Resta sintonizzato

Cronaca

Ombre sul decesso di Maradona, il medico personale: “Diego era depresso. Non è stato curato come si deve”

Pubblicato

il

Alfredo Cahe, storico medico personale di Diego Maradona, in un’intervista a Telefè, canale televisivo argentino, ha parlato della morte del Pibe de Oro, criticando duramente i medici che lo hanno curato nell’ultimo mese:

Non è stato curato come si sarebbe dovuto fare. Non solo Diego avrebbe dovuto restare nella clinica, ma in un’area ampiamente specializzata, con una infrastruttura differente a quella di cui disponeva nella casa dove è morto, simile a quella che era a sua disposizione quando lo portammo a Cuba.

Nella sua stanza avrebbe dovuto essere sempre presente un medico, ma così non è stato, al punto che il decesso è avvenuto in una maniera insolita.

L’esame cardiovascolare non è stato realizzato in forma completa. Diego non ha avuto la necessaria protezione. Non ho capito perché vi è stata tanta urgenza di operarlo. Mi sono rimasti molti dubbi. Non c’era bisogno di realizzare l’intervento chirurgico in forma così rapida. 

Diego era molto triste e il suo psicologo mi ha chiamato per dirmi che il morale dell’ex calciatore era a terra. Una donna vicina a lui mi ha riferito che si sentiva profondamente angustiato, depresso, e che sosteneva che non gli restava nulla da fare nella vita“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli. Party clandestino in un B&B: sorpresi a festeggiare un compleanno con buffet

Pubblicato

il

Erano quasi le 23 di sabato 17 aprile, quando alcuni residenti hanno segnalato al 112 un gran baccano provenire da un palazzo del corso Garibaldi a Napoli.

Quando i militari della compagnia Stella hanno raggiunto il luogo indicato, hanno sorpreso, in una stanza di un B&B napoletano, 17 ragazzi di età compresa tra i 18 e i 20 anni mentre festeggiavano un compleanno con tanto di buffet. Tutti assembrati in pochissimo spazio, rigorosamente senza mascherina.

Cinque di loro si trovavano fuori dal comune di residenza.

Sono stati multati e immediatamente allontanati.

Continua a leggere

Cronaca

Vasto incendio nei pressi del Campo Rom: paura a Nord di Napoli

Pubblicato

il

Un vasto incendio ha interessato oggi, domenica 18 aprile, un’area nei pressi del campo rom di Cupa Perillo, nel quartiere Scampia, zona nord di Napoli. Le fiamme hanno interessato un’area dove erano presenti rifiuti sversati abusivamente.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco che hanno spento l’incendio, la cui natura non è ancora chiara ma si sospetta sia dolosa.

«Continueremo a denunciare la non risoluzione della problematica in tutte le sedi opportune fino a quando non si sarà risolta la questione», ha commentato Apostolos Paipais, presidente dell’Ottava Municipalità di Napoli (Scampia, Piscinola, Chiaiano, Marianella), sottolineando «il grande lavoro della Prefettura ma anche le azioni ancora inefficaci da parte delle istituzioni preposte».

Paipais, che parla di «continuo danno ambientale e sanitario» per il territorio dell’Ottava Municipalità e dell’intera area nord di Napoli, annuncia che invierà una nota al riguardo alla Procura di Napoli, alla Prefettura, ai Ministeri della Salute e dell’Ambiente, nonché al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, al sindaco di Napoli Luigi de Magistris, all’Asl e ai sindaci dei Comuni dell’area a nord di Napoli.

Continua a leggere

Cronaca

L’omicidio: uccide la moglie a martellate e si costituisce

Pubblicato

il

Un cinquantenne ha ucciso la moglie di 39 anni a martellate a Pove del Grappa in provincia di Vicenza.

Dopo il delitto l’uomo si è costituito ai Carabinieri.

A dare l’allarme, come riporta l’Ansa, con una chiamata al 112, è stato lo stesso omicida, fermato dai carabinieri della compagnia di Bassano del Grappa una volta arrivati nella sua abitazione.

I militari sono attualmente sul posto per i rilievi del caso.
   

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante