Resta sintonizzato

Attualità

La nuova truffa di WhatsApp: non rispondete a questo messaggio!

Pubblicato

il

E’ in atto nelle ultime ore una nuova truffa che prende di mira gli utenti di WhatsApp e questa volta il raggiro riguarda un codice.

I truffatori infatti inviano un messaggio alle potenziali vittime nel quale chiedono di trascrivere un codice di sei cifre ricevuto nel messaggio precedente e così l’account diventa “come per magia” il loro.

Questa truffa ha fatto la sua prima comparsa qualche mese fa, ma dopo un perido di tregua, sta ora tornando a colpire gli utenti che rischiano così di rimanere fuori dai loro stessi account.

La Polizia Postale si era già occupata del raggiro a fine agosto e così come allora, anche adesso le vittime ricevono un messaggio nel quale i truffatori, fingendo di essere amici o conoscenti, affermano di aver erroneamente inviato loro un codice di sei cifre, sempre su WhatsApp. Richiedono così di copiare le sei cifre ricevute ed inviarle al mittente.

Questo codice è però un codice di autenticazione temporaneo inviato non dalla persona che ha inviato il messaggio ma da WhatsApp, affinchè l’app sia attivata su un nuovo telefono. E’ un messaggio inviato in automatico dal servizio non appena qualcuno che ha appena installato l’app tenta di accedervi utilizzando il relativo numero di telefono.

Ai truffatori basta dunque installare l’app sul telefono, accedere con il numero della persona che vogliono raggirare ed inviare a quest’ultima un sms col falso numero e col quale chiedono loro di copiare il codice di sicurezza che è stato loro inviato.

In questo modo il gioco è fatto e la vittima viene nell’immediato “buttata” furi dal suo stesso account che diviene in automatico dei truffatori, i quali in questo modo possono utilizzarla per carpire password e dati personali.

L’unica soluzione è fare attenzione e non rispondere ai messaggi. Nel caso in cui la truffa sia però già stata attuata gli utenti avranno la possibilità di rispondere ad una notifica sul telefono, attraverso la quale gli si chiede se l’uscita è stata intenzionale oppure no. In quest’ultimo caso potranno toccare il link che è stato inviato loro e tornare così ad accedere al proprio profilo.

Attualità

Napoli, sorpreso in strada nonostante la misura restrittiva: 27enne in manette

Pubblicato

il

Gli agenti del Commissariato San Poalo, sono intervenuti questa notte in via Vicinale Palazziello, per controllare una persona a bordo di un’auto. Fin qui nulla di strano, se non fosse che l’uomo, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, si è allontanato senza autorizzazione. Inoltre, è stato accertato che l’auto su cui viaggiava, era stata rubata lo scorso sabato.

Pertanto, Francesco Leone, 27enne napoletano con precedenti di Polizia, è stato arrestato per violazione degli obblighi inerenti la misura cui è sottoposto e per ricettazione.

Continua a leggere

Attualità

Blitz dei Nas, scoperti ben 281 medici no vax: ecco i dettagli

Pubblicato

il

I carabinieri del Nas, nell’ambito di una serie di controlli in tutta Italia, hanno scoperto ben 281 medici, che non avevano rispettato l’obbligo vaccinale. In particolare, le verifiche, hanno riguardato oltre 1600 strutture pubbliche e private, nonché circa 4900 posizioni di medici, odontoiatri, farmacisti, veterinari, infermieri e fisioterapisti. Tuttavia, tra i medici scoperti, ben 126 erano già stati sospesi dagli ordini professionali, in quanto non vaccinati.

Inoltre, nei confronti del personale sanitario trovato in servizio, è scattata la denuncia per esercizio abusivo della professione sanitaria. Pertanto, tale operazione, non ha riguardato solo il personale sanitario, ma anche diverse Asl, suddivise tra Calabria, Molise e la provincia di Bolzano, ree di non aver preso alcun provvedimento, nei confronti dei non vaccinati.

Continua a leggere

Attualità

Campania, obbligo mascherine: “I controlli devono essere più rigorosi”

Pubblicato

il

L’unità di crisi della Regione Campania, ha diramato una nota, in cui l’argomento principale, è l’uso obbligatorio della mascherina. Ecco quanto dichiarato:

L’uso della mascherina anche all’aperto, è obbligatorio in Campania da sempre, sin dall’inizio della pandemia e, non è mai stato revocato. È quanto mai necessaria, in questa fase, l’osservanza dell’ordinanza e, soprattutto, la messa in atto concreta di controlli rigorosi da parte delle forze dell’ ordine e polizie municipali, nei confronti di chi non indossa i dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Si ricorda, che vige l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto e in tutte le zone in cui si determina un’affluenza di persone, tale da non garantire il distanziamento interpersonale – quali vie dello shopping, luoghi di aggregazione, mercati, mercatini natalizi, fiere, esposizioni e qualsiasi altro evento organizzato per le festività natalizie all’aperto e, comunque, ovunque si configurino assembramenti o affollamenti”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante