Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha confermato che per il 24 e il 31 dicembre resterà in vigore il coprifuoco a partire dalle 22, al fine di evitare festeggiamenti eccessivi ed assembramenti.

Il Dpcm contenente le regole per il Natale, entrerà in vigore il prossimo 4 dicembre e dovrebbe contenere anche una stretta per gli spostamenti tra le Regioni.

Non sarà un Natale come tutti gli altri, dobbiamo dire parole di verità” ha affermato il Ministro della Salute, intervenuto a Live non è la D’Urso.

Speranza ha poi conferemato anche il Coprifuoco dalle 22 alle 6 per Natale e Capodanno ed ha anche detto che la messa di Natale, che di norma si svolge a mezzanotte, andrebbe anticipata: “È chiaro che se c’è un coprifuoco penso che vada rispettato per tutti. Se c’è un coprifuoco c’è un coprifuoco”.

L’ipotesi del Governo è che tutta l’Italia sarà zona gialla entro il Natale, ma anche nelle Regioni in area gialla ci sarà un divieto di spostamento.

Possibile che ci sia qualche deroga, come nel caso del ritorno alla residenza e la possibilità di trascorre le feste con i propri familiari in altre città, ma solamente se si tratta di parenti malati o genitori anziani soli. Possibile un’eccezione anche per gli studenti fuori sede. Per qualsiasi spostamento, comunque, servirà l’autocertificazione. Consentiti gli spostamenti nelle seconde case solo se nella stessa Regione.

I negozi chiuderanno alle 21 per consentire lo shopping evitando affollamenti mentre bar e ristoranti continueranno a chiudere alle 18 e non apriranno per le giornate di Natale e Santo Stefano.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.