Resta sintonizzato

Ottaviano

Maxi sequestro di articoli per la casa e rotoli di stoffa con il marchio “Thun” contraffatto: l’operazione della GdF

Pubblicato

il

GUARDIA DI FINANZA NAPOLI. SEQUESTRATI 6600 ARTICOLI PER LA CASA E 4250 METRI DI ROTOLI DI STOFFA CON IL NOTO MARCHIO “THUN” CONTRAFFATTO. DENUNCIATI 3 RESPONSABILI.

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nel corso di un’operazione tra Ottaviano e San Giuseppe Vesuviano, ha sequestrato 6.647 articoli e accessori per la casa, 165 rotoli di stoffa, equivalenti a 4.250 metri, e 250 kg di prodotti semilavorati con il noto marchio “Thun” contraffatto.

In particolare, la Compagnia di Ottaviano, nel corso di tre distinti interventi in altrettanti depositi commerciali, ha sequestrato migliaia di prodotti tessili per la casa e centinaia di rotoli di tessuto, sui quali era apposto senza alcuna autorizzazione il noto marchio simbolo del Natale.

Nello specifico, tutti i prodotti riproducevano marchi coperti da “copyright”, erano privi dei dati identificativi che riconducessero ad una produzione originale, nonché dell’etichetta con l’indicazione dell’azienda produttrice autorizzata dalla casa madre e detentrice dei diritti di tutela dei marchi riprodotti.

Denunciati per contraffazione marchi e ricettazione 3 responsabili, un 27enne di Scafati (Salerno), un 37enne di San Giuseppe Vesuviano (Napoli) e un 42enne di Ottaviano (Napoli), titolari di attività commerciali operanti nei settori del confezionamento biancheria, commercio di tessuti e di prodotti via internet.

Il servizio odierno è il risultato di appositi servizi pianificati dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli e finalizzati a contrastare fenomeni di illegalità diffusa, come la contraffazione, terreno fertile per le organizzazioni criminali soprattutto nell’attuale scenario di emergenza sanitaria.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campania

Maltrattamento di animali nel Parco Nazionale del Vesuvio: nei guai un 50enne

Pubblicato

il

I carabinieri forestali della stazione di Marigliano, insieme a quelli della stazione parco di Ottaviano e a personale dell’ASL veterinaria, hanno ispezionato un’area protetta che ricade nel Parco Nazionale del Vesuvio.

Un 50enne di Ottaviano è stato denunciato per maltrattamento di animali perché è risultato essere gestore di animali in pessime condizioni fisiche. Nel fondo vi erano cavalli, cani, galline, maiali vietnamiti, asini e capre tibetane.

Due cavalli si presentavano magri, con muscoli posteriori quasi concavi. Un altro, invece, era ferito alla zampa posteriore sinistra con mosche carnaie che infestavano il taglio. Nei box dove erano ospitati i cani erano depositate al suolo feci di topo. Nelle ciotole non c’erano acqua e cibo, lo stesso negli stalli dove erano chiusi i maiali.

I militari hanno poi scoperto due carcasse, una di un maiale e una di un cavallo, seppellite nel terreno.

Il 50enne è stato anche sanzionato dall’asl veterinaria per oltre 30mila euro e segnalato all’UTC per presunte violazioni del testo unico sull’edilizia.

Continua a leggere

Coronavirus

OTTAVIANO. Comunità in lutto per la scomparsa di un 38 enne

Pubblicato

il

Ennesimo lutto nel napoletano a causa del Coronavirus.

Muore, a soli 38 anni, Carlo Ambrosio. Era ricoverato da qualche tempo in terapia intensiva a causa del virus.

Un ragazzo poliedrico, Carlo. Lavorava in un negozio di articoli di abbigliamento sportivo, in particolare nell’ambito del motociclismo, a Napoli, ma era anche un vocalist e trasformista, protagonista di tanti spettacoli nel by night napoletano. Era però anche un bravo cuoco. Una perdita inaccettabile per i tantissimi che lo conoscevano e che gli hanno dedicato un pensiero sui social. Riposa in pace !

Continua a leggere

Cronaca

I funerali di Cutolo: ecco dove e quando si svolgerà il rito

Pubblicato

il

I funerali di Raffaele Cutolo, deceduto mercoledì scorso in ospedale a Parma per le conseguenze di una polmonite bilaterale, si svolgeranno tra le sei e le sette di domani mattina nel cimitero di Ottaviano alla sola presenza di familiari stretti e parenti e di un massimo di venti persone.

Il feretro sarà trasferito direttamente al cimitero di Ottaviano, dove arriverà in tarda serata.

Il Questore di Napoli Alessandro Giuliano ha predisposto un ingente schieramento di forze dell’ordine e la chiusura di alcune strade in prossimità del cimitero.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante