Resta sintonizzato

Attualità

Caos vaccini alla Mostra d’Oltremare di Napoli, 60 enni pretendono Pfizer: la situazione

Pubblicato

il

Caos alla Mostra d’Oltremare di Napoli, dove questa mattina, circa 4 mila cittadini di età compresa tra i 60 e i 69 anni, sono stati convocati per il vaccino. Tuttavia, essi, hanno iniziato ad insultare e minacciare i medici, poiché pretendevano gli fossero somministrati i vaccini Pfizer o Moderna, piuttosto che AstraZeneca. Come riferiscono fonti interne all’ASL Napoli 1: “Diversi utenti, hanno rifiutato AstraZeneca pur in assenza di validi motivi. Per evitare che la situazione potesse degenerare, visti gli insulti e le minacce verbali agli operatori sanitari, il direttore generale Verdoliva ha chiesto un intervento delle forze di Polizia, peraltro già presenti, al fine di sedare le proteste”.

Il direttore generale dell’ASL Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, ha definito gravissimo l’accaduto, ecco le sue parole: “Non tollereremo che con tali comportamenti e tali pretese, si faccia saltare l’organizzazione di un intero centro vaccinale, pensando di poterci costringere a somministrare vaccini diversi da quelli previsti”. Rincara la dose il direttore sanitario Maria Corvino, che ricorda di come la vaccinazione con Pfizer o Moderna, sia possibile solo per i cittadini che hanno patologie o condizioni di salute tali da rendere indispensabile la somministrazione del vaccino a m-RNA. Pertanto, “chi ritiene di essere affetto da patologie per le quali è prevista la somministrazione di vaccino a m-RNA, può iscriversi nelle apposite categorie, diversamente non ci saranno deroghe e nessuna eccezione”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Campania, ansia per Antonio: l’uomo svanito nel nulla da un mese

Pubblicato

il

Continuano le ricerche a Cervinara, in provincia di Avellino, per la scomparsa di Antonio Moscatiello, svanito nel nulla ormai da un mese. Un testimone, dice di averlo visto lo scorso 27 giugno, incamminarsi lungo la strada che va da via Partenio fino a località Coppola. Da allora nessuna traccia.

Permane il mistero, visto che nessuno, dice di averlo visto salire su un autobus o di avergli dato un passaggio, mentre la possibilità che abbia addirittura cambiato Paese, non trova riscontri concreti. Tuttavia, finché non si troveranno prove sufficienti, il caso non potrà essere riaperto.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, tentato furto al Centro Direzionale: arrestato 52enne catanese

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia, hanno tratto in arresto per tentato furto aggravato Carmelo Maugeri, 52enne catanese già sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G., per reati contro il patrimonio.

In particolare, pare che l’uomo, sia stato sorpreso all’interno del parcheggio sotterraneo dell’isola B1 del Centro Direzionale, mentre tentava di rubare un’auto munito di un cacciavite e di una cesoia, tenendo tra le mani uno stereo asportato da una vettura in sosta.

Continua a leggere

Attualità

Follia in strada, uomo ubriaco si ferma e blocca il bus: decisivo l’intervento dei carabinieri

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Ischia, hanno arrestato per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali, interruzione di Pubblico Servizio e ubriachezza molesta, un 46enne di origine polacca, già noto alle forze dell’ordine.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, sotto l’effetto dell’alcol, ha bloccato l’autobus di linea a Casamicciola Terme, minacciando l’autista e impedendogli di proseguire il tragitto. Tuttavia, all’arrivo degli agenti, nel tentativo di fuggire, li ha colpiti e strattonati, salvo poi essere bloccato dopo una breve colluttazione. Pertanto, è stato condannato a 1 anno e mezzo di pena sospesa.


Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante