficoltà nel assicurare l’assistenza cittadini – su legge – pertanto nei Presidi Ospedalieri, Distretti Sanitari, Dipartimenti, Servizi di Emergenza Territoriali 118, Salute Mentale, RSA, Hospice sono al collasso per carenza di personale medico, infermieristico, Oss., per cui gli operatori sanitari sono sottoposti ad un notevole stress psicofisico. Inoltre si segnalano la mancata attuazione dei percorsi e una grave fatica nel garantire turni di lavoro. Pur comprendendo che l’evoluzione epidemica impone una continua reingegnerizzazione dei processi aziendali e che alcune strutture vengono trasformati in reparti covid con personale che viene trasferito da altri reparti in queste divisioni con decorrenza immediata, senza una adeguata formazione, inviando lo stesso allo sbaraglio sguarnendo servizi e reparti d’emergenza giacca carenti, creando ulteriori disagi, tensioni e sgomento tra i lavoratori”.

“Le scriventi ritengono fondamentale che la direzione aziendale fornisca alle organizzazioni sindacali una costante è puntuale informativa consentendoci di espletare adeguatamente il nostro mandato di tutela e rappresentanza dei lavoratori e soprattutto tutela dei livelli essenziali di assistenza. Tale esigenza in cui non può esaurirsi con la presenza di un componente di una sigla sindacale dell’Unità di crisi che tra l’altro, viene convocato qualche ora prima delle riunioni. Per quanto su esposto le sottoscritte sigle sindacali chiedono con impellenza un tavolo permanente di confronto su un’emergenza coronavirus, sulla tutela dei dipendenti e le strategie da attuare per fronteggiare tale criticità. La grave carenza di personale – concludono le single sidacali Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uilfpl, Fiale, Nursing-Up – impone un piano straordinario di assunzioni”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Napoli, controlli della polizia: sequestrata una pistola e denunciato un 35enne dopo l’inseguimento

Pubblicato

il

NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra hanno effettuato un controllo in uno stabile di via Pazzigno dove, all’interno del locale per la manutenzione dell’ascensore, in un’intercapedine ricavata nel muro, hanno rinvenuto una pistola revolver con matricola abrasa che è stata sequestrata.

Ancora, stanotte i poliziotti, nel transitare in via Decio Mure, hanno notato scendere da un’auto due persone le quali, alla loro vista, si sono date alla fuga per eludere il controllo.
Ne è nato un breve inseguimento terminato in via Bronzi di Riace dove i poliziotti hanno raggiunto e, non senza difficoltà, bloccato il conducente, identificato per un 35enne napoletano con precedenti di polizia, il quale è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale ed è stato, altresì, sanzionato per guida senza patente.

Continua a leggere

Città

San Giovanni a Teduccio. Sorpresi con la droga in auto, denunciati

Pubblicato

il

Ieri sera gli agenti dei Commissariati Ponticelli e San Giovanni – Barra, durante il servizio di controllo del territorio, hanno controllato, in corso San Giovanni all’angolo con strada Boccaperti, un’auto con a bordo due uomini che sono stati trovati in possesso di 5 dosi contenenti circa 2,7 grammi di cocaina, 3 involucri con circa 0,9 grammi di eroina e 205 euro.
Un 45enne di Portici ed un 24enne napoletano con precedenti di polizia sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Continua a leggere

Città

Napoli. Sequestro di 250 mila prodotti pericolosi

Pubblicato

il

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sottoposto a sequestro sul territorio di competenza oltre 250.000 articoli e in particolare: accessori per la persona, per la casa e prodotti elettronici. Denunciati complessivamente 9 responsabili all’Autorità Giudiziaria per le ipotesi di ricettazione e commercio di prodotti falsi mentre 14 risultano le segnalazioni alla Camera di Commercio per violazioni di natura amministrativa.

Anche I “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego, nei pressi della Stazione Centrale di Piazza Garibaldi, punto di arrivo di molti visitatori, hanno sequestrato numerosi capi di abbigliamento falsi e confezioni di profumo contraffatti recanti marchi di noti brand. Anche in questo caso i responsabili, un 62enne e un 42enne entrambi residenti a Napoli sono stati segnalati all’A.G. competente.

Mentre, tra Torre Annunziata, Castellamare di Stabia e Massa Lubrense, le Fiamme Gialle oplontine hanno sequestrato oltre 71.000 articoli non sicuri, come casalinghi e cosmetici, utensileria elettrica professionale e controller per giochi.  A Bacoli e Licola Mare i finanzieri del Gruppo di Giugliano in Campania, in due distinti interventi, hanno sequestrato centinaia di pezzi tra portafogli e cover per cellulari riportanti marchi contraffatti di note firme della moda.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante