Resta sintonizzato

Attualità

Massimo, il bimbo escluso dalla Comunione, ha ricevuto il sacramento dal Cardinale Sepe

Pubblicato

il

Il piccolo Massimo si era visto negare il sacramento dell’Eucarestia solo perchè disabile.

Era stato un parroco nel quartiere di Poggioreale a negargliela ma i genitori hanno iniziato una lunga battaglia e hanno vinto: la Comunione è stata celebrata dal Cardinale Crescenzio Sepe.

Quello di Massimo non era il primo episodio di discriminazione ed esclusione per i bimbi autistici e disabili che in realtà non sono altro che bimbi speciali che avrebbero bisogno di più cura e attenzione da parte della società e che invece si trovano troppo spesso messi ai “margini” proprio da chi invece dovrebbe includerli più di chiunque altro.

Dopo le proteste da parte dei genitori a celebrare la cerimonia domenica scorsa è stato il Cardinale Crescenzio Sepe.

L’emozione é stata grande, abbiamo combattuto per ottenere un diritto di mio figlio, sono felice, é una grande vittoria per noi, ma una sconfitta per la società. Tutto questo ha fatto capire che viene fatto ancora poco o niente per i bambini disabili. Abbiamo combattuto insieme all’Osservatorio La Battaglia di Andrea ed abbiamo avuto giustizia, tutto questo ci ha forgiato ancora di piú e da oggi episodi del genere non dovranno piú succedere, nè a Massimo, nè agli altri bambini disabili d’Italia” ha dichiarato Mary, la mamma di Massimo.

Siamo stanchi della discriminazione e dell’esclusione dalla società dei bambini affetti da queste patologie“, ha commentato Asia Maraucci, presidente de ‘La Battaglia di Andrea‘, associazione che da qualche anno si batte per i bambini autistici e invalidi che si sono trovati a dover fronteggiare circostanze analoghe a quelle davanti alla quale si è trovato il piccolo Massimo e i suoi genitori.

Il cardinale Sepe ha dimostrato il suo essere un grande uomo oltre che un buon sacerdote, speriamo di non doverci trovare piú di fronte a situazioni come queste, peraltro innescate da chi ha il compito di diffondere la parola di Dio” ha concluso Asia Maraucci.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Vaccini a Napoli. Da domani parte la campagna per i cittadini tra i 60 e i 69

Pubblicato

il

E’ stato un weekend sprint per i vaccini a Napoli e l’inizio della nuova settimana vedrà l’avvio della vaccinazione dei cittadini dai 60 ai 69 anni.

I primi vaccinati di questa categoria sono stati convocati alla Fagianeria al ritmo di 1.200 al giorno con AstraZeneca fino a venerdì prossimo.

Alla Mostra d’Oltremare c’è intanto domani e martedì un rallentamento in attesa delle nuove dosi di Pfizer in arrivo.

Ieri l’Asl Napoli 1 ha fatto in tutto a Napoli 7.700 dosi di vaccino e oggi si è arrivati a 6.000 circa, con un rallentamento che si registra sempre la domenica nell’afflusso dei convocati. 

Secondo la tabella del governo, la Campania alle 17 di oggi ha somministrato 1.286.700 dosi sulle 1.444.845 ricevute, quindi l’89,1%.

Domani si torna a un rallentamento ormai tipico di inizio settimana, da quando la spedizione delle dosi Pfizer è stata rimandata al mercoledì: alla Mostra d’Oltremare ci saranno mille fragili convocati al mattino e 2.064 anziani over 80 per il richiamo al pomeriggio, mentre al Madre si prosegue con 500 cittadini dai 70 ai 79 anni, stessa categoria che viene vaccinata alla Stazione Marittima dove domani ci saranno 1200 convocati.

Continua a leggere

Attualità

Coronavirus in Italia. Il bollettino: aumenta il tasso di positività

Pubblicato

il

Secondo l’ultimo bollettino della Protezione civile e del Ministero della Salute, pubblicato oggi, domenica 18 aprile, sono 12.694 i nuovi casi da Coronavirus rilevati in Italia nelle ultime 24 ore.

Continua a rimanere alto il numero delle vittime: sono 251 i decessi registrati nell’ultima giornata, ieri 310. Il totale delle morti dall’inizio del monitoraggio è così salito a 116.927.

Nei reparti non critici, sono 23.648 le persone ancora ricoverate con sintomi, (ieri 24.100). In terapia intensiva si trovano invece 3.311 persone (ieri 3.366). Mentre sono stati 163 i nuovi ingressi giornalieri nelle unità intensive (ieri 169).

Con 230.116 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri 331.734), il tasso di positività giornaliero è salito al 5.5%, ieri 4.6.

Continua a leggere

Attualità

Covid-19. La situazione in Campania: i dati del giorno

Pubblicato

il

Anche quest’oggi, domenica 18 aprile, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha pubblicato il bollettino con i dati relativi alla situazione del Covid-19 nella nostra regione.

Questi i dati del giorno:

Positivi del giorno: 1.700 (*)

di cui Asintomatici: 1.080 (*)

Sintomatici: 620 (*)

* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 17.541

Tamponi antigenici del giorno: 6.259

Deceduti: 18 (16 deceduti nelle ultime 48 ore, 2 deceduti in precedenza ma registrati ieri)

Totale deceduti: 5.952

Guariti: 1.511

Totale guariti: 272.042

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 146

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)

Posti letto di degenza occupati: 1.529

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante