Resta sintonizzato

Attualità

Recovery, Conte: “Decreto ad hoc. Non possiamo sprecare risorse”

Pubblicato

il

Il Recovery Plan sta facendo molto discutere negli ultimi giorni.

Il Premier Giuseppe Conte ne ha parlato, spiegando dettagliatamente il nuovo Decreto:

La struttura capitanata da sei manager per vigilare sul Recovery Plan è assolutamente necessaria. 

Creare una struttura per assicurare il monitoraggio dei migliaia di cantieri che ne nasceranno, pensate solo alla ristrutturazione degli edifici scolastici e più in generale degli edifici pubblici, una struttura che assicuri un monitoraggio, il rispetto dei tempi, è assolutamente necessario o diventa impossibile assicurare che quei soldi vengano spesi in pochi anni. 

Senza una struttura ad hoc, non potremmo nemmeno controllare se si rispettano i tempi, se si è in ritardo. Ma la governance andrà in un decreto ad hoc e non in legge di bilancio, dunque sarà offerta al Parlamento, perché è giusto possa esprimersi. 

Quel che è importante è assicurare certezza dei tempi. Non possiamo sprecare risorse, dobbiamo puntare su velocità e semplificazione.

Nella norma non c’è scritto quanti saranno ma ragionevolmente, trattandosi di sei missioni, si può pensare a sei manager, ciascuno per ogni missione proprio per evitare di moltiplicare posizioni e staff. Dunque una struttura minima e senza centinaia di commissari“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

ZTL a Marechiaro: il Comune revoca la proroga e si scatena il caos

Pubblicato

il

NAPOLI – Il Comune di Napoli nella settimana appena trascorsa aveva prorogato fino al 30 di ottobre la Ztl a Marechiaro.

Esigenza dovuta all’importante caos registrato negli ultimi tempi dovuto non solo alla viabilità dei residenti, ma di tutti coloro siano intenzionati ad accedere alle spiagge della zona posillipina.

Nonostante i primi risultati positivi, la proroga è stata ritirata ed appena le telecamere dei varchi elettronici sono state spente (normalmente tale azione sarebbe stata effettuata il 20 del mese di settembre) i passaggi sono stati presi di mira dai cittadini che si sono recati nella zona in numerosi.

Tale è stata la calca che la Questura di Napoli la scorsa settimana ha chiesto al Comune di riattivare la Ztl nel weekend e prorogarla fino al mese prossimo, precisamente al 30 ottobre. Data giustificata anche dalle previsioni meteo che si registrano favorevoli sino a tale giorno.

Il Municipio, però, come detto, prima ha pubblicato l’ordinanza per riattivare la Ztl a partire da sabato 25 settembre, poi, dopo 4 giorni, l’ha revocata, perché la segnaletica e i cartelli che sono presenti in zona non sono stati aggiornati con le nuove date e avrebbero potuto trarre in inganno gli automobilisti e perché vanno riprogrammate anche le telecamere del varco elettronico.

Non si contano i tentativi dei napoletani di aggirare le telecamere, ad agosto sono stati ripresi addirittura con le mascherine anti-Covid sulle targhe degli scooter.

“Problematiche di rilevante congestione da traffico veicolare e sovraffollamenti nel tratto di Via Marechiaro connessi al considerevole flusso di persone e veicoli privati durante il decorso fine settimana che ha determinato ripercussioni sulla viabilità dell’intera zona”.

Questo quanto espresso dal Comune di Napoli, intenzionato ad adottare provvedimenti importanti per multare gli inosservanti delle regole.

Continua a leggere

Attualità

“Sei sangue e corpo di Napoli”: gli auguri di De Magistris a Sophia Loren

Pubblicato

il

NAPOLI

Continua a leggere

Attualità

“Torneremo a scuola”: la canzone-manifesto della scuola Maria Chierichini

Pubblicato

il

ROMA– L’anno scolastico è appena iniziato ed alla scuola “Maria Chierichini” si intona “Torneremo a scuola”, canzone manifesto di questo tempo tanto atteso: il ritorno nelle classi di tanti giovani studenti.

Si tratta di un motivo musicale nato da un’idea della Polizia di Stato. E’ stato arrangiato dal Vice maestro Roberto Granata ed interpretato dalla banda musicale scolastica e dalla stessa Polizia di Stato.

A cantarla sono stati i bambini unitisi in coro ed aiutati dal cantante Red Canzian. Attraverso il linguaggio universale della musica, la Polizia di Stato festeggia insieme ai più piccoli il rientro in classe. Da anni le forse dell’ordine si sono avvicinate agli studenti attraverso numerose iniziative di prossimità, trasmettendo i valori della cultura della legalità e adottando di volta in volta codici di comunicazione diversi, per intercettare il più ampio numero di bambini ed adolescenti.

Un percorso che non terminerà con tale iniziativa, ma si rafforzerà proprio con l’inizio accademico.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante