Resta sintonizzato

Cronaca

Napoli. Spacciatore perseguita la ex con una pistola: 30enne in manette

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia, durante il servizio di controllo del territorio, sono intervenuti presso un’abitazione di via Cristoforo Marino per la segnalazione di una persona che stava tentando di introdursi in un’abitazione.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno trovato un uomo che colpiva con calci e pugni  la porta d’ingresso di un’abitazione e stava insultando e minacciando una donna che si era barricata all’interno.

Gli operatori, non senza difficoltà, lo hanno bloccato e, una volta all’interno, hanno appreso dalla vittima che l’uomo, suo ex compagno già denunciato in precedenti occasioni, l’aveva minacciata anche con alcune videochiamate dove si inquadrava con una pistola per intimidirla.

Gli agenti, con il supporto del personale del Commissariato di Portici-Ercolano, presso l’abitazione dell’aggressore a Portici, nascosta in un vano sopra una finestra, hanno recuperato l’arma, una pistola a tamburo con matricola abrasa completa di 4 cartucce calibro 38 special, mentre,  in un vano ricavato sotto la vasca da bagno, hanno trovato 53 bustine contenenti 100 grammi circa di marijuana, 2 buste con 215 grammi circa della stessa sostanza, 3 bilancini e diverso materiale per il confezionamento della droga; infine, è stato rinvenuto un sistema di videosorveglianza con una telecamera che inquadrava l’esterno dell’abitazione.

S.P., 30enne di Portici già sottoposto all’obbligo di presentazione alla PG per reati in materia di stupefacenti, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, violazione di domicilio, danneggiamento, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di arma clandestina e munizionamento.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli. Accoltella il marito alla gola dopo una lite: erano in albergo

Pubblicato

il

Una donna di 40 anni ha accoltellato il marito alla gola nel corso di una lite ed è stata arrestata a Napoli dalla Polizia di Stato per tentato omicidio e detenzione abusiva di arma bianca.

Ieri, martedì 27 luglio, gli agenti del commissariato Decumani, su segnalazione della Centrale Operativa, sono intervenuti in un albergo in corso Umberto I, nel cuore di Napoli: nell’androne della struttura ricettiva, i poliziotti hanno trovato un uomo insanguinato, con un taglio alla gola, a cui il figlio stava prestando i primi soccorsi.

Il ragazzo ha riferito agli operatori che la madre, in seguito a una lite, aveva accoltellato il padre e si era rifugiata all’interno dell’albergo.

Gli agenti, con il supporto delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale, sono entrati nell’hotel e hanno rintracciato la 40enne alla reception: in stato confusionale, la donna ha raccontato ai poliziotti di aver avuto una lite violenta con il marito, al culmine della quale lo ha colpito alla gola con un coltello.

L’arma è stata rinvenuta dagli agenti in un ripostiglio dell’hotel: si tratta di un coltello a serramanico lungo 13 centimetri.

Per la donna sono scattate le manette, mentre il marito è stato soccorso dai sanitari del 118, intervenuti anche loro sul posto. Non sarebbe in gravi condizioni di salute.

Continua a leggere

Cronaca

Invaghita del prete viene denunciata per stalking

Pubblicato

il

Una donna di origine croate è stata denunciata per stalking. La particolarità della denuncia è la provenienza . Infatti è stato un prete a denunciare l’accaduto.

La donna ha dichiarato al magistrato:” Lo amo con tutto il mio cuore”

Continua a leggere

Campania

Campania. Disastro ambientale. 21 misure cautelari per raccolta di datteri

Pubblicato

il

La Procura di Torre Annunziato ha iniziato una vasta operazione di polizia giudiziaria, per il disastro ambientale provocato dalla continua raccolta di datteri.

Oltre alla Regione Campania anche altre 4 Regioni stanno effettuando controlli e sanzioni per i predoni di datteri. Le Regioni considerate sono Campania, Lombardia, Puglia e Liguria.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante