Resta sintonizzato

Attualità

“Un nuovo lockdown a NATALE ?” Il ministro DI MAIO non ha dubbi…

Pubblicato

il

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha spiegato che al momento  visto che la curva dei contagi da Covid-19 sta rallentando, non esiste un vero e proprio pericolo LOCKDOWN NAZIONALE.
A confermare quanto detto dal Ministro, pare ci siano anche alcuni dati ufficiali del Comitato Tecnico Scientifico.

DI MAIO A ‘L’ Aria che tira’:

Se la curva sta rallentando non vedo ragione di un lockdown. Comunque le misure applicate sono rigide. Io ieri ho sentito la conferenza stampa del Cts e dell’Iss, hanno detto che l’Rt e la curva stanno rallentando. Con prudenza, ma se la curva rallenta non se ne vede la ragione di un nuovo lockdown, andiamo avanti con il metodo basato sulle strette per regioni

Io vedo una una luce alla fine del tunnel, con il vaccino entreremo in nuova normalità. Entro dicembre-gennaio arriveranno le prime dosi. Abbiamo sottoscritto dei contratti a livello internazionale e le tempistiche non mi risulta siano cambiate

 Il ministro ha spiegato che ci sono diversi accordi sul vaccino anti-Covid.

Ci sono due accordi internazionali al momento e l’Italia è presente in entrambi gli accordi, con contratti sottoscritti. “Con gli altri ministri degli Esteri ci siamo detti che l’unico modo per far ripartire il mondo è il vaccino, questo è lo strumento per superare la pandemia mondiale. L’unica cosa che mi interessa è tutelare la salute dei cittadini di tutte le Regioni. Io non ho mai attaccato un governatore o un sindaco, ho sempre spinto alla collaborazione istituzionale

Su DE LUCAIo a De Luca voglio mandare un messaggio di pace, lavoriamo insieme per la Regione. Noi applichiamo un metodo a livello nazionale, sui dati inviati dalle Regioni e il ministro Speranza non ha potuto fare altrimenti che dichiarare la Campania zona gialla” ha aggiunto Di Maio.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Napoli, tenta di sfuggire al controllo ma si scontra con la volante: 20enne in manette

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato San Giovanni Barra, hanno notato una persona correre ad alta velocità sul proprio motociclo e gli hanno intimato di fermarsi. Tuttavia, il conducente del mezzo, alla loro vista, ha accelerato la marcia per sottrarsi al controllo, ma è andato ad impattare contro la volante. L’uomo, è stato trovato trovato in possesso di 5 grammi di marijuana suddivisa in 13 involucri, di un grammo di hashish e 50 euro in contanti.

Pasquale Noto, 20enne di San Giorgio a Cremano con precedenti di Polizia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché denunciato per danneggiamento dei beni dello Stato e guida senza patente, poiché mai conseguita. Infine, il motociclo, è stato sequestrato.



Continua a leggere

Attualità

Napoli, divieto di balneazione sul lungomare: ecco l’ordinanza del Comune

Pubblicato

il

Il Comune di Napoli, ha disposto la pubblicazione dell’ordinanza sindacale d’interdizione temporanea alla balneazione, nel tratto del litorale cittadino che si estende da Largo Nazario Sauro fino a Marechiaro. La decisione, è stata presa in seguito alle abbondanti precipitazioni temporalesche, che hanno interessato la città e la sua provincia, con il servizio ARPAC che, ha rivelato la presenza d’inquinanti, che ne impediscono la balneazione.

Tuttavia, l’Assessora Menna, dichiara che: ” I funzionari dell’ARPAC hanno assicurato che, quanto prima possibile, verranno eseguiti ulteriori campionamenti, per fare in modo di verificare al più presto, il superamento della criticità. Intanto, è possibile l’elioterapia e quindi, l’accesso alla spiaggia, ma non la balneazione. Aspettiamo con fiducia i risultati del prossimo campionamento, che consentano la revoca dell’ordinanza in atto. Anche questo fenomeno, che ha riguardato la città e la costiera dei paesi limitrofi, ci fa capire l’impatto che ha nella nostra vita quotidiana il cambiamento climatico”.

Continua a leggere

Attualità

Italia. Scuola in presenza, parla Sileri: “Difficile un ritorno a settembre, andiamo avanti con le vaccinazioni”

Pubblicato

il

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, è intervenuto su Radio Capital, affrontando vari temi di stretta attualità, ecco le sue parole: “Se sono preoccupato per settembre? È una grande sfida, bisogna capire quanti italiani saranno vaccinati in quel momento. I contagi non avvengono a scuola, ma sui mezzi pubblici: è difficile ricominciare in presenza a settembre, sarà un processo graduale. Il Green pass per docenti, non credo che si farà, per ora andiamo avanti con la vaccinazione”.

Personalmente, non sono favorevole all’obbligatorietà della vaccinazione per il personale scolastico. Credo sia più importante spingere le persone a vaccinarsi con delle campagne forti, con iniziative di sensibilizzazione forte. L’obbligatorietà, non credo sia la soluzione risolutiva”. Lo ha detto la Ministra per le Politiche Giovanili, Fabiana Dadone, intervenuta ad Agorà Estate su Rai3.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante