Resta sintonizzato

Cronaca

Nuovo DPCM, confermato il Coprifuoco: ecco fino a quando

Pubblicato

il

Il coprifuoco dalle 22 alle 5 resta in vigore dal 7 al 15 gennaio.

Lo prevede la bozza del decreto che andrà questa sera in Consiglio dei ministri.

Questo il testo. “E’ consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le ore 22, e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

ARZANO. Morra: “Efficace azione di ripristino della legalità”

Pubblicato

il

Il Presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra ha annunciato un’importante azione di ripristino della legalità ad Arzano:

Stamattina ad Arzano, in provincia di Napoli, è in atto un’importante azione di ripristino della legalità coordinata dalla Prefettura partenopea. Abbattimenti di manufatti abusivi, sgomberi di case occupate da parte di soggetti legati alla criminalità organizzata, insomma recupero di una situazione di diritto.

Come in altre occasioni, non è soltanto un’azione di contrasto ad abusi edilizi, ma è il ripristino delle regole, perché lì nelle periferie di comuni troppe volte dimenticati, soprattutto dalla politica delle regole, impera la politica del più arrogante.

Arzano è, fra l’altro, all’analisi della commissione Antimafia per le prossime elezioni comunali dopo lo scioglimento per infiltrazioni di stampo camorristico. Ecco, accendiamo un faro su comuni che necessitano di legalità per ridare fiducia alla maggioranza onesta e laboriosa dei cittadini.

Noi, lo Stato di diritto e delle regole, dobbiamo esserci perché solo così si fa reale azione politica, educando al rispetto di se stessi oltre che degli altri”.

Continua a leggere

Cronaca

Operazione “Plastic connection”: il traffico illegale dalla Campania al Veneto

Pubblicato

il

NAPOLI – Dal Veneto alla Campania i rifiuti smaltiti illegalmente non fanno altro che aumentare, danneggiano l’ecosistema e rappresentando un importante danno per la salute della cittadinanza.

Nella giornata di oggi sono state arrestate 12 persone dall’Arma dei Carabinieri al termine di una lunga attività investigativa diretta dalla Procura Distrettuale Antimafia di Venezia. Di queste undici sono state portate nelle celle carcerarie, mentre una è stata sottoposta agli arresti domiciliari.

Tra gli arrestati, ci sono A. M. 51enne di Salerno residente a Serino (Avellino); S.C., napoletano di 64 anni residente a Casalnuovo; G.P. napoletano di 57 anni; A. M., 62enne di Cercola; P.C., napoletano di 52 anni.

L’operazione, denominata “Plastic Connection”, ha permesso di ricostruire tutta la filiera del traffico illecito di rifiuti da Sud a Nord. I Carabinieri del Comando Provinciale di Belluno, che hanno svolto l’operazione, hanno testimoniato che nella lunga catena erano comprese aziende sparse tra Napoli, Avellino e Salerno.

Una volta scelta la destinazione e stabilito il collegamento, veniva avviata la partenza dei camion di rifiuti dalla Campania verso il Veneto. Sono 22mila le tonnellate di rifiuti smaltiti illecitamente. Quantità tali da poter ricoprire, per sette volte, piazza San Marco, secondo i Carabinieri.

Continua a leggere

Cronaca

Frattamaggiore: tifoso perde un dito durante una partita di calcio

Pubblicato

il

NAPOLI – Ieri pomeriggio a Frattamaggiore si è giocato il secondo turno del campionato di Eccellenza Campania – girone B – e tra le varie sfide c’era Frattese Puteolana. Una partita che non sarà ricordata per il risultato o per le eccellenze viste sul campo, ma per quello accaduto dopo il gol della squadra.

Gli ospiti erano accompagnati da una folta rappresentanza di tifosi arrivati dall’area flegrea che al gol della propria squadra del cuore sono esplosi di gioia. Per una persona in particolare però quell’esultanza è costata molto cara. Un tifoso infatti, arrampicatosi sulla struttura per esultare, quando è sceso è stato colpito da un dolore lancinante alla mano e quando l’ha guardata ha notato che aveva perso un dito.

Le urla di dolore hanno fatto girare tutto il settore ospiti che subito si è fiondato a dare una mano al povero malcapitato. Tenendosi la mano infatti l’uomo urlava in napoletano “Il dito, il dito“. La partita è stata addirittura sospesa per alcuni minuti per cercare di soccorrere il tifose e tentare di ritrovare il pezzo di dito mancante che si era tranciato di netto.

Ad augurare una pronta guarigione al tifoso della Puteolana, ci ha pensato la stessa società che su Facebook gli ha dedicato un pensiero: “L’Asd Puteolana 1902 è vicina al tifoso per lo sfortunato incidente sugli spalti di questo pomeriggio durante la gara contro la Frattese. La società gli augura una pronta guarigione e lo attende al più presto al Domenico Conte per sostenere ancora i Diavoli Rossi“.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante