Resta sintonizzato

Attualità

PORTICO DI CASERTA. Consiglieri positivi dopo party al Comune: la reazione dell’opposizione

Pubblicato

il

Il Comune di Portico di Caserta è stato chiuso per sanificazione. Il provvedimento è stato preso in seguito alle positività dell’assessore Stefania Ienco, del Presidente del Consiglio Comunale Luigi Piccirillo e di un ex LSU.

Fin qui tutto normale, considerando il contesto storico che stiamo vivendo.

L’assurdità della vicenda è data dal fatto che i contagi, secondo le notizie riportate da Edizione Caserta, pare scaturiscano da un pranzo snack effettuato al Comune lo scorso giovedì. Infatti la Ienco aveva avuto contatti con un familiare, a sua volta positivo. A quel punto i presenti al pranzo sono stati avvertiti e hanno provveduto a sottoporsi al tampone, al quale poi sono risultati positivi Piccirillo e il dipendente. Tutti gli altri colleghi fortunatamente sono risultati negativi, ma dovranno restare in isolamento.

Per questo motivo i Consiglieri di opposizione del gruppo “Prima PorticoGerardo Massaro, Cosimo Cristillo e Venere Russo hanno chiesto delucidazioni all’Asl, al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, alla Prefettura di Caserta e al Comune di Portico di Caserta.

Innanzitutto i Consiglieri chiedono di sapere chi ha organizzato il pranzo, chi ha partecipato ed in particolare se tra i commensali ci fossero anche il Presidente del Consiglio, eletto da minoranza e maggioranza, e altri membri della Maggioranza. Inoltre si intende sapere se il Sindaco e il vice-Sindaco – nonché medico – fossero a conoscenza del suddetto pranzo e se i partecipanti avessero osservato un periodo di quarantena come previsto dalla legge.

Infine i Consiglieri chiedono all’Asl che, nel caso in cui i fatti siano accertati, si prendano provvedimenti per le violazioni fatte da chi dovrebbe fare rispettare le norme vigenti.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Follia in strada, uomo ubriaco si ferma e blocca il bus: decisivo l’intervento dei carabinieri

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Ischia, hanno arrestato per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali, interruzione di Pubblico Servizio e ubriachezza molesta, un 46enne di origine polacca, già noto alle forze dell’ordine.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, sotto l’effetto dell’alcol, ha bloccato l’autobus di linea a Casamicciola Terme, minacciando l’autista e impedendogli di proseguire il tragitto. Tuttavia, all’arrivo degli agenti, nel tentativo di fuggire, li ha colpiti e strattonati, salvo poi essere bloccato dopo una breve colluttazione. Pertanto, è stato condannato a 1 anno e mezzo di pena sospesa.


Continua a leggere

Attualità

Boom di prenotazioni per il vaccino. Effetto Green Pass

Pubblicato

il

L’elemento di discussione nell’ultima settimana è stato proprio il Green Pass. Come si è notato negli ultimi giorni la discussione è molto accesa tra favorevoli e contrari.

Con l’elemento Green Pass sono aumentate le richieste di vaccini da parte dei cittadini, che permetterebbe, secondo le ultime indiscrizioni, la possibilità di entrare in qualsiasi locale commerciale e trasiti verso l’estero.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, tenta di sfuggire al controllo ma si scontra con la volante: 20enne in manette

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato San Giovanni Barra, hanno notato una persona correre ad alta velocità sul proprio motociclo e gli hanno intimato di fermarsi. Tuttavia, il conducente del mezzo, alla loro vista, ha accelerato la marcia per sottrarsi al controllo, ma è andato ad impattare contro la volante. L’uomo, è stato trovato trovato in possesso di 5 grammi di marijuana suddivisa in 13 involucri, di un grammo di hashish e 50 euro in contanti.

Pasquale Noto, 20enne di San Giorgio a Cremano con precedenti di Polizia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché denunciato per danneggiamento dei beni dello Stato e guida senza patente, poiché mai conseguita. Infine, il motociclo, è stato sequestrato.



Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante