CAIVANO – Altro passo falso della giunta Falco. Il Sindaco però, per onestà intellettuale si deve dire, in campagna elettorale non ha mai mentito ai caivanesi, ha sempre detto di voler ritornare ai “fasti” della politica di Mimmo Semplice & C. e dalle prime battute diciamo che ci sta riuscendo alla perfezione. Peccato per i caivanesi che non si siano ricordati di quanto sia stata prebendista, lottizzante e individualista quel tipo di politica, ma erano altri tempi. I tempi in cui non esistevano i social, non c’era il protocollo elettronico, non era esistito quel sogno chiamato rivoluzione culturale che ha fatto aprire gli occhi a parecchi cittadini e la stampa locale era più assoggettata che mai, oltre che un po’ ignorantella. Anche se oggi, su quest’ultimo punto, Caivano non è che sia proprio migliorata ma fortunatamente esistono testate a respiro regionale che riescono a tenere il focus sui singoli territori e ad aiutare la gente a capire meglio con quale tipo di principio è governata la propria città. Ma veniamo ai fatti.

Il fatto di specie che ci accingiamo ad illustrarvi è gravissimo, perché fa denotare quanto la neonata giunta caivanese non vede o fa finta di non vedere quello che si sta approvando per ignoranza o per interesse personale di qualche amico di amico. Continua la gestione familistica del Sindaco Enzo Falco che il 26 ottobre scorso fa approvare una delibera dalla sua giunta per la nomina di un avvocato che deve interessarsi di una costituzione parte civile del Comune di Caivano. L’incarico, come da delibera, viene affidato ad un avvocato esterno di Santa Maria C.V. in provincia di Caserta per un importo pari a € 2.626,42 compreso d’iva. Fin qui nulla quaestio.

La cosa grave però e che all’interno della delibera si legge il seguente passaggio: “Considerato che il nominativo del legale da incaricare vada individuato, secondo i principi di cui all’art. 4 del D. lgs. N. 50/2016, nell’elenco degli avvocati fiduciari approvato con determinazione dirigenziale n. 896 del 12.08.2020″. Siccome la nostra testata non si fida da sempre dell’amministrazione che si è formata in quel di Caivano, ci siamo andati a leggere l’elenco degli avvocati fiduciari all’interno della determinazione n.896 del 12 Agosto 2020 e il nominativo di tale Iannotti Gennaro non è presente in esso e sfortuna ha voluto per chi magari avesse pensato che nessuno avrebbe mai dato un’occhiata all’albo pretorio del Comune che all’interno della lista non c’è neanche alcun Gennaro, quindi non ci si venga poi a dire che sia stato un errore di battitura!

Allora perché scrivere ancora fandonie? A quale amico casertano bisognava fare ‘sto favore? Perché ostinarsi ad amministrare con l’idea di credersi i più furbi?

Ma la cosa ancor più grave che all’interno di quella stessa giunta c’è un membro delle fiamme oro (Polizia di Stato) che non solo dovrebbe sapere cosa stia firmando e dovrebbe vigilare sulla legalità del procedimento ma che inoltre fa parte di quel gruppo politico che una volta presentava l’hashtag #FiatoSulCollo, evidentemente la mascherina che si sta usando in questa pandemia gli ha impedito di alitare sul collo del sindaco e ne prendiamo atto.

Ma poi, che gli assessori non venissero di nuovo in Consiglio con la spavalderia di insegnare i tecnicismi a chiccessia. Se questi sono i risultati del loro lavoro, sono in debito perfino con l’ultimo ignorante di Caivano.

Di seguito potete consultare la delibera della nomina e l’elenco degli avvocati fiduciari del Comune di Caivano.

Delibera della nomina dell’Avvocato

Elenco degli avvocati fiduciari

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.