Resta sintonizzato

Cronaca

Gliugliano. Scarcerato il boss del Clan Mallardo Vincenzo D’Alterio

Pubblicato

il

Il boss del Clan Mallardo, Vincenzo D’Alterio, detto “O’Malato” ha lasciato il carcere di Tempo Pausania, in Sardegna, dove era detenuto in regime di massima sicurezza.

Il tribunale di Sorveglianza di Sassari, a seguito dell’udienza di ieri, ha scarcerato l’esponente del clan Mallardo, accogliendo la tesi difensiva presentata dall’avvocato Salvatore Cacciapuoti.
Il legale ha sollevato l’incompatibilità col regime carcerario per gravi motivi di salute (enfisema polmonare e altre patologie respiratorie).
D’Alterio deve scontare 11 anni e 4 mesi ed era detenuto da un anno a Tempio Pausania. Ora è ai domiciliari a Giugliano.

Il boss fu arrestato nell’ambito dell’operazione denominata “Big sick” in cui  finirono in manette diversi affiliati.

Tra questi anche un noto medico che finì in carcere perché secondo le indagini della Finanza, emetteva false attestazioni nei confronti di Vincenzo D’Alterio “propedeutiche al riconoscimento della infermità mentale, che gli hanno consentito l’ottenimento non solo dei benefici carcerari ma anche di specifici emolumenti previdenziali”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Tentano di rubare un’auto ma un poliziotto libero dal servizio li fa arrestare: tre uomini in manette

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, un agente del Commissariato di Frattamaggiore libero dal servizio, mentre percorreva via Firenze, ha notato tre uomini a bordo di un’auto, due dei quali, una volta scesi dal veicolo, hanno infranto il deflettore di un’auto in sosta. I malviventi, si sono immediatamente allontanati, risalendo sul veicolo condotto dal complice che li attendeva per la fuga. Il poliziotto, li ha inseguiti con la propria autovettura e, con il supporto di una pattuglia prontamente allertata, li ha bloccati in via Siepe Nuova in possesso di un martello e di diversi arnesi atti allo scasso.

Antonio Bruno, l’omonimo cugino e Mariano Menna, rispettivamente di 33, 32 e 30 anni, napoletani con precedenti di Polizia, sono stati arrestati per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Continua a leggere

Cronaca

Rapina.Paura a Piazza Garibaldi

Pubblicato

il

Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in piazza Garibaldi sono stati avvicinati da un giovane che ha indicato tre uomini i quali, poco prima, dopo averlo accerchiato gli avevano sottratto il cellulare.


I poliziotti si sono avvicinati ai tre che, alla loro vista, hanno tentato la fuga ma due di essi sono stati raggiunti e bloccati in corso Garibaldi mentre il terzo, dopo essersi disfatto di un cellulare, è stato fermato in via Pica.


Enzo Capocotta, 30enne napoletano, Emran Seban, 30enne macedone irregolare sul territorio nazionale, e Umberto Flocco, 25enne di Casaluce, tutti con precedenti di polizia, sono stati arrestati per furto con strappo; inoltre, il Capocotta anche per evasione poiché sottoposto agli arresti domiciliari per rapina.
Infine, il cellulare è stato restituito alla vittima.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli. Due spacciatori in fuga

Pubblicato

il

Ieri sera gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in via Sant’Antonio Abate due persone, una delle quali a bordo di uno scooter, che stavano scambiando qualcosa in cambio di denaro e che, alla loro vista, si sono date alla fuga.


Ne è nato un inseguimento nel corso del quale l’acquirente a bordo dello scooter è riuscito a dileguarsi, mentre lo spacciatore è stato raggiunto e bloccato in vico Guardia e trovato in possesso di 4 involucri contenenti un grammo di cocaina, un bilancino di precisione, diverso materiale per il confezionamento della droga e un coltellino a farfalla.


Emanuele Amodio, 23enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato  per spaccio di sostanza stupefacente.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante