La zona bianca sembra quasi un “miraggio” per molti eppure ci sono alcune regioni che possono sperare di rientrarvi prima di quanto si pensi.

Bar e ristoranti aperti senza limiti d’orario, riapertura di palestre, cinema, teatri, musei e persino sale da concerti: insomma un vero “paese dei balocchi” per ciò che abbiamo vissuto e che stiamo ancora vivendo.

Sembra dunque esserci una luce in fondo al tunnel e la normalità non appare così lontana se si pensa alla tanto agognata “zona bianca”.

Quest’ultima dovrebbe essere istituita già con il nuovo Dpcm anti-covid previsto per il prossimo 16 gennaio e potrebbe coinvolgere regioni con contagi quasi azzerati e con strutture sanitarie non in affanno.

Spostamenti liberi, rinviato forse l’orario del coprifuoco ma resterà l’obbligo di mascherina all’aperto e al chiuso oltre al distanziamento sociale e al divieto di assembramento: ma quali saranno le regioni ad avere per prime questa speranza?

Come riportato da Il Messaggero, sarà il Comitato tecnico scientifico a stabilire i parametri per l’ingresso delle regioni in zona bianca. Probabilmente l’Rt dovrà essere al di sotto dello 0,5 che tuttavia, al momento, ancora nessuna regione può raggiungere. Anche se la “promozione” potrebbe essere raggiunta da Toscana, Liguria e Abruzzo poiché hanno meno contagi in proporzione alla popolazione ma tutto dipende dalla tenuta dei reparti Covid e dalla resilienza degli ospedali nei prossimi giorni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.