AFRAGOLA – Lo abbiamo anticipato nelle prime ore di questa giornata, subito dopo la mezzanotte e adesso è ufficiale. È stata presentata all’Ufficio Protocollo, alle 10:23 di questa mattina, la famosa mozione di sfiducia presentata dai 13 consiglieri, 9 di opposizione e 4 della maggioranza.

Non a caso anche il Consiglio Comunale programmato per stamattina dove si dovevano discutere alcune mozioni e interrogazioni presentate illo tempore dall’opposizione, dopo la nostra indiscrezione, è andato deserto per mancanza di numero legale. Oramai portare avanti qualsiasi azione sembra stucchevole. La mozione non può essere discussa prima di dieci giorni e dopo trenta giorni dalla presentazione della stessa. Quindi ora si attenderà solo, con molta ansia, la data del Consiglio Comunale dove si discuterà della mozione.

Da una prima analisi della lettura della mozione di sfiducia, anche se presentata e promossa dal PD appare lampante che sia quella partorita dall’idea di “A viso Aperto”, infatti anche nella lettura sembra quasi un copia e incolla del Comunicato Stampa diramato dal gruppo civico di opposizione alcuni giorni prima della decisione di raccogliere le firme.

Il dato politico che esce fuori, invece, dalla lettura del documento è che leggendo le firme ci si accorge subito che, forse nella storia di Afragola, questa è la prima volta che su un documento ci siano le impronte di Tuccillo, Nespoli e Giustino. Aspettiamo con curiosità, invece, di ascoltare le loro motivazioni in aula che sicuramente non coincideranno poiché al contrario significherebbe che ci voleva un Grillo per mettere d’accordo tutti. Scherzi a parte, vi terremo aggiornati.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.