Il nuovo Dpcm entrerà in vigore il 16 gennaio e manterrà le misure di contenimento già previste dall’attuale decreto, ma abbasserà le soglie per l’inserimento delle Regioni in zona arancione o rossa (leggi qui).

Con l’indice Rt a 1 si va automaticamente in fascia arancione, con 1,25 in rossa. Tutte le regioni classificate a rischio alto, inoltre, secondo i 21 parametri fissati dal governo, potrebbero finire in zona arancione.

Da domenica 17 gennaio, dunque, lo scenario cambierà totalmente. Lombardia, Sicilia ed Emilia Romagna sono destinate a passare in zona rossa, visto il peggioramento della situazione.

Infine, secondo le notizie riportate da Open Online, Lazio, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Puglia, Umbria, Marche, Piemonte, province autonome di Trento e Bolzano potrebbero scivolare in zona arancione.

Toscana, Sardegna, Molise, Abruzzo e Valle d’Aosta rimarrebbero in zona gialla, Calabria e Veneto in fascia arancione.

Per la Campania regna ancora l’incertezza: c’è attesa per le ordinanze del Ministro Speranza.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.