Resta sintonizzato

Cronaca

A 16 anni muore precipitando dal pastificio in fiamme: la tragedia

Pubblicato

il

A Bari il corpo di un 16enne è stato trovato ai piedi di una torre di un ex pastificio: sarebbe morto dopo un volo di più di 50 metri.

E’ accaduto a Grumo Apulla, in provincia di Bari, dove il corpo privo di vita del ragazzo è stato trovato ai piedi di una torre industriale di un’azienda dismessa.

Si ipotizza il suicidio. Sul caso stanno indagando i carabinieri del comando provinciale di Bari che stanno accertando le cause della morte dello studente di Grumo Appula.

All’ultimo piano dell’edificio ieri sera si era sviluppato un incendio: qualcuno aveva dato fuoco a un mucchio di cartoni.

Quando i militari e i vigili del fuoco sono giunti sul posto, hanno fatto la macabra scoperta ai piedi della torre.

I genitori avevano denunciato al 112 la scomparsa del figlio, che non aveva fatto rientro a casa dopo la sua solita passeggiata quotidiana.

Il pm di Bari, Marcello Barbanente, ha disposto l’ispezione cadaverica sul corpo. È probabile, secondo le prime indagini, anche che la vittima sia precipitata per sfuggire alle fiamme, ma non si sa ancora se fosse in compagnia o se fosse da solo. Al momento, però, non sembrano esserci responsabilità di terze persone.

I primi riscontri delle indagini tuttavia, come riportato da Fanpage.it, hanno comunque escluso l’ipotesi iniziale di un gioco tra ragazzi finito male. L’ipotesi suicidio è la più probabile ma si vagliano tutte le possibilità.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Pozzuoli. Carabinieri arrestano un 47enne per spaccio. Sequestrato altro materiale nella sua abitazione

Pubblicato

il

I Carabinieri della Sezione Operativa di Pozzuoli hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Luigi Marciano, 47enne di Licola già noto alle forze dell’ordine. Lo hanno sorpreso in via Del Mare mentre cedeva 3 grammi circa di hashish ad un 33enne del posto poi segnalato alla Prefettura come assuntore. Nella sua abitazione i militari hanno poi rinvenuto altri 32 grammi della stessa sostanza, 50 euro in contante ritenuto provento illecito, materiale per il confezionamento e documentazione relativa alla rendicontazione dell’attività di spaccio.
L’arrestato è stato ristretto in camera di sicurezza ed è in attesa di giudizio

Continua a leggere

Cronaca

Drammatico incidente in strada: Mirco muore in moto a 33 anni, lascia la compagna incinta

Pubblicato

il

Tragedia a Rosà, in provincia di Vicenza, dove intorno alle 4 di domenica scorsa, è stato ritrovato il corpo senza vita di un motociclista. Ad allertare i soccorsi, un uomo che stava andando a lavoro. Sull’asfalto, vi erano i pezzi della moto e un palo piegato, con la vittima, che giaceva al suolo a pochi metri. Stando alle prime informazioni, pare che l’incidente, sia avvenuto nel tratto denominato via Manzoni, con il motociclista che ha improvvisamente perso il controllo della sua Triumph, finendo la corsa contro un cartello stradale verticale.

La vittima, si chiama Mirco Marchetti, 33 anni, imprenditore edile originario di Bassano, ma residente a Rosà. Tuttavia, dai rilievi effettuati, è escluso il coinvolgimento di altri veicoli. Caso ha voluto, che tempo addietro, anche un fratello dello sfortunato Mirco, sia morto nella medesima circostanza. Pertanto, Mirco, lascia la compagna incinta di cinque mesi, la mamma e due sorelle, oltre ad un altro fratello.

Continua a leggere

Cronaca

Napoli. Arrestato 51enne per tentanto furto

Pubblicato

il

Beccato dai Carabinieri in un’auto parcheggiata. 51enne arrestato per tentato furto
I carabinieri del Nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato per furto Carmelo Maugeri, 51enne napoletano già noto alle ffoo. E’ stato sorpreso in Via Sant’Anna dei Lombardi all’interno di un’autovettura di un residente della zona, parcheggiata in strada.
Il veicolo era stato appena forzato con alcuni attrezzi che i militari hanno trovato nelle disponibilità del 51enne: 3 cacciaviti e un paio di forbici.
L’arresto è stato convalidato: per l’uomo l’obbligo di presentazione alla pg, 1 anno di reclusione e 200 euro di multa con il beneficio della sospensione condizionale della pena.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante