Resta sintonizzato

Campania

Scuole in Campania, ritardi nello screening: potrebbe slittare la riapertura

Pubblicato

il

L’assessore all’istruzione della Regione Campania Lucia Fortini, ai microfoni dell’Ansa, ha parlato dello screening in vista della riapertura delle scuole, prevista per il 24 Novembre per l’infanzia e le prime classi della primaria:

I dati dello screening saranno esaminati dall’Unità di Crisi. Se avremo un tasso di bambini e insegnanti positivi alto e sentiamo che non è garantita la sicurezza a scuola immagino che l’Unità di Crisi possa rivedere la scelta di riaprire. Di sicuro non andremo allo sbaraglio.

La procedura di screening è strategica per la ripresa, ci darà il quadro della situazione, ma la ripresa non è obbligatoria. Noi abbiamo chiuso per primi poi hanno chiuso anche in molte altre Regioni, quindi avevamo ragione e ora ponderiamo. Questo è un messaggio che mando anche alle madri che ci dicono di non riaprire. Mi chiedo dov’erano quattro settimane fa quando si svolgevano le manifestazioni in strada contro la dad.

Capisco che ci siano genitori preoccupati ma a tutti ripeto però che torneremo in aula se ci sarà la sicurezza per farlo. Mi dispiace sentire che usiamo i bimbi come cavia, ci muoviamo prima di tutto sulla tutela della salute.

Per la scuola dell’infanzia non ci saranno problemi perché non è un obbligo, per la primaria troveremo delle soluzioni per non costringere nessuno. Qualche dirigente scolastico sta provando a orientarsi su una didattica mista ci avevano provato anche quando le scuole erano aperte con i bimbi in isolamento a far fare loro qualche ora a distanza. 

Al numero verde per lo screening scolastico sta telefonando chiunque, per sapere del suo tampone o per spiegare che ha la febbre e chiedere consigli. Il numero è solo per lo screening, non per altre informazioni. Gli operatori mi dicono che su circa seimila chiamate finora il 70% non è per lo screening della scuola. Chiamano per sapere l’esito del tampone, per dire che hanno la febbre e vorrebbero un controllo medico.

Quegli operatori non hanno dati sui tamponi e non sono dei medici, quindi quella linea va lasciata solo per la prenotazione del test. I numeri intasati stanno provocando ritardi, e infatti anche oggi non sono molti i tamponi che sono stati effettuati.

Dobbiamo fare uno screening e lo faremo, se ci metteremo qualche giorno in più non cambierà molto, l’importante è che riprendiamo la scuola guardando prima di tutto al diritto alla salute, visto che siamo in una pandemia“.

Potrebbe dunque slittare la riapertura. Aspettiamo i prossimi giorni per ulteriori aggiornamenti.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bacoli

I tesori nascosti di Baia: cinque absidi romani sul percorso della Cumana

Pubblicato

il

Cinque absidi in opera reticolata romana sono stati riportati alla luce nel corso delle attività di pulizia lungo l’ex percorso ferroviario della Cumana a Baia da parte dei tecnici del Parco Archeologico dei Campi Flegrei.

In settimana, infatti, sono state avviate le indagini per il completamento della progettazione del nuovo percorso pedonale attraverso la galleria dismessa della ferrovia Cumana, nei pressi delle Terme di Baia.

«I cinque absidi scoperti fanno parte di un antico prospetto del complesso di Mercurio o delle sostruzioni per una villa che doveva occupare la parte sommitale della collina di Baia», ha dichiarato il Parco Archeologico dei Campi Flegrei con una nota. 

Continua a leggere

Avellino

Prete campano positivo: scatta l’allarme tra i fedeli

Pubblicato

il

E’ panico tra i fedeli di Cervinara, in provincia di Avellino. Uno dei due vice parroci di don Renato Trapani è infatti risultato positivo al Covid e lo ha fatto sapere via social.

Si tratta di don Daniele Paradiso. E’ stato lui stesso ad informare i fedeli sul proprio profilo social: “Con profondo dispiacere devo avvisarvi che sono risultato positivo al Covid-19. Fisicamente non sto malissimo ma ho diversi acciacchi. Vi chiedo di pregare per me… Con affetto fraterno vostro Don Daniele Paradiso”.

Continuando “Invito le persone che sono state in contatto con me negli ultimi 10 giorni a sottoporsi al tampone molecolare (il rapido può risultare fallace come è successo con me) per sicurezza”.

E’ così che il prete ha invitato la comunità a sottoporsi ai dovuti controlli per evitare che scoppi un possibile focolaio.

Continua a leggere

Attualità

Allerta Meteo in Campania: chiusi tutti i parchi

Pubblicato

il

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello Giallo, valevole sull’intero territorio cittadino a partire dalle 20 di oggi, venerdì 14 maggio, e fino alla ore 12 di domani. 

Il primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, ha così deciso che in città i parchi pubblici resteranno chiusi.

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di colore Giallo per piogge e temporali valevole dalle 20 di stasera e fino alle 12 di domani sabato 15 maggio.

Nell’avviso si legge “I fenomeni temporaleschi saranno caratterizzati da rapidità di evoluzione e potranno essere accompagnati da grandine e fulmini. Tra le conseguenze derivanti dal quadro meteo previsto, la protezione civile regionale evidenzia, tra l’altro, possibili fenomeni franosi soprattutto in territori fragili anche in assenza di precipitazioni. Possibili anche caduta massi, allagamenti, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, fenomeni di rigurgito dei sistemi urbani di smaltimento delle acque meteoriche, scorrimento superficiale delle acque sulla sede stradale”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante