Resta sintonizzato

Cronaca

Una pericolosa vendetta: 17enne tappezza il paese con foto intime della ex 13enne

Pubblicato

il

E’ accaduto nel salernitano dove un giovane di 17 anni ha tappezzato le strade della città di foto intime della ex 13enne.

Il minorenne di 17 anni, residente in provincia nel Salernitano, su disposizione della Procura dei minorenni di Salerno è finito in una comunità responsabile.

L’indagine è stata condotta dalla polizia postale e dalla sezione di polizia giudiziaria di Salerno e coordinata dal procuratore della Repubblica Patrizia Imperato, che questa mattina ha dato esecuzione alla misura cautelare nei confronti del giovane accusato di un episodio di revenge porn.

L’episodio si è verificato alcuni giorni fa in un piccolo centro del salernitano.

Il giovane, con l’intento di punire la ex fidanzata 13enne, ha tappezzato le strade del paese in cui la minore risiede con manifesti riproducenti immagini intime della ragazza.

Le foto con cui il 17enne aveva tappezzato le strade del piccolo centro con immagini dell’ex fidanzata in pose sessualmente esplicite, erano corredate da offerte fasulle di prestazioni sessuali a pagamento.

A seguito di perquisizione domiciliare e informatica operata presso l’abitazione del 17enne gli agenti dalla sezione di Salerno del Compartimento polizia postale e delle comunicazioni Campania hanno sequestrato anche materiale pedopornografico.

Il provvedimento con il quale il giovane è stato collocato in una comunità, è stato emesso dal Tribunale per i minorenni l’8 marzo, nel giorno dedicato alla donna. Quasi un simbolo, considerato che l’atto di revenge porn rappresenta una tipica forma di vendetta maschile.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Rapina a mano armata a Giugliano: 38enne ferito alla testa dal calcio di una pistola

Pubblicato

il

Attimi di paura nella serata di ieri a Giugliano, dove un 38enne è stato rapinato e colpito alla testa con il calcio di una pistola.

Secondo le prime informazioni, l’uomo era a bordo della sua auto, quando sarebbe stato affiancato da un’altra vettura con un lampeggiante simile a quello delle forze dell’ordine. A quel punto, due uomini hanno aperto le portiere portandogli via la borsa, dietro la minaccia di una pistola. Tuttavia, prima di scappare, lo hanno colpito alla testa con il calcio dell’arma e gli hanno bucato i pneumatici.

Pertanto, i carabinieri della stazione Varcaturo sono intervenuti presso l’ospedale di Giugliano, dove la vittima è attualmente ricoverata con ferite giudicate guaribili in 10 giorni.

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia all’alba, 18enne morto in un tragico incidente: i particolari

Pubblicato

il

Tragedia avvenuta questa mattina a Forcola, in Valtellina, dove un 18enne ha perso la vita in un tragico incidente stradale. Invece, i due amici che erano con lui sono rimasti feriti gravemente. In particolare, pare che i tre stessero andando a scuola a Sondrio.

Stando ad una prima ricostruzione, la vettura si sarebbe schiantata contro un muro che costeggia la strada provinciale delle Orobie. A quel punto, i feriti sono stati estratti dall’abitacolo dai Vigili del Fuoco di Morbegno, che non hanno potuto fare niente per il 18enne, deceduto durante il trasporto all’ospedale di Lecco.

Continua a leggere

Cronaca

Follia a Napoli, minaccia e aggredisce la madre che si rifiuta di accompagnarlo dalla ex: arrestato

Pubblicato

il

Attimi di follia a Napoli, dove nel pomeriggio di ieri un 23enne del posto ha aggredito sua madre per futili motivi. In particolare, il giovane pretendeva che ella lo accompagnasse fino all’appartamento della ex, a Cesenatico. Infatti, la loro relazione non si era conclusa nel migliore dei modi, ma lui non si era ancora rassegnato e continuava a perseguitarla.

Pertanto, al rifiuto della madre, egli ha iniziato a minacciarla e ad aggredirla, spingendola contro una porta. A quel punto, sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli, prontamente allertati da un passante.

Al momento, il giovane è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni, ed è ora in carcere in attesa di giudizio.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy