Resta sintonizzato

Featured

NAPOLI. Mara Carfagna lascia il Consiglio Comunale: ecco il motivo

Pubblicato

il

Mara Carfagna, vice presidente della Camera dei Deputati e Consigliere Comunale di Forza Italia, lascia il Consiglio Comunale di Napoli.

Ad annunciare le dimissioni è stata la stessa Carfagna nel corso della seduta in videoconferenza del Consiglio.

Al momento le dimissioni non sono ancora formalizzate al protocollo dell’amministrazione.

In una lettera riportata da Il Mattino, Mara Carfagna ha spiegato i motivi della decisione:

“E’ una decisione sofferta per il legame profondo che ho con questa città, ma la situazione straordinaria che stiamo vivendo la richiede, come atto di responsabilità politica e istituzionale verso le migliaia di cittadini che mi hanno dato fiducia. E’ stato già difficile in tempi “normali” conciliare il doppio impegno in Consiglio con quello di parlamentare e vicepresidente della Camera. In questi tempi eccezionali, sarebbe impossibile.

L’epidemia ha portato Napoli al centro di una potenziale catastrofe sociale ed economica che interessa l’intero Sud. Ne abbiamo avuto un assaggio nella prima ondata del Covid e sappiamo che, nella seconda, tutto peggiorerà. Gli indici di povertà, il fatturato delle aziende, la dispersione scolastica, la fragilità dei bilanci, le diseguaglianze tra le famiglie: ovunque le nubi si addensano, ovunque c’è la necessità di azioni determinate e creative prima che sia troppo tardi. La stessa urgenza si avverte a livello centrale, in Parlamento, nelle istituzioni romane, dove per di più si pone il problema di difendere il Sud dalle tentazioni Nord-centriche nella gestione dei fondi per la ripresa. Nemmeno Wonder Woman riuscirebbe a fare bene entrambe le cose, con l’assiduità di presenza che il tavolo del territorio e quello nazionale richiedono. 

Conservare il doppio incarico in una situazione così sarebbe irresponsabile e presuntuoso. Dunque, oggi saluterò con rispetto, affetto e gratitudine il Consiglio comunale di Napoli, dove ho lavorato per quattro anni e mezzo. Ai napoletani che, in ogni circostanza, mi hanno confermato la loro fiducia dico che continuerò a far politica qui, come ho sempre fatto, e sarò presente ogni volta che sarà necessario. Al mio posto andrà Armando Coppola, una persona di valore, un politico esperto da sempre impegnato per la città.

Da pochi giorni sono madre di una bambina: questa straordinaria esperienza ha rafforzato l’idea, che già avevo in precedenza, che il compito della politica sia lavorare per la protezione e il benessere dei cittadini di oggi, ma soprattutto di quelli di domani. Anche in questa prospettiva penso sia giusto lasciare un incarico che mi ha dato tante gratificazioni ma che, in questo momento di crisi, ha bisogno di un’attenzione esclusiva e quotidiana. La rinuncia al Consiglio comunale non scalfisce però in alcun modo il mio legame con Napoli e la Campania e soprattutto non indebolisce l’impegno e il lavoro per la mia terra, che intendendo portare avanti con la determinazione e la dedizione di sempre“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Covid-19 in Italia. I dati del giorno: più di 450 i decessi nelle ultime 24 ore

Pubblicato

il

Sono 23.987 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia quest’oggi, venerdì 26 marzo, a fronte di 354.982 tamponi eseguiti.

Il tasso di positività, secondo il bollettino del Ministero della Salute e della Protezione Civile, si attesta come giovedì al 6,8%.

Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 457, per un totale di 107.256 dall’inizio della pandemia.

Aumentano di 8 unità le terapie intensive (3.628 in tutto), mentre sono 48 in più i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid.

I guariti odierni sono 19.764.

Sono 3.628 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 8 più rispetto a giovedì nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri in rianimazione sono 288.

Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 28.472 persone per coronavirus, in aumento di 48 unità rispetto alle 24 ore precedenti.

Continua a leggere

Attualità

Coronavirus. La situazione in Campania: il bollettino dell’Unità di Crisi

Pubblicato

il

Quest’oggi, venerdì 26 marzo, come di consueto, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato il consueto bollettino quotidiano relativo alla situazione del Coronavirus in Campania.

Questi i dati del giorno:

Positivi del giorno: 1.947 (*)
di cui
Asintomatici: 1.250 (*)
Sintomatici: 697 (*)
* (Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari)
Tamponi molecolari del giorno: 18.599
Tamponi antigenici del giorno: 3.394
Deceduti: 42 (24 deceduti nelle ultime 48 ore, 18 deceduti in precedenza ma registrati ieri)
Totale deceduti: 5.158
Guariti: 2.894
Totale guariti: 226.818
Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 181
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)
Posti letto di degenza occupati: 1.586
Continua a leggere

Featured

CAMPANIA. Nuova ordinanza pronta: riaperti mercati con percorsi separati

Pubblicato

il

Il Governatore De Luca sta limando gli ultimi dettagli prima di annunciare e, pubblicare, probabilmente in giornata, una nuova ordinanza.

Con quest’ultima, sulla base degli ultimi dati acquisiti in relazione alla situazione epidemiologica, a modifica della precedente ordinanza numero 10, la Regione Campania dispone che le attività mercatali relative ai generi alimentari, agricoli e florovivaistici sono consentite.

Le attività saranno, però, subordinate all’adozione da parte dei Comuni di piani di sicurezza finalizzati a regolare gli accessi alle aree mercatali, con percorsi separati, a evitare assembramenti e comunque nel rispetto dei protocolli di sicurezza

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante