Resta sintonizzato

Cronaca

Sorrento. Controlli in città: in cinque in manette

Pubblicato

il

I carabinieri della compagnia di Sorrento durante la serata di ieri hanno effettuato un massiccio intervento di controllo straordinario del territorio nel comune di Sorrento, nell’ambito di servizi disposti dal Comando Provinciale di Napoli.

Nelle ore pomeridiane e serali i militari hanno cinturato con decine di posti di controllo il centro del principale comune costiero, riscontrando una folta presenza di persone nonostante le avverse condizioni meteo.

I primi tre arresti sono stati per furto aggravato all’interno di un supermercato. Il sensore d’allarme all’uscita dell’esercizio ha iniziato a suonare al passaggio di tre avventori con gli zaini visibilmente carichi.

Una pattuglia della locale stazione carabinieri è intervenuta immediatamente bloccando i sospetti e rinvenendo negli zaini oltre 500 euro di refurtiva, per la maggior parte costose bottiglie di liquore.

Ai polsi dei tre, di nazionalità georgiana, due uomini e una donna, rispettivamente di 50, 37 e 38 anni, tutti con precedenti specifici, sono scattate le manette.

I militari in borghese della sezione operativa, attirati dai movimenti ambigui di due soggetti della zona, un 35enne di Sant’Agnello e un 28enne di Sorrento, li hanno fermati e perquisiti, sorprendendoli in possesso di 21 grammi di cocaina già suddivisa in dosi pronte per essere cedute.

La sostanza è stata sequestrata, mentre i due, arrestati per detenzione ai fini di spaccio di cocaina, sono stati tradotti al carcere di Poggioreale.

E ancora, una pattuglia ha fermato all’ingresso di Sorrento un ucraino 23enne domiciliato in Piano di Sorrento, addosso al quale i militari hanno rinvenuto 10 pasticche di ecstasy.

La droga sintetica è stata sequestrata, mentre il giovane è stato denunciato in stato di libertà per detenzione di droga a fini di spaccio.

Nel corso delle operazioni i militari hanno elevato 5 sanzioni per violazione delle disposizioni governative in materia di contenimento del contagio da covid-19, in particolare non veniva rispettata la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

Al termine del servizio i militari hanno identificato oltre cento persone, 18 delle quali con precedenti penali.

Hanno poi controllato 60 veicoli ed elevato contravvenzioni al codice della strada per un importo complessivo di oltre 5000 euro.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Drammatico incidente in provincia di Caserta: muore 16enne

Pubblicato

il

Questo pomeriggio, a Castel Volturno, in località Baia Verde, si è verificato un drammatico incidente, che ha provocato il decesso di un giovane ragazzo di 16 anni, Francesco.

Francesco era in sella ad uno scooter quando, per cause ancora in corso di accertamento, è stato travolto da una vettura guidata da un cittadino straniero: il giovane ha fatto un volo sull’asfalto di una decina di metri.

Secondo le notizie riportate da Il Mattino, sul posto sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118, che purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane.

Sulla vicenda indagano gli agenti della Polizia, che hanno anche ascoltato l’autista dell’auto.

Continua a leggere

Cronaca

Attimi di panico a Napoli, spari in strada: ferita una donna

Pubblicato

il

Questo pomeriggio, alle 18 circa, in via Serino, a Barra, nella periferia orientale di Napoli, ci sono stati attimi di panico tra le persone presenti in strada, in seguito all’esplosione in rapida successione di alcuni colpi di arma da fuoco.

Una donna 25enne incensurata è stata ferita, in maniera non grave, ad un piede all’altezza del civico 17: la giovane ragazza è stata accompagnata all’Ospedale del Mare dal suo fidanzato.

Secondo le notizie riportate da Il Mattino, sul posto sono giunti i Carabinieri, che indagano sulla vicenda per ricostruire la dinamica, che in questo momento appare poco chiara.

Foto Il Mattino

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia in strada. Filippo muore in un incidente con la moto: aveva 26 anni

Pubblicato

il

Un incidente mortale è avvenuto ieri pomeriggio a Ribera, in provincia di Agrigento, dove Filippo Campanella, motociclista di 26 anni, ha perso la vita. Stando alle prime ricostruzioni, il giovane, avrebbe improvvisamente perduto il controllo della sua moto, finendo fuori strada. Nonostante i soccorsi siano stati immediati, i tentativi di rianimare il ragazzo sono stati del tutto vani.

Sul luogo dell’incidente, si è recato anche il sindaco Matteo Ruvolo, che si è lasciato andare a questa breve dichiarazione: “Siamo tutti sotto shock, i riberesi sono vicini ai familiari di Filippo per questa immane tragedia”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante