Resta sintonizzato

Cronaca

Salerno. Stalker si inventa un falso funerale per “conquistare” la vittima: 35enne in manette

Pubblicato

il

Atti persecutori, minacce, furto d’identità e accessi abusivi ai profili social, regali non graditi e persino un falso funerale di un familiare della vittima.

Gli agenti della Polizia di Stato hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Salerno nei confronti di un 35enne di Atripalda, nell’Avellinese, per atti persecutori, sostituzione di persona, accesso abusivo a sistemi informatici ed evasione, al termine dell’indagine condotta dai poliziotti del Commissariato di Battipaglia e coordinata dalla Procura di Salerno.

La ragazza per fortuna ha trovato il coraggio di denunciare e così l’uomo è stato arrestato dalla Polizia che ha posto fine alla grave vicenda.

Tutto è iniziato a gennaio di quest’anno, da quando la ragazza, di circa 20 anni è stata contattata di continuo e perseguitata dall’uomo che aveva incontrato una sola volta, alcuni anni fa e con il quale non aveva mai avuto relazioni di alcun tipo.

L’uomo ha fatto recapitare alla sua vittima doni non graditi ed altri gesti, tra i quali la colazione al lavoro, per lei e per tutte le sue colleghe.

Inoltre l’uomo ha contattato i familiari della ragazza e tutte le persone a lei vicine, anche attraverso degli accessi abusivi ai suoi account dei profili social riuscendo ad accedere ad essi nonché alla sua posta elettronica.

L’uomo è riuscito a prendere completo possesso dei suoi profili sostituendosi a lei nelle conversazioni con i suoi contatti e, nel mese di febbraio, avendo avuto accesso alla copia dei documenti tramite la mail personale, ha attivato alcune utenze a nome della vittima, creando nuove email e profili social tutti riconducibili alla ragazza.

Infine, lo stalker ha contattato un’agenzia funebre, chiedendo al relativo gestore di recarsi presso la casa della donna per l’organizzazione di un funerale di un familiare della vittima, per un decesso che, in realtà, non si era affatto verificato.

Le indagini hanno accertato la piena responsabilità dello stalker, arrestato dagli agenti della Polizia di Stato, e già responsabile del reato di truffa per il quale era agli arresti domiciliari in provincia di Avellino.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli. Denunciati 2 uomini per furto in un treno diretto a Napoli Centrale

Pubblicato

il

1 arrestato, 4 indagati, 2.159 persone identificate, di cui 171 stranieri, e 1 rintracciata in posizione irregolare sul territorio nazionale.

Questi i risultati dell’attività del Compartimento Polfer Campania nel primo week end di partenze caratterizzato da un grande afflusso di viaggiatori in occasione delle ferie estive.

In particolare, sabato, a seguito di un’indagine complessa i poliziotti della Squadra di Polizia Giudiziaria hanno rintracciato ed arrestato un cittadino senegalese di 45 anni, già destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Vallo della Lucania per la pena di due anni e sei mesi di reclusione in quanto riconosciuto colpevole dei reati di ricettazione e commercio di prodotti falsi.  Lo straniero è stato rintracciato e bloccato, dopo un tentativo di fuga, sul lungomare di Marina di Camerota (SA) e condotto presso il carcere di Vallo della Lucania.

Nella stessa giornata, il personale Polfer in servizio a bordo di un treno diretto a Napoli ha fermato due persone responsabili del furto di un tablet ai danni di un addetto al servizio cuccette. I due, un siciliano 19 enne e un egiziano 37 enne, sono stati denunciati per furto aggravato in concorso.

Continua a leggere

Baia Domizia

Campania. Tragedia sfiorata per una giovane coppia che stava per annegare nei pressi di Baia Felice

Pubblicato

il

La giovane coppia si è trovata in difficoltà per le correnti che hanno reso difficili le operazioni di soccorso anche per i bagnini. Infatti, due bagnini a bordo di una moto d’acqua hanno salvato la coppia ed un altro bagnino aveva difficoltà nel ritornare a riva.

Un carabiniere in servizio presso la sezione scorte del Reparto Servizi Magistratura di Napoli a bordo di un pattino ha salvato altri due bagnini aiutandoli a ritornare a riva.

Continua a leggere

Campania

Campania. Bruciano auto e furgoni. La probabile pista di incendio doloso

Pubblicato

il

Le forze dell’ordine sono intervenute questa notte nei pressi di Ariano Irpino dove hanno ricevuto una segnalazione di un incendio in un terreno. L’incendio ha disctutto due furgoni e un pick up.

Nella stessa notte i Carabinieri sono andati in soccorso per un altro incendio, scoppiato in un garage nei pressi di Flumeri.

Le forze dell’ordine stanno indagando per una probabile pista che porta ad un incendio doloso

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante