Resta sintonizzato

Campania

Tragedia in provincia. La maestra Sabrina muore a soli 30 anni

Pubblicato

il

Si era laureata a soli 22 anni all’Università di Napoli “Suor Orsola Benincasa” e sempre giovanissima era riuscita a vincere il concorso a cattedra, realizzando il sogno della sua vita: diventare insegnante.

Sabrina però non ce l’ha fatta a vincere la sua folle corsa della vita e così si è spenta a soli 30 anni, stremata da un terribile ed incurabile male.

Più che di se stessa si preoccupava però per i suoi alunni di Altavilla perché era costretta ad assenze prolungate. Si preoccupava per l’apprensione e le preoccupazioni date alla mamma Mariarosaria Russo, al papà Clemente, alla sorella Monica , al fratello Rino, ai nipotini Clara e Clemente Junior e all’amore della sua vita, al suo fidanzato Giuseppe.

Sabrina Massaro era fatta così, generosa e passionale, attaccata all’insegnamento e alla famiglia. Studi e sacrifici fatti anche se, volendo, avrebbe potuto impiegarsi, comodamente, nell’azienda di famiglia, che è al top nel settore dell’energia ecocompatibile. Ma, insegnare era la sua grande passione e lo sanno bene i bambini dell’Istituto comprensivo Caruso di Altavilla Irpina dove era di ruolo.

Non era solo un’insegnante, era mamma e maestra, amica e alleata. Il suo sorriso erano carezze al cuore di tutti. Per quei bimbi era come una piccola fata. Sabrina sognava una famiglia ed aveva trovato l’amore della sua vita in Giuseppe Gallo Cantone, un ragazzo che sapeva rispettare e alimentare le sue passioni. Sabrina era l’orgoglio dei genitori, era la sorellina per Monica e Rino era la zia amorevole per Clara e Clemente Junior. Sabrina era anche l’amica che tutti avrebbero voluto.

Questa sera la salma arriverà nella chiesa di Sant’Adiutore Vescovo per la veglia funebre. Le esequie sono state fissate per oggi, venerdì 27 novembre, nella stessa chiesa, alle ore 10 e 30.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Covid-19. La situazione in Campania: i dati del giorno

Pubblicato

il

Anche quest’oggi, domenica 18 aprile, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha pubblicato il bollettino con i dati relativi alla situazione del Covid-19 nella nostra regione.

Questi i dati del giorno:

Positivi del giorno: 1.700 (*)

di cui Asintomatici: 1.080 (*)

Sintomatici: 620 (*)

* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 17.541

Tamponi antigenici del giorno: 6.259

Deceduti: 18 (16 deceduti nelle ultime 48 ore, 2 deceduti in precedenza ma registrati ieri)

Totale deceduti: 5.952

Guariti: 1.511

Totale guariti: 272.042

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 146

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)

Posti letto di degenza occupati: 1.529

Continua a leggere

Campania

Arrestato consigliere comunale ed ex candidato sindaco: trovata della droga nella sua abitazione

Pubblicato

il

L’ex candidato a sindaco e attuale consigliere comunale di Casagiove, in provincia di Caserta, Danilo D’Angelo è finito in manette.

Leader di “Casagiove nel Cuore”, è stato condotto presso la locale caserma dei carabinieri di via Bologna, dopo una perquisizione fatta questa mattina presso la sua abitazione.

I militari, coordinati dal maresciallo Saviano, hanno trovato in casa di D’Angelo delle quantità di droga, hashish e marijuana.

Alla presenza del suo avvocato e dopo le formalità di rito, D’Angelo è stato messo nella Punto dei carabinieri, sui sedili posteriori, accompagnato da altri due militari, ed è stato condotto in tribunale per la convalida dell’arresto, tramite direttissima.

L’ex candidato sindaco, vestito con una tuta ed un giubbino, era visibilmente scosso.

Continua a leggere

Campania

Focolaio nel comune campano: contagiati assessore, due vigili ed un impiegato

Pubblicato

il

Focolaio Covid al comune di Lusciano, nell’aversano. Sono risultati contagiati un assessore, un impiegato e due agenti della Polizia Municipale.

E’ stata disposta  la chiusura e la sanificazione di tutti i plessi scolastici, misure già disposte dopo la positività del test rapido.

Circa mezz’ora fa ho sentito l’ASL che mi ha confermato la positività del tampone molecolare. Stiamo già lavorando sui miei contatti, poi sarà l’ASL a dare le direttive. Sono un soggetto asintomatico e solo grazie ai miei continui controlli ho scoperto, per caso di averlo. Ringrazio tutti coloro che mi sono vicini e anche coloro che hanno criticato e inventato gratuitamente le bugie. Grazie infinite a tutti e auguro a me stessa una presta guarigione, perché non vedo l’ora di riabbracciare i miei bambini” ha scritto poco fa l’assessore Luisa Mottola.

Oltre all’assessore sono risultati contagiati anche due agenti della polizia municipale e un impiegato.

Colgo l’occasione per augurare una buona e pronta guarigione all’Assessore alla Pubblica Istruzione, Luisa Mottola, colpita anche lei da questo Virus unitamente ai due Sottoufficiali della Polizia Municipale e l’impiegato della stessa” ha reso noto il sindaco Nicola Esposito.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante