Resta sintonizzato

Aversa

AVERSA. GDF scopre una fabbrica abusiva di liquidi da svapo: l’operazione

Pubblicato

il

I Baschi Verdi della Compagnia Pronto Impiego di Aversa, nell’ambito della quotidiana attività posta in essere dalla Guardia di Finanza per verificare il rispetto della normativa in materia di imposte di consumo e per contrastare il contrabbando di generi di monopolio, hanno scoperto una fabbrica completamente abusiva, dove venivano quotidianamente realizzate centinaia di litri di liquidi per sigarette elettroniche.

I prodotti da “svapo, privi di qualsivoglia controllo di origine idoneo a tracciarne la provenienza ed in assenza delle necessarie autorizzazioni doganali, venivano confezionati in flaconi e venduti on line ad una vasta platea di consumatori.

Il gestore dell’opificio abusivo, ubicato in una delle principali arterie della cittadina normanna, non è stato in grado di fornire ai militari operanti alcuna giustificazione in merito al possesso di oltre 700 chilogrammi di liquidi da inalazione soggetti ad imposta di consumo, nonché di oltre 3.000 confezioni di additivi impiegati per la miscelazione dei medesimiAnalogamente, non è stata rinvenuta alcuna documentazione circa l’origine di tutti gli ingredienti rinvenutidai finanzieri, né della nicotina liquida che, miscelata alle cosiddette “basi neutre”, costituiva il prodotto finito presentato come liquido da inalazione per “e-cig, destinato ad essere immesso sul mercato parallelo in totale evasione di imposta.

Per la realizzazione dei pericolosi mix “fai da te il responsabile aveva a disposizione una serie di attrezzature idonee per la stampa delle etichette, il confezionamento e la spedizione dei prodotti finiti ai clienti reperiti in rete.

I Finanzieri hanno provveduto ad inviare al Laboratorio chimico di Analisi dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Napoli alcuni campioni dei flaconi rinvenuti, al fine dideterminarne la composizione chimica e di verificare la presenza di materie nocive per la salute dei consumatori.

Le Fiamme Gialle hanno inoltre provveduto a chiedere l’oscuramento del sito internet utilizzato dal responsabile per commercializzare i prodotti, essendo lo stesso risultato privo delle necessarie autorizzazioni ed applicazione dellerigorose norme che vietano la commercializzazione dei liquidi da inalazione on line.

Al termine delle operazioni R.P.quarantenne originario della provincia di Napoliperaltro percettore dreddito di cittadinanza, è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord per il reato di contrabbando, mentre i prodotti rinvenuti sono statisottoposti a sequestro, unitamente al locale adibito ad opificio abusivo ed alle attrezzature utilizzate.

I liquidi sequestrati sottratti ad imposizioneconvenzionalmente equiparati ai tabacchi lavorati esteri di contrabbando, se immessi in commercio, avrebbero fruttato oltre 300.000,00 euro.

Aversa

Aversa, postino 55enne trovato morto nella sua abitazione: nel 2022 accoltellò un uomo alla pancia

Pubblicato

il

Mario Motti, 55 anni, è stato trovato morto nella sua abitazione in via Diaz, ad Aversa (Ce). E’ accaduto questa mattina, l’ipotesi più accreditata è quella di un improvviso malore.

La mamma di Mario ha lanciato l’allarme, ritrovandolo in casa senza vita.
Sembrerebbe che il decesso fosse sopraggiunto addirittura qualche ora prima, al punto da rendere vani i tentativi di rianimazione.
L’uomo era agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico.

Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della locale Compagnia per i rilievi del caso.
Nell’ottobre del 2022 Motti accoltellò un uomo alla pancia e per questo fu condannato a 12 anni in primo grado. 



Continua a leggere

Aversa

Stragi sul lavoro, operaio 49enne di Casavatore trovato morto con vistoso trauma cranico

Pubblicato

il

Un operaio, di 49 anni, è morto in un incidente sul lavoro nella zona industriale di Carinaro, al confine con Aversa, nel Casertano.

E’ accaduto nell’area di una ditta attiva nel settore della distribuzione di prodotti farmaceutici. Il suo corpo presentava un vistoso trauma cranico, forse conseguenza dell’impatto della testa con l’asfalto, dopo un volo di diversi metri.
Dubbi però sulla dinamica, in mancanza di testimoni diretti.

Giunti i soccorsi, gli operatori del 118 non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso.

Sul luogo dell’incidente sono sopraggiunti poi carabinieri e ispettori del lavoro. La salma si trova adesso presso l’istituto di mecidina legale di Giugliano, in attesa dell’eventuale autopsia.

Continua a leggere

Aversa

Incendio in un deposito edile di Aversa (Ce): densa nube nera sta rendendo l’aria irrespirabile

Pubblicato

il

In un deposito di materiale edile di Aversa (Caserta), in viale Europa, è partito un incendio che ha fatto propagare una densa nube nera riservatasi tra case e strade, rendendo l’aria irrespirabile.

Sul posto sono a lavoro quattro squadre dei vigili del fuoco, provenienti dal Comando provinciale di Caserta, dai distaccamenti di Aversa e Marcianise e dal Comando di Napoli, con il supporto di tre autobotti.

I residenti sono chiusi nelle case, e l’area è stata delimitata da polizia locale e forze dell’ordine per agevolare le operazioni di spegnimento.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy