A Napoli è caccia ai furbetti che hanno fatto la fila per ricevere il vaccino.

Come riporta Il Mattino, gli occhi sono puntati su identikit già conosciuti: ovvero liberi professionisti, informatori scientifici e il macellaio di un supermercato che, sempre domenica, avevano cercato di aggirare le regole e farsi vaccinare.

La caccia ai furbetti potrebbe riservare l’adozione di provvedimenti sanzionatori per coloro che già sono stati segnalati.

Ad oggi il vaccino anti Covid è destinato solo al personale sanitario e ai medici. Per questa ragione i controlli saranno più rigidi: richieste rigorose sulla documentazione da esibire al momento dell’ingresso nelle aree adibite per la somministrazione del Vaccino.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.