Resta sintonizzato

Attualità

‘Social assassini’: ecco com’è morta Antonella, a soli 10 anni

Pubblicato

il

Siamo davanti ad un evento tragico e rivolgiamo le nostre più sincere condoglianze e pensieri di vicinanza alla famiglia e agli amici di questa bambina. La sicurezza della community TikTok è la nostra priorità assoluta, siamo a disposizione delle autorità competenti per collaborare alle loro indagini” è il messaggio di un portavoce di TikTok riguardante il caso di Antonella, bambina di 10 anni morta in seguito ad una sfida lanciata proprio sul famoso social network.

Lo sterminato mondo social di Antonella era fatto da almeno 5 account Instagram, diversi profili Facebook, un profilo sull’app di condivisione vide Likee e una quantità non meglio precisata di profili TikTok.

Ma in cosa consisteva quel maledetto ‘gioco ‘ che ha strappato la sua vita, così giovane, a questo mondo?  Bisognava trattenere l’ossigeno: lei l’ha fatto con una cintura al collo davanti ad uno specchio, è stata portata prontamente all’ospedale, ma non sono riusciti a salvarla. I genitori della piccola hanno dato il consenso alla donazione degli organi.

Secondo una prima ricostruzione la piccola avrebbe raccolto la sfida che sull’ app viene chiamata “hanging challenge” e che prevede una prova di resistenza. La sfida, per quanto si faccia fatica a comprenderla, consiste nello stringersi una cintura attorno al collo e resistere il più possibile. La piccola avrebbe seguito i vari passaggi prima di restare asfissiata, trovandosi poi senza forze e crollando per terra.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Minaccia e aggredisce la madre per soldi: 18enne in manette

Pubblicato

il

Nella serata di ieri, gli agenti del Commissariato di Nola, sono intervenuti presso un’abitazione di via Pozzonuovo, a Cimitile, per una lite familiare. In particolare, i poliziotti, una volta giunti sul posto, hanno trovato una donna, che ha raccontato di essere stata aggredita dal figlio per soldi e, di fronte al suo rifiuto, l’aveva minacciata con un coltello. Il giovane, un 18enne di Cimitile con precedenti di Polizia, è stato arrestato per estorsione e maltrattamenti in famiglia.

Continua a leggere

Attualità

Lavoratori Whirpool a Roma per tavolo con Governo e azienda: la situazione

Pubblicato

il

Continuano le proteste da parte dei lavoratori della Whirpool di via Argine, che sono giunti oggi a Roma per raggiungere il Ministero dello Sviluppo Economico, dove in programma l’incontro con l’azienda. A tal proposito, ha parlato Rosario Rappa, segretario generale Fiom Napoli, anch’egli tra i lavoratori in marcia. Ecco le sue dichiarazioni:

Al Ministero, abbiamo doppio incontro, uno di procedura con il Ministero del Lavoro e l’altro con il Mise, dove ci dovrebbe essere presentato un piano industriale con un consorzio di imprese, con l’obiettivo della riconversione dello stabilimento per la mobilità sostenibile che dovrebbe, oltre ad assorbire tutti i lavoratori, prevedere ulteriori assunzioni. Valuteremo con i lavoratori, a fronte di un piano presentato. Al momento, ci sono quattro milioni di lavatrici da produrre per il mercato Emea, dopo la cessazione e la vendita degli stabilimenti cinese e turco Whirlpool, si appresta a decidere dove mettere queste produzioni. Basterebbe spostare 800-900 mila pezzi di questi 4 milioni su Napoli per mettere efficienza nello stabilimento, questa è la via che preferiamo“.

Continua a leggere

Attualità

Ansia nel casertano, è scomparso 40enne tabaccaio: indagini in corso

Pubblicato

il

Sono ore di ansia e trepidazione tra Cesa e Frattamaggiore, per l’improvvisa scomparsa di un tabaccaio 40enne. A lanciare l’appello, è stata la pagina Facebook del Comune di Cesa:

Sebastiano Bencivenga, 40 anni di Cesa, è scomparso e non si hanno più notizie di lui. Ieri, Sebastiano, si è allontanato alle 11.30 circa dal suo Tabacchi in Frattamaggiore (NA), sito in via Roma. Una prima foto che si pubblica, è quella ripresa dalle telecamere interne del tabacchi. Si nota che era vestito con un jeans, polo nera, scarpe bianche e blu. Si è allontanato a bordo di una moto SH 300 tg. DR 203 92. Da ieri, non si hanno più notizie di lui. E’ alto circa un metro 1,74, corporatura normale. I familiari sono preoccupati. Chiunque lo ha visto e può dare notizie utili, chiami la moglie Angela al numero 320.1176160 oppure il fratello Lello 327.8530599. Condividete questo messaggio e fatelo girare grazie Il sindaco Enzo Guida“.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante