Resta sintonizzato

Caserta

Caserta. Giovane accusa malore: non ci sono posti al Pronto Soccorso

Pubblicato

il

Tragedia nel casertano: un giovane di Santa Maria Capua Vetere ha accusato un malore ed è stato accompagnato da un familiare presso il Pronto Soccorso del nosocomio cittadino. L’ospedale era stato da poco convertito in Covid Hospital sopprimendo l’intero reparto.

A nulla è servito l’intervento del personale medico che ha praticato un massaggio cardiaco al giovane, per poi chiamare prontamente due ambulanze del 118, che una volta arrivate sul posto, hanno cercato di rianimare il ragazzo che non ha risposto comunque alle cure.

La vittima abitava in un comune vicino e al momento non sappiamo se i familiari siano venuti a conoscenza di quanto accaduto.

 

 

 

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caserta

Caserta. Uomo senza vita trovato nel suo appartamento

Pubblicato

il

E’ accaduto a Sessa Aurunca dove un uomo di 65 anni è stato trovato senza vita nel suo appartamento in una pozza di sangue.

L’ipotesi più concreta è quella del suicidio dato che il 65enne – come riportato da CasertaNews – è stato trovato in cucina con un colpo di fucile diretto all’addome. Immediato l’arrivo

Continua a leggere

Caserta

Caserta. Incendio nella notte. Impegnati i Vigili del Fuoco di Caserta

Pubblicato

il

Dalle ore 02:30 di questa notte diverse squadre del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta sono impegnate per spegnere un incendio sviluppatosi presso un’azienda di stoccaggio e riciclaggio di rifiuti di plastica sita nel comune di Pontelatone.

Le squadre dei Vigili del Fuoco sono impegnati tutta la notte per spegnere le fiamme di un capannone di circa 1000 mq

Continua a leggere

Caserta

Napoli. Guardia di Finanza esegue 4 misure cautelari per traffico illecito di rifiuti speciali

Pubblicato

il

Il Gruppo della Guardia di Finanza di Giugliano, al termine di un’indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ha eseguito, tra le province di Napoli e Caserta, 4 ordinanze di misure cautelari personali nei confronti di altrettanti soggetti nei cui confronti sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza per traffico illecito di rifiuti speciali non pericolosi, principalmente detriti e macerie provenienti da demolizioni edili, terre e rocce da scavo.

A carico degli indagati, oltre al divieto di dimora nel Comune di residenza, è stata disposta la misura interdittiva per la durata di 10 mesi del divieto di esercizio dell’attività di scarico o carico di rifiuti e di attività d’impresa e di uffici direttivi in società operanti nel settore dei rifiuti.

In particolare, le Fiamme Gialle della Tenenza di Baia hanno scoperto una struttura criminale “familiare” dedita alla raccolta, al trasporto ed alla gestione di rifiuti speciali provenienti dalla demolizione edile.

Coinvolto anche, nello smaltimento illecito, il gestore di un impianto per il trattamento di tali materiali di risulta.

Sequestrati, infine, 3 autocarri alla ditta edile di Pozzuoli (Napoli) e le quote societarie all’azienda di Castel Volturno (Caserta) che gestisce l’impianto di trattamento rifiuti.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante