Resta sintonizzato

Attualità

Covid-19, Rezza: “Siamo ancora sopra la soglia critica per le terapie intensive”

Pubblicato

il

Il direttore della Prevenzione del Ministero della Salute Gianni Rezza, alla conferenza stampa sull’analisi della situazione epidemiologica, ha affermato:

Oggi abbiamo dei dati contrastanti, piu di 14mila positivi e rapporto di positivita’ sotto il 10% con un meno 92 di ricoveri in terapia intensiva, tuttavia il dato dei morti a 846 è davvero molto elevato e ciò indica che in questi 2-3 mesi il numero delle persone infettatesi è grande con una ripresa dell’epidemia imponente.

Balza agli occhi il dato del Veneto che sta sopra i 3mila contagi con tasso di positività del 18%. Siamo ancora sopra la soglia critica per l’occupazione dei posti in terapia intensiva e di area medica. Ciò dimostra che le misure restrittive funzionano: le regioni che avevano incidenze più elevate e che sono state sottoposte a misure più restriuttive ora stanno meglio delle altre.

È ancora presto per dire se potremo o no riaprire completamente le scuole, anche le superiori dopo le feste natalizie, ciò perchè l’incidenza dei casi è ancora molto elevata e finché non abbassiamo l’incidenza è difficile parlare di riapertura delle attività. 

Vaccino? È partito il Regno Unito e gli Usa e penso che presto partirà l’Ue con le vaccinazioni e penso sarebbe bello partire almeno insieme a Francia e Germania. Nella prima fase è previsto che si vaccinino gli operatori sanitari e credo che in questo caso l’adesione sarà più elevata. Il problema sarà avere tanto vaccino a disposizione. Oltre a loro verrà vaccinato anche il personale delle Rsa e si inizierà a vaccinare anche la popolazione anziana nelle Rsa. Poi la campagna procederà vaccinando prima gli anziani. 

Natale? È possibile che ciò che non vediamo sia addirittura più pericoloso di ciò che vediamo, facendo riferimento alla gente per strada. È chiaro che le feste sono fatte apposta per incontrarsi. Nessuno affetto da sadismo, ma se tante persone si incontrano in luoghi chiusi quelli diventano i contesti in cui il virus corre di più. Nessuno vuole impedire qualcosa a qualcuno per imposizioni o interferenze non dovute, ma è logico che il primo sentimento è proteggere i propri cari. 

Ricevo mail un po’ minacciose, che rinfacciano alla sanità di rallentare l’economia, ma a rallentare è il virus non le misure: anzi le misure parzialmente restrittive come ora hanno tenuto bassa la circolazione del virus e hanno permesso delle attività. Se non si prende alcun provvedimento alla fine saremo costretti a fare il lockdown generale“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Ladri in trasferta per rubare dei gioielli, in manette tre napoletani

Pubblicato

il

Lo scorso weekend, la Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Stradale di Genova e La Spezia, ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, nei confronti di altrettanti soggetti residenti nel napoletano, arrestati con l’accusa di concorso in rapina aggravata ai danni dei rappresentanti di gioielli. L’indagine, ha avuto inizio a seguito di una rapina effettuata a marzo ai danni di un rappresentante di gioielli della provincia genovese. In particolare, quel giorno, due soggetti a bordo di una moto, con casco nero integrale, si erano avvicinati all’auto dei malcapitati, sottraendogli una borsa contenente gioielli per un valore di 130 mila euro.

L’attività d’indagine, ha consentito di individuare i transiti autostradali dei veicoli utilizzati per le rapine e anche la loro base, una struttura ricettiva in Toscana. Pertanto, tutti i soggetti, sono stati tratti in arresto lo scorso sabato, mentre si trovavano nelle loro case. I tre arrestati, sono stati poi condotti presso il carcere di Poggioreale a Napoli, mentre un quarto componente, è stato denunciato a piede libero.

Continua a leggere

Attualità

Sorpreso con pistola, droga e cartucce: arrestato 40enne

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, hanno tratto in arresto nel corso della mattinata odierna, un 40enne del luogo. In particolare, i militari dell’Arma, hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e sequestrato una pistola Beretta provento del furto e 41 cartucce dello stesso calibro, nonché 56 grammi di marijuana. L’uomo, alla vista dei carabinieri, ha tentato invano di disfarsi dell’arma, del munizionamento e dello stupefacente, lanciandoli dal proprio balcone nel giardino del vicino di casa. L’arrestato, è stato poi condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Crispano, varata nuova modalità di gestione delle cedole e dei voucher per le scuole

Pubblicato

il

Il Comune di Crispano, a partire dall’anno scolastico 2021/22, ha adottato una nuova modalità di gestione delle cedole per gli alunni e le alunne delle scuole primarie statali e paritarie del territorio comunale. Pertanto, le cedole e i voucher, saranno forniti in formato digitale e potranno essere utilizzate presso le cartolibrerie/librerie accreditate, con avvisi da ricercare di volta in volta sul sito www.comune.crispano.na.it, mediante l’esibizione di un semplice Codice Pin, associato al codice fiscale dell’alunno beneficiario. Per quanto riguarda invece, la procedura di domanda, può essere presentata dal 21 settembre 2021 al 30 settembre 2021.

La procedura da seguire, è molto semplice, infatti sarà possibile rivolgersi al call center della ditta Astrotel ai seguenti numeri telefonici: 08251806043. Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19. A tal proposito, il sindaco di Crispano Michele Emiliano, si è così espresso:

Una procedura che, insieme all’assessore all’istruzione Carolina Cosentino, abbiamo voluto fortemente in previsione del possibile caos che si sarebbe potuto creare e, come alternativa valida, nella gestione di un servizio così importante. Una scelta per aiutare le mamme e i papà di Crispano a ottenere le cedole, senza dover affrontare lunghe e faticose procedure. Come sempre, siamo al lavoro per voi”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante