Resta sintonizzato

Campania

Una speranza per il piccolo Davide. Realizzato il suo piccolo-grande sogno: diventare un Poliziotto!

Pubblicato

il

Alcune storie trasmettono sogni e speranza e aiutano ad andare avanti anche in un periodo come quello che stiamo vivendo in cui è difficile credere che possa esserci un domani migliore.

Eppure per il piccolo Davide il “domani migliore” è già arrivato ed è oggi. Venerdì 29 gennaio ha infatti terminato il ciclo di terapie presso l’ospedale Pausilipon. E’ stato forte e lo sono stati anche e soprattutto i genitori che l’hanno assistito. Ma allora perché non regalargli un piccolo-grande sogno?

E’ doveroso nella nostra società far credere ai bambini che se lo si vuole veramente i sogni si realizzano. E così ieri Davide ha iniziato a realizzare il suo: diventare un poliziotto!

Ieri il nostro piccolo Davide ha finalmente terminato le terapie e noi, per festeggiare un momento così importante, abbiamo deciso di realizzare un suo piccolo grande sogno: essere un vero ‘Poliziotto’, almeno per un giorno!!” si legge in un lungo post pubblicato sulla pagina FacebookSantobono Pausilipon Fondazione“.
Non saremmo riusciti nell’impresa senza il prezioso supporto del questore di Napoli, Alessandro Giuliano, sempre vicino al nostro ospedale e di tutto l’Ufficio Prevenzione regionale diretto dalla dr.ssa Fava che, senza pensarci un secondo, hanno dato la loro piena disponibilità nel realizzare il sogno di un piccolo grande uomo di appena 4 anni!” si legge ancora, lì dove anche i più grandi, nonostante le numerose responsabilità, non hanno smesso di credere ad un piccolo-grande sogno, contribuendo alla sua realizzazione.
Così Davide, finita l’ultima infusione, si è vestito di tutto punto con l’uniforme di ordinanza preventivamente acquistata da Mamma Maria Strazzullo e si è recato verso l’uscita…e lì, con sua somma sorpresa, ha trovato ad attenderlo ben due volanti della polizia pronte a scortarlo fino a casa!!” sembra quasi che il piccolo Davide sia riuscito a realizzare il sogno di tanti altri bimbi che come lui sperano un giorno di diventare poliziotti.
L’emozione è stata enorme e la dolcezza e l’amore con cui i poliziotti hanno gestito questo incredibile momento resterà impresso nei nostri ricordi più belli! In ospedale abbiamo avuto spesso modo di collaborare con la polizia in situazioni drammatiche e spesso estremamente delicate ed abbiamo sempre potuto constatare la serietà, la professionalità e soprattutto l’amore con cui questi uomini gestiscono anche le situazioni più complesse. Ieri abbiamo realizzato il sogno di Davide anche grazie a loro ed a loro va un ringraziamento speciale” si legge infine, con un ringraziamento di vero cuore a coloro che giorno dopo giorno lottano per costruire un mondo un pochino migliore.
Davide, che questo sia il primo dei tanti sogni che realizzerai nella tua vita” e che questo sia solo l’inizio di un futuro emozionante e straordinario per te così come per tanti altri bambini.
Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Campania

Colpo al clan Cesarano in carcere di nuovo il ras Vincenzo D’Apice

Pubblicato

il

Vincenzo D’Apice, ritenuto dagli inquirenti elemento di spicco del clan Cesarano, torna in carcere. I carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia lo hanno arrestato in esecuzione di un provvedimento emesso dalla procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli.

l’autorità giudiziaria ha revocato la detenzione domiciliare alla quale era precedentemente sottoposto per motivi salute. D’Apice si trova ora nel carcere di Secondigliano a Napoli.

Continua a leggere

Campania

Muore Mimmo Maione per Covid

Pubblicato

il

Mimmo Maione muore per covid lo stimato Os presso l’Ospedale del Mare a Napoli. Ha perso la sua battaglia, come tanti, purtroppo, che si sono trovati da vicino a combattere contro questo assurdo e terribile virus.

La sua figura era molto conosciuta nel ambito ospedaliero Tra questi, quello dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate e di una collega, Carla, che lo ha ricordato con parole commoventi.

“Abbiamo lavorato, ma tanto – dice  – ci siamo divertiti, ma tanto, ci siamo rispettati, tantissimo, e adesso che fai? Mimmo un dolore nel cuore, sei stato una persona per bene ed un grande lavoratore sfido chiunque a dire il contrario. Riposa in pace amico di tutti e non posso fare altro che dirottare la mia rabbia su questo maledetto Covid”.

Continua a leggere

Campania

Ricatta per essere pagato dopo un incontro sessuale

Pubblicato

il

Si erano conosciuti su un sito web lui 45 anni e l altro 17 si erano appartati e fare sesso poi la minaccia improvvisa di uno dei due “Se non mi paghi racconto tutto a chi ti conosce” è stata una vera e propria minaccia voleva dei soldi per tenere la bocca chiusa.

Il 46 enne però non si è perso d’animo e ha denunciato tutto ai carabinieri della stazione di Pontecagnano, in provincia di Salerno. il 17 enne era solito modus operandi ben radicato: era solito incontrare le sue vittime, metterle a loro agio e poi ricattarle chiedendo dei soldi.

Inoltre hanno accertato che il 17 enne aveva in passato adescato dei ragazzini più piccoli per indurli alla prostituzione. Questa volta, però, gli è andata male e per lui sono scattate le manette ed il collocamento in comunità in esecuzione di un ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale dei Minorenni di Salerno.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante