Resta sintonizzato

Pozzuoli

Sciame sismico nei Campi Flegrei: avvertite dieci scosse

Pubblicato

il

Questa mattina si è verificato uno sciame sismico a Pozzuoli, nei Campi Flegrei, legato al fenomeno di bradisismo in atto.

Le scosse di bassa intensità, circa 10, sono state registrate dai sensori dell’Osservatorio Vesuviano dell’Ingv, a partire dalle ore 11:22 di stamattina, e sono state avvertite sotto forma di boati dalla popolazione.

Secondo le notizie riportate da Napoli Repubblica, due scosse hanno raggiunto la magnitudo 1 della scala Richter: una prima alle 11.26 (1.0) e una seconda alle 12.29 (1.2).

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli. Incendio dell’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli. Le dichiarazioni del Sindaco

Pubblicato

il

“Ora si faccia in fretta, si eliminino i pericoli e si metta in sicurezza l’intera area colpita dal terribile incendio, con la rimozione di tutte le gradinate di legno, che era gia’ prevista e che piu’ volte e’ stata oggetto di discussioni. Chiedo al direttore del Parco archeologico dei Campi Flegrei, Fabio Pagano, che ha la competenza sull’Anfiteatro Flavio e gli altri siti archeologici del territorio, di mettere in campo con determinazione tutte le azioni necessarie per permettere ai turisti di ammirare nella sua pienezza la terza arena piu’ grande del mondo romano”.

Queste le dichiarazioni del Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, sulla questione dell’incendio che ha distrutto in parte l’Anfiteatro Flavio.

Continua a leggere

Attualità

Pozzuoli. Stop alla musica da mezzanotte: la decisione del Sindaco

Pubblicato

il

Numerosi comuni campani, anche a causa dell’impennata dei contagi, stanno prendendo provvedimenti anti-movida. Dopo Avellino, anche il Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, per contrastare la diffusione del Covid-19 e anche per “garantire la necessaria quiete nelle circostanti aree fortemente abitate” ha emanato una nuova ordinanza.

Vietata la musica sul lungomare, mentre sul litorale lo stop è per la mezzanotte, dal lunedì alla domenica. Sul lungomare di via Napoli sono così vietate le attività musicali e le proiezioni televisive sulle pedane che sorgono sulla strada; in generale, come si legge nell’ordinanza, non sono consentite “immissioni di rumore nell’ambiente esterno di alcun tipo e provenienza”.

L’ordinanza del primo cittadino flegreo, inoltre, limita le attività musicali fino alla mezzanotte sul litorale tra Arco Felice e Lucrino, dove sorgono molti bar e locali, per l’intera settimana, dal lunedì alla domenica.

L’ordinanza è valevole fino alla fine della stagione balneare, fissata al termine del mese di ottobre.

Abbiamo abbassato la guardia e questo ci sta portando verso una situazione allarmante. Dobbiamo assumere comportamenti responsabili, indossando le mascherine, mantenendo le distanze. Dobbiamo continuare con i vaccini, uno scudo difensivo, per evitare di ammalarsi. Non dobbiamo essere veicolo di contagi e di pericolo per la propria e altrui salute. Responsabilità di ciascuno per evitare di tornare nuovamente un passo indietro. Lo so che è estate e tutti abbiamo voglia di uscire e divertirci. Ma dobbiamo farlo con la testa sulle spalle” ha detto il primo cittadino.

Continua a leggere

Cronaca

Pozzuoli. Nipote tenta di uccidere lo zio: 21enne in arresto

Pubblicato

il

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Pozzuoli, a conclusione di una serrata attività investigativa, hanno dato esecuzione al fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli, Direzione distrettuale antimafia, a carico di Delos Emanuele, 21enne napoletano, gravemente indiziato del tentato omicidio dello zio Artiaco Salvatore, 51enne napoletano.

Le indagini hanno consentito di ricostruire che la sera del 25 giugno scorso, il Delos, per questioni connesse alla gestione delle piazze di spaccio nel quartiere di Monteruscello di Pozzuoli, ha esploso 6 colpi di pistola all’indirizzo dello zio, con l’intento di ucciderlo, ferendolo ad un braccio.

Immediati accertamenti hanno consentito di orientare l’attività investigativa nei confronti del fermato, raccogliendo, nel prosieguo delle investigazioni, incontrovertibili elementi indiziari a carico del medesimo che, peraltro, nell’immediatezza dei fatti, si era dato alla fuga rendendosi irreperibile.

Rintracciato nel pomeriggio del 10 luglio nel predetto rione, è stato tratto in arresto in esecuzione del fermo di indiziato del delitto per tentato omicidio aggravato dal metodo mafioso.

Convalidato il fermo, il Giudice per le Indagini preliminari ha emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Delos Emanuele.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante