Resta sintonizzato

Cronaca

Aggredisce la moglie e le uccide i cani: la folle gelosia di un 37enne

Pubblicato

il

Ha minacciato e aggredito la moglie anche davanti ai figli piccoli, fino ad arrivare, in preda alla folle gelosia, ad uccidere i suoi due cani.

Erano mesi che la donna subiva maltrattamenti fino a quando la polizia non è riuscita a fermare le violenze del 37enne di Torre Annunziata.

L’uomo, con precedenti di polizia per resistenza a pubblico ufficiale, rissa, lesioni e cessione di droga, è stato arrestato ai domiciliari, con l’obbligo di indossare anche il braccialetto elettronico: è accusato di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale, lesioni personali aggravate e uccisione di animali.

Il 37enne avrebbe per lungo tempo impedito alla moglie, con minacce, maltrattamenti e continue aggressioni di vivere una normale vita sociale. Spesso, sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, l’aggrediva e la minacciava, anche davanti ai figli piccoli, vittima di una gelosia che sfociava troppe volte in inaudita violenza, tanto da arrivare in un’occasione ad uccidere persino i due cani della donna, colpevoli, secondo l’uomo, di avere ‘incarnato il diavolo’.

E’ così che gli agenti di polizia del commissariato di polizia di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, con l’applicazione del braccialetto elettronico, emessa dal gip del tribunale di Torre Annunziata su richiesta della Procura oplontina.

L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato ristretto presso la casa della madre.

Le indagini condotte dagli agenti sono partite dopo l’ennesima violenta lite familiare ed hanno permesso di accertare una serie di condotte vessatorie nei confronti della moglie, insultata quotidianamente con frasi ingiuriose.

Durante le aggressioni, per le quali il trentasettenne usava anche oggetti presenti in casa, la donna veniva minacciata anche di morte. L’uomo poi costringeva la moglie anche a subire atti sessuali contro la sua volontà, approfittando della difficoltà della donna ad opporsi, sia a causa dell’aggressività del marito, sia per evitare che ai fatti potessero assistere i figli minori che dormivano nella stessa stanza della coppia.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Dramma nell’avellinese, giovane schiacciato da due balle di fieno: aveva 28 anni

Pubblicato

il

Dramma avvenuto nella giornata odierna ad Aquilonia, in provincia di Avellino, dove un 28enne del posto, è morto schiacciato da due balle di fieno. Sul posto, sono subito intervenuti i sanitari del 118, che hanno soltanto potuto accertare il decesso del giovane. Lascia la moglie incinta. Gli inquirenti, sono ora a lavoro, per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

Continua a leggere

Cronaca

Dramma in mare: 15enne muore annegato nelle acque di Panarea

Pubblicato

il

Tragedia in mare a Panarea, nelle Isole Eolie, dove un 15enne milanese, è morto in mare. Secondo le prime informazioni, i genitori, che lì hanno una villa, avevano noleggiato una barca e il giovane, si è tuffato con maschera e pinne vicino l’isolotto di Lisca Bianca. Tuttavia, i genitori, non vedendolo più tornare, hanno allertato i soccorsi che, si sono subito immersi in quel tratto di mare per ritrovarlo. Purtroppo, la ricerca, ha dato un esito drammatico, poiché il corpo del ragazzino, era già privo di vita. Al momento, l’ipotesi più accreditata, è quella di un malore in acqua.

Pertanto, la morte del 15enne, ha gettato nello sconforto e nella paura gli abitanti dell’isola, visto che la famiglia è molto conosciuta, vivendo a Panarea da diversi anni. La salma, è stata trasferita nella sala mortuaria del cimitero, a disposizione dell’autorità giudiziaria.


 

Continua a leggere

Cronaca

Afragola, Silvio non ce l’ha fatta: il 17enne muore dopo una settimana di agonia

Pubblicato

il

Tragica scomparsa ad Afragola, dove nella giornata di oggi, è morto Silvio Moccia, 17enne del posto. Il giovane, domenica scorsa, rimase coinvolto in un tremendo incidente stradale, mentre era a bordo della sua motocicletta. Tuttavia, le ferite riportate, non gli hanno lasciato scampo e, dopo una settimana di agonia, non ce l’ha fatta. Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente, anche se gli inquirenti sono ora a lavoro, per accertare tutto.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante