Resta sintonizzato

Attualità

Maggio dei monumenti a Napoli: torna lo splendido appuntamento annuale con la cultura

Pubblicato

il

“Gettasti i lenzuoli, apristi le finestre, ci riempimmo di stelle” (Ghiannis Ritsos)

E’ con questi versi che il Comune di Napoli inaugura oggi, sabato 1° maggio, lo splendido appuntamento annuale con la cultura.

Per affacciarsi al mondo della libertà quasi ritrovata non c’è nulla di meglio che tornare ad aprire le finestre della propria anima e dare uno sguardo alle immense meraviglie che ci circondano, aggrappandoci alle lenzuola della conoscenza, infinita, come infinite sono le stelle.

E’ con questi versi, del celebre poeta greco Ghiannis Ritsos, che il neo Assessorato all’Istruzione, alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli ha invitato il mondo dell’arte e della cultura e i cittadini a celebrare insieme l’appuntamento annuale del Maggio dei Monumenti che giunge quest’anno alla XXVII edizione. Un appuntamento, quello del Maggio, sempre molto atteso anche dai turisti che nel corso degli ultimi dieci anni erano aumentati esponenzialmente. 

Tutto è mutato in questi mesi di pandemia ma non l’urgenza di vivere la città e il suo immenso patrimonio storico artistico materiale e immateriale, cura, ancor di più ora, per gli occhi, per il cuore, per la mente, per l’anima.

La delicatezza di questi poetici versi di amore condurrà chiunque voglia alla scoperta e alla riscoperta della bellezza della città e dei suoi talenti artistici, risvegliando la voglia di vedersi, di passeggiare, di ascoltare, di emozionarsi, in una piazza, nei vicoli, di fronte a un monumento, guardando oltre l’orizzonte che tanto si è stretto in questi mesi di chiusura e paura.

E’ ora di ricominciare, ‘di gettare i lenzuoli, di aprire le finestre, di riempirci di stelle’… di ricominciare a sognare, leggeri, dopo tanto buio e di farlo insieme, ritrovando quel senso di comunità che solo la cultura identitaria di questa città e la sua bellezza riusciva a rendere una fortezza inespugnabile di fronte a ogni tempesta, passata” si legge sul sito del Comune di Napoli.   

Gli eventi si svolgeranno a partire da oggi, sabato 1° maggio, principalmente nei week end e sono il risultato di un lavoro fatto in collaborazione con le guide turistiche, le imprese, le scuole, le associazioni, gli Enti, le case editrici indipendenti, le Fondazioni, gli Istituti di Cultura, i piccoli teatri e spesso anche i singoli artisti che hanno saputo mettersi in gioco proponendo performance e spettacoli, incontri culturali, passeggiate.

Numerose saranno le Mostre tra le quali quella che dal 7 maggio al 25 luglio sarà ospitata all’interno del Castel dell’Ovo, dal titolo “Troisi Poeta Massimo“, che, organizzata dall’Istituto Luce-Cinecittà in collaborazione con il Comune di Napoli –Assessorato all’Istruzione, alla Cultura e al Turismo e curata da Marco Dionisi e Nevio de Pascalis, con la supervisione di Stefano Veneruso, mostrerà attraverso fotografie, immagini d’archivio l’immensità del mito di Massimo Troisi.

Tra i luoghi che ospiteranno le mostre anche il Pan che dal 3 maggio al 29 agosto ospiterà una mostra dedicata a Frida Kahlo, “FRIDA KAHLO Ojos que no ven corazón que no siente” che per la prima volta in Europa mostrerà al pubblico una selezione unica, appassionante e rivelatrice di fotografie e lettere che si riferiscono a momenti conosciuti ed inediti della vita di Frida Kahlo.

Moltissime le visite guidate che porteranno i visitatori attraverso la città tra miti, cultura, tradizioni, storia e superstizione. Tra esse quelle promosse dall’Associazione “Le Capere.Donne che raccontano Napoli” che porterà turisti e non a conoscere “I luoghi di San Gennaro”.

“Il Maggio chiama…la città risponde” è un’altra magnifica iniziativa dell’Assessorato all’Istruzione, alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli che comprende concerti e visite a Studi d’Arte della città tra i quali “NINA art gallery open space” di Cinzia Florio, “ARTESTESA” di Ulderico ed OniWong e “STUDIO D’ARTE” di Kirka de Jorio.

Il Chiostro di San Domenico Maggiore si trasformerà poi in un’enorme biblioteca all’aperto dove verranno presentati libri e ci saranno discussioni culturali.

Infine, per chi adora passeggiare nel verde, estasiato dal profumo dei fiori a partire da oggi avrà a sua disposizione i parchi e i giardini della Campania Felix e per chi è interessato a scoprirne ogni volta di nuovi potrà dare un’occhiata alla mappa sull’apposito sito.

A questi e a tantissimi altri eventi è dedicata una pagina sul sito del Comune di Napoli con date, modalità di prenotazione e tutte le informazioni utili.

Sarà dunque un maggio di rinascita e poesia, di amore e di cultura, affinché coi fiori della nuova primavera riuscirà a rifiorire anche la cultura della splendida Parthenope.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Vaccini. In Campania in arrivo 200mila dosi Pfizer

Pubblicato

il

Nuovi vaccini in arrivo in Campania. L’Unità di Crisi della Regione Campania ha infatti ufficializzato l’arrivo, nella giornata di domani, mercoledì 19 maggio, di 212.000 dosi di Pfizer.

La consegna è leggermente più bassa dei 215.000 arrivati mercoledì scorso ma comunque ha una quota eccedente i 200.000 vaccini settimanali base, per integrare una parte delle 200.000 dosi che vennero tolte alla regione all’inizio della campagna vaccinale italiana in favore di regioni con un’età media della popolazione più alta.

L’arrivo delle dosi consentirà di proseguire senza particolari difficoltà la campagna vaccinale sul territorio regionale nonostante il leggero ritardo delle dosi Moderna.

L’arrivo della ‘quota’ di dosi Moderna, spettante alla Regione, era prevista per il 16 maggio ma, stando a quanto fanno sapere gli addetti ai lavori, dovrebbero arrivare il 21 maggio.

La consegna è leggermente più bassa dei 215.000 arrivati mercoledì scorso ma comunque ha una quota eccedente i 200.000 vaccini settimanali base, per integrare una parte delle 200.000 dosi che vennero tolte alla regione all’inizio della campagna vaccinale italiana in favore di regioni con un’età media della popolazione più alta.

Continua a leggere

Attualità

Pfizer e Moderna: “Il richiamo si può ritardare fino a 90 giorni”

Pubblicato

il

Il richiamo dei vaccini Pfizer e Moderna si può ritardare fino a 90 giorni. A dirlo è Giorgio Palù, presidente dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, in audizione in commissione Sanità Senato sulle modalità di somministrazione dei vaccini anti Covid a m-RN.

Il professore ha spiegato che «la copertura vaccinale sta andando molto bene. Siamo arrivati a quasi 30milioni di dosi somministrate e una media di inoculazioni superiore alle 400mila dosi al giorno. Inoltre, sappiamo che i vaccini a m-Rna sono in grado di produrre anticorpi in grado di bloccare le varianti. Sicuramente quella inglese. Il titolo può essere ridotto da 2 a 10 volte sulla variante sudafricana o brasiliana mentre non sappiamo il comportamento dei confronti della variante indiana. Lo sapremo presto».

L’annuncio del virologo arriva alla luce del risultato dello studio condotto in Gran Bretagna dove il 90% dei cittadini ha sviluppato anticorpi contro il coronavirus dopo aver ricevuto una dose dei vaccini AstraZeneca o Pfizer e quasi il 100% dopo la seconda dose.

A questo punto è possibile ipotizzera che il governo modifichi l’approccio alla campagna vaccinale, accelerando la prima dose e ritartando il più possibile il richiamo.

Continua a leggere

Attualità

Coronavirus. Il bollettino nazionale: tornano a salire i decessi

Pubblicato

il

Nelle ultime 24 ore, in Italia, sono morte 201 persone a causa del Coronavirus. Cifra più alta rispetto a ieri, 17 maggio, giorno in cui sono stati registrati 140 decessi. In totale, nel Paese, sono 124.497 le vittime del Sars-CoV-2.

Aumentano, altresì, i contagi, passati dai 3.455 del giorno precedente ai 4.452 odierni. Complessivamente, stando ai dati del bollettino della Protezione Civile e del Ministero della Salute, di quest’oggi, martedì 18 maggio, i casi positivi al Covid, da febbraio 2020 a oggi, ammontano a 4.167.025.

Attualmente, le persone con un’infezione da Covid-19 in corso sono 315.308. Di queste, 11.539 sono ricoverate con sintomi meno gravi (ieri erano 12.024), mentre 1.689 si trovano nei reparti di terapia intensiva (ieri erano 1.754). Nelle ultime 24 ore, sono stati 86 i nuovi ingressi in rianimazione di paziente Covid, il giorno precedente l’incremento era pari a 69.

I dati odierni arrivano a fronte di 262.864 tamponi analizzati, cifra in rialzo rispetto ai 118.924 test eseguiti ieri. I tamponi effettuati, dall’inizio del monitoraggio ad oggi, sono complessivamente 63.284.455.

Il tasso di positività, infine, è passato a 1,2% (ieri era al 2,9%).

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante