Ha assunto fin da subito i contorni di un giallo, la vicenda del chirurgo ritrovato morto, ieri mattina, in una stanza d’ Hotel dell’Exe Majestic.

Lavorava all’ospedale Anna Rizzoli di Ischia, ma era anche uno dei personaggi più in vista a Napoli tra Chiaia e Posillipo. Eppure-come riporta Il Mattino- sulla morte del medico napoletano, ora al vaglio di un’indagine aperta dai carabinieri della Compagnia Napoli Centro, aleggia un mistero.

Principale fonte di mistero è sul perché il medico abbia dormito in un hotel se abitava con moglie e figli nello stesso quartiere. La moglie del dottore invece non ha avuto dubbi, dichiarando che il marito “si era recato in hotel perché non si sentiva bene e non voleva disturbare i figli”.
Al momento non è esclusa nessuna pista, a cominciare dalla morte naturale fino al suicidio.

La salma è stata trasferita al dipartimento di Medicina legale del Policlinico federiciano dove sarà eseguita l’autopsia disposta dall’autorità giudiziaria il cui esito sarà fondamentale per ricostruire l’accaduto.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.