Resta sintonizzato

Cronaca

Marano. Rimossi dalla chiesa i quadri donati dal boss Nuvoletta

Pubblicato

il

Due quadri raffiguranti la Madonna di Pompei e Santa Rita, donati dal defunto boss della camorra Lorenzo Nuvoletta, sono stati rimossi stamattina dalla chiesa di Maria Santissima della Cintura e della Consolazione a Marano (Napoli) per disposizione dell’ Arcivescovo di Napoli, Domenico Battaglia.

I due quadri, collocati a lato del portale di’ ingresso della chiesa, recavano la scritta “a devozione di Lorenzo Nuvoletta“.

In un comunicato la Curia arcivescovile di Napoli ha reso noto che la rimozione è stata decisa “per non turbare i fedeli disorientandoli con azioni che potrebbero anche lontanamente essere ricondotte ad una ambiguità tra vangelo e vita e per per dare un inequivocabile esempio di incompatibilità tra i percorsi del Vangelo e quelli dell’iniquità a qualsiasi livello“.

Lorenzo Nuvoletta, capo dell’ omonimo clan attivo a Marano e nell’ entroterra a Nord di Napoli, alleato del cartello della “Nuova famiglia” nella guerra contro Raffaele Cutolo all’ inizio degli anni ’80, tra i mandanti della morte di Giancarlo Siani, morì nel 1994.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Dramma alla stazione: 35enne trovato senza vita sulla banchina del treno

Pubblicato

il

Una drammatica scoperta, è stata fatta alla stazione di Torre Annunziata, dove nella giornata di ieri, un 35enne di Sorrento, è stato trovato morto. La vittima, si chiamava Umberto Sorrentino. Secondo le prime informazioni, il suo corpo, è stato trovato esanime, disteso a terra, sulla banchina, finché alcuni passanti non hanno allertato i soccorsi. Tuttavia, al loro arrivo, hanno soltanto potuto constatarne il decesso. Si pensa che l’uomo, abbia preso il treno per acquistare della droga e che, l’ipotesi di morte più probabile, sia l’overdose da eroina tagliata male. Infatti, sul corpo del 35enne, vi erano i segni dell’iniezione letale.

Pertanto, la Procura, ha disposto l’autopsia per risalire alle reali cause del decesso.

Continua a leggere

Cronaca

Torre Annunziata, giovane rischia la vita per un tuffo: i particolari

Pubblicato

il

Tragedia sfiorata a Torre Annunziata, dove un ragazzino di 15 anni, originario di Boscotrecase, è finito col volto su un blocco di cemento, dopo essersi tuffato. Il giovane, si trovava all’interno del cantiere navale Aprea. Sul posto, sono intervenuti i carabinieri, la Polizia di Stato, la Guardia Costiera e i sanitari del 118, che lo hanno immediatamente trasportato in ospedale.

Tuttavia, il ragazzo, non ha mai perso conoscenza e non è in pericolo di vita, anche se per lui, si prospetta un lungo periodo di degenza.

Continua a leggere

Cronaca

Tragedia sul lavoro: Mirco muore asfissiato nella vigna di famiglia

Pubblicato

il

Tragedia sul lavoro avvenuta nel pomeriggio di ieri a Col San Martino di Farra di Soligo, in provincia di Treviso, dove Mirco Merotto, 45 anni, ha perso la vita. L’episodio, è avvenuto intorno alle 18 quando l’uomo, stava lavorando nell’azienda vinicola di famiglia, nella zona del Prosecco veneto. Tuttavia, pare che la vittima, sia morta per asfissia, che ha reso vani anche i tentativi di rianimarlo.

Stando ad una prima ricostruzione, Mirco, stava facendo il trattamento nella vigna con solfato di ferro e per cercare di riparare una perdita alla cisterna contenente la sostanza, è entrato rimanendo incastrato nella botola. Ad allertare i soccorsi, ci ha pensato il padre, ma come già detto, non c’è stato nulla da fare.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante