Resta sintonizzato

Cronaca

Emergenza Covid a Napoli, ambulanze in fila per entrare in ospedale: “Il personale sanitario è stremato!”

Pubblicato

il

Questa notte negli ospedali di Napoli, in particolare il Cardarelli e l’Ospedale del Mare, c’è stata una grande affluenza di pazienti in arrivo con le ambulanze, che hanno dovuto attendere ore prima di accedere al pronto soccorso.

Secondo le notizie riportate dalla pagina Facebook ‘Nessuno Tocchi Ippocrate‘, il personale del territorio è stremato e diversi mezzi vengono soppressi proprio per carenza di personale.

Di seguito il post di ‘Nessuno Tocchi Ippocrate’:

Il personale del territorio è stremato!

Notte tra il 5 ed il 6 novembre: a sinistra la coda di ambulanze in fila al Cardarelli di Napoli, a destra la stessa situazione all’ospedale del Mare. La situazione della assistenza primaria è arrivata al limite della “forza fisica” del singolo operatore! 

Ospedale Cardarelli di Napoli

Molti mezzi di soccorso vengono soppressi per carenza di personale ed il carico degli interventi si sposta su quei pochi mezzi in servizio che devono fronteggiare 2 pandemie: quella Covid e quella NO Covid.

Siamo esseri umani anche noi con tutte le debolezze e resistenze fisiche, paradossalmente un terremoto avrebbe fatto meno danni, ed il caos assistenziale si sarebbe limitato a 3/4 giorni di piena attività di soccorso.

Ospedale del Mare di Napoli

Adesso però spiegateci cosa intendevate a Marzo con lo slogan “andrà tutto bene“, tutto bene non è andato! 

ABBIAMO BISOGNO DI UOMINI E MEZZI E NON DI MEZZI UOMINI (stremati dal carico dei turni da coprire)

NON SERVONO SOLO RIANIMATORI! SERVONO ANCHE MEDICI ED INFERMIERI DEL 118, AFFIDIAMO QUESTO GRIDO DI AIUTO A CHI CI RAPPRESENTA:

FNOMCeO

Società Italiana Sistema 118“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Violenta lite sfocia nel sangue: anziano uccide a bastonate la moglie

Pubblicato

il

Orrore a Venaria, in provincia di Torino, dove un anziano di 73 anni ha ucciso la moglie di 74 anni a bastonate. In particolare, i due sarebbero stati protagonisti di una lite piuttosto animata, finita poi in tragedia. Sul posto, sono intervenuti sanitari, che hanno soltanto potuto constatare il decesso della donna, mentre i carabinieri stanno ora indagando per risalire all’esatta dinamica dell’accaduto. L’uomo è stato invece arrestato per omicidio.

Continua a leggere

Cronaca

Notte di terrore per una donna, inseguita e sparata dal marito: la situazione

Pubblicato

il

Attimi di panico nella notte a Soragna, nel Parmense, dove è scoppiata una violenta lite domestica tra due coniugi, al culmine della quale la donna è scappata in auto.

A quel punto, il marito, di 60 anni, ha preso la sua pistola e l’ha inseguita, speronandola varie volte. La 50enne, impaurita, ha allora allertato i carabinieri, i quali l’aspettavano con due pattuglie davanti alla caserma, laddove l’uomo ha esploso due colpi ferendola di striscio alla spalla. Pertanto, è stato arrestato in flagranza per tentato omicidio.

Continua a leggere

Cronaca

Paura a Napoli, donna minacciata in casa con un coltello: i particolari

Pubblicato

il

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti nel pomeriggio di ieri a Napoli, in vicoletto II Santa Maria a Cancello, per la segnalazione di una rapina.

Stando alle prime informazioni, i poliziotti giunti sul posto, vi hanno trovato due uomini, di cui uno ha riferito loro che l’altro, poco prima, si era introdotto presso la sua abitazione tentando di rapinare la compagna e minacciandola con un coltello, salvo poi essere sopraffatto dalla donna che è riuscita a scappare. A quel punto, avrebbe incrociato il compagno, mentre stava rientrando a casa, il quale avendo assistito alla scena, si è messo subito all’inseguimento del malvivente.

Pertanto, gli agenti sono riusciti a bloccare e identificare l’uomo: si tratta di un 32enne pakistano con precedenti di Polizia, arrestato per tentata rapina aggravata.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante