Salvatore Mauriello è arrivato presso l’Ospedale Cardarelli il 3 novembre per un’emorragia urinaria: aveva una neoplasia alla vescica.

Dopo alcune ore di attesa nel triage, dopo l’esito del tampone negativo, l’uomo di Giugliano, fu ricoverato presso il reparto di oncologia.

Dal 3 novembre al 19, ha raccontato ai familiari di essere stato sottoposto soltanto ad accertamenti diagnostici, senza ricevere alcuna terapia.

Tre giorni fa, il 19 novembre, fu invitato dal personale sanitario a lasciare la stanza perchè doveva essere sanificata: sottoposto al tampone, quest’ultimo ha avuto esito positivo.

Ciò nonostante l’uomo è rimasto in reparto, senza essere spostato. Ma ieri mattina è arrivata dal Cardarelli una tragica ed inaspettata telefonata che ha comunicato il decesso dell’uomo.

I familiari, affranti dal dolore, hanno così chiesto all’ospedale la cartella clinica per fare chiarezza sulla morte del loro congiunto.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.