Resta sintonizzato

Attualità

Vasta operazione dei Carabinieri: sequestrati farmaci anti-covid cinesi

Pubblicato

il

I Carabinieri dei NAS, nell’ambito di un’ampia operazione concertata con il Ministero della Salute, hanno eseguito, nell’arco dell’ultimo mese, specifici servizi di controllo finalizzati alla ricerca di canali di importazione clandestina e approvvigionamento illegale di farmaci asseritamente destinati per la cura del COVID-19, operando il sequestro di 121 mila medicinali di origine straniera, principalmente cinesi.

I farmaci erano privi di autorizzazione e di qualsivoglia valutazione sulla validità terapeutica e sull’assenza di effetti collaterali.

Gli accertamenti dei NAS, che avevano portato ad una prima fase di interventi con l’individuazione di 107 mila prodotti illegali presso associazioni culturali, supermarket etnici e aree doganali di transito merci e passeggeri tra Roma, Milano e Firenze, hanno continuato a monitorare la possibile sussistenza di altri canali di distribuzione sommersi.

Nell’ultima settimana, ci sono stati così nuovi sequestri, operati dai NAS di Milano, Roma, Napoli, Torino, Firenze e Parma, intercettando ulteriori situazioni illecite relative alla cessione “sottobanco” di medicinali presso erboristerie etniche, esercizi di vicinato e pure un negozio di strumenti musicali di Roma, ospitante un’associazione culturale.

Nell’ambito di nove ispezioni è stata riscontrata la detenzione di ulteriori 14.300 prodotti farmaceutici, contenuti in confezioni, fiale, blister e bustine, privi di autorizzazione all’immissione nel mercato europeo e oggetto di importazione clandestina, dei quali 13 mila con indicazioni per la cura o la prevenzione del COVID, quali Lianhua Qingwen Jiaonang, Zhongyao Peifang Keli e Ganmao Qingre Keli. 

Ad oggi, le operazioni condotte dai NAS sull’intero territorio nazionale hanno consentito di interrompere numerose reti commerciali sommerse sia di farmaci, verosimilmente destinati a comunità straniere presenti in Italia, sia di dispostivi medici per una più ampia platea di utenti, deferendo all’Autorità giudiziaria complessivamente 19 persone.

Nel medesimo contesto operativo, i NAS di Milano, Torino e Parma hanno inoltre sequestrato 15.100 aghi da siringa, 245 pulsimetri e ossimetri, 170 termometri laser e 350 mascherine di protezione facciale dichiarate con elevato livello di protezione (FFP2/3), tutti risultati privi di certificazione CE e di adeguate informazioni di sicurezza in lingua italiana.

Complessivamente i prodotti oggetto di sequestro avrebbero fruttato profitti indebiti stimati in oltre 250 mila euro, fermo restando il potenziale rischio per la salute determinato dall’assunzione di farmaci o presunti tali privi di controllo e senza garanzia sulla corretta produzione e conservazione.

Attualità

Paura nel Napoletano: uomo sorpreso in strada armato di ascia e coltello

Pubblicato

il

Singolare episodio avvenuto ad Acerra, in provincia di Napoli, dove nella mattinata di ieri un uomo è stato sorpreso in strada con un’ascia e un coltello, terrorizzando passanti. Tuttavia, i poliziotti giunti sul posto, hanno identificato e bloccato l’uomo, trovandolo in possesso dell’ascia e del coltello.

Pertanto, si tratta di un 39enne di Acerra con precedenti di Polizia, denunciato per porto d’armi od oggetti atti ad offendere, mentre le armi da taglio sono state sequestrate.

Continua a leggere

Attualità

Blitz della Polizia, coniugi sorpresi con la droga in casa: 38enne in manette

Pubblicato

il

Blitz degli agenti della Polizia di Stato di Caserta, che nell’ambito di un’attività di controllo dello spaccio di droga nella provincia, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di vendita di sostanze stupefacenti, un 38enne di Maddaloni, con precedenti per reati contro la persona, il patrimonio e in materia di droga.

Nel corso di una perquisizione domiciliare, gli agenti della Squadra Mobile-Sezione Antidroga, hanno rinvenuto circa 60 grammi di hashish, suddivisi in 12 dosi già pronte per la vendita, oltre che un bilancino elettronico di precisione, un coltello con la lama intrisa di hashish e il materiale necessario al confezionamento della sostanza stupefacente, nonché la somma di 310 euro, ritenuto provento dell’attività di spaccio.

Continua a leggere

Attualità

Violenza sessuale, 48enne algerino arrestato per l’ennesima volta: rispedito in patria

Pubblicato

il

Ci son cascato di nuovo potremmo dire, visto che il 48enne maghrebino si era già reso protagonista di un episodio di violenza sessuale, avvenuto a Vallo della Lucania. Tuttavia, l’uomo, che era già destinatario di un Provvedimento di Espulsione, è stato rimpatriato in Algeria.

L’intensa attività d’indagine, ha consentito di accertare la responsabilità dell’uomo, pluripregiudicato per reati di evasione, violenza sessuale aggravata, ricettazione e resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante