Lunedì pomeriggio, alle 18, a Bacoli è stato ritrovato un uomo senza vita all’interno della propria abitazione.

L’uomo, Luciano Caronte, presentava una ferita da arma da taglio al centro del petto, probabilmente inferta da un coltello da cucina, ed è deceduto durante le operazioni di rianimazione da parte del personale sanitario del 118 intervenuto sul posto.

Secondo le notizie riportate da Fanpage, i Carabinieri, che indagano sull’accaduto, hanno fermato il figlio della compagna di Luciano, un 30enne operaio incensurato, affetto da disturbi psicotici: il ragazzo è accusato di omicidio aggravato.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.