Resta sintonizzato

Melito

MELITO. Altra determinazione dell’Amministratore f.f. illegittima e revocata in autotutela.

Pubblicato

il

MELITO – Anche oggi arriva un altro schiaffo morale da parte del Commissario Prefettizio all’indirizzo dell’ex Sindaco f.f. Luciano Mottola. Altra revoca in autotutela e siamo a tre. Il Dott. Enrico Gullotti in quel di Melito sta facendo scuola amministrativa ai dilettanti allo sbaraglio che l’hanno preceduto. Eppure questi hanno anche l’ardire di ricandidarsi di nuovo ed avere la presunzione di amministrare di nuovo la città e come? Continuando ad affidare appalti in maniera diretta ed illegittima? Ma veniamo ai fatti.

Dopo la revoca in autotutela delle nomine del Nucleo di Valutazione e dell’impegno di spesa circa l’acquisto di software per l’Anagrafe, stamattina ad essere stato revocato è un altro impegno di spesa, quello relativo ai servizi di piattaforma per la firma digitale – SPID, PAGO PA, APP IO – coincidenza vuole che anche questo impegno di spesa è stato affidato alla stessa società – Dedagroup Public Services Srl – per una cifra pari ad € 14.030,00.

La revoca in autotutela viene applicata dal Responsabile del Settore Dott.ssa Silvana Pellecchia su indirizzo del Commissario Prefettizio per gli stessi motivi dell’altra, ossia, perché non si è tenuto conto del Decreto “Cura Italia” sostituito dal “Milleproroghe” che con l’art.75, comma1 stabilisce che le forniture informatiche devono essere effettuate selezionando l’affidatario tra almeno quattro operatori economici (di cui almeno una start-up innovativa o una piccola e media impresa innovativa), anche oltre i limiti della soglia comunitaria. Mentre l’ex Sindaco f.f. lo aveva selezionato tra due operatori economici compreso l’affidatario e poi come nell’altra determina, anche in questa si legge che non è stata previamente acquisita una relazione tecnica volta ad attestare la compatibilità tra la piattaforma di cui il Comune è già dotato ed i software da acquistare, per cui allo stato non si è a conoscenza dell’idoneità di questi ultimi al soddisfacimento del fabbisogno dell’amministrazione.

Praticamente in poco tempo il Commissario Prefettizio ha scovato tre determinazioni del tutto illegittime fatte sotto l’amministrazione dell’ex vicesindaco Luciano Mottola e allora le riflessioni che si possono fare, dopo questa oggettiva dimostrazione che finora a governare la città ci sono stati dei veri e propri dilettanti allo sbaraglio, sono tante: Perché Luciano Mottola, in odore di sfiducia, nomina tre componenti del Nucleo di valutazione a cavallo tra Capodanno e l’Epifania, tra l’altro affidandosi al Responsabile di un settore diverso da quello competente? Perché il burocrate f.f. ha sentito l’esigenza, dopo gli scricchiolii della sua maggioranza, di affidare ben due appalti in maniera diretta alla stessa ditta per prodotti di cui il Comune ne era già provvisto? Ai posteri l’ardua sentenza!

Campania

Finalmente è stata riaperta la perimentrale a Melito

Pubblicato

il

L’ asse mediano Melito all’altezza degli svincoli di Mugnano e della perimetrale di Melito è stata riaperta e proclamata lo scorso martedì ma è slittata di qualche giorno.

L’arteria stradale che collega l’area a Nord di Napoli con il centro della città, utilizzata da centinaia di automobilisti ogni giorno, era stata interdetta al traffico dallo scorso 4 agosto, quando un incendio mandò in fumo un’enorme quantità di rifiuti nelle vicinanze del campo Rom di Scampia.

Continua a leggere

Melito

“Creeremo una nuova Melito”: l’evento previsto il 12 con Di Maio, il sen. Micillo e la candidata Sindaco Pellecchia

Pubblicato

il

NAPOLIDi Maio a Melito il 12 settembre, Micillo (M5S) “Con Dominique Pellecchia creeremo una nuova Melito”

Il 12 settembre alle 13:00 presso “il Vinaio” in via Roma 371 a Melito di Napoli sarà presentata la lista del MoVimento 5 Stelle.

Per l’occasione saranno presenti il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il deputato Salvatore Micillo e la candidata Sindaco Dominique Pellecchia.

Sarà la giusta occasione per conoscere i candidati del Movimento 5 Stelle di Melito e per parlare del futuro della città.

«Come a Giugliano in Campania e in altre città, sui risultati ottenuti con il governo Conte 2, anche a Melito continua l’esperienza dell’alleanza con il Pd e liste civiche. Essa si basa su un solido programma elettorale e una visione comune di città: nuova, innovativa e capace di offrire servizi ai cittadini. Il MoVimento 5 Stelle sostiene con lealtà la Candidata Sindaco Dominique Pellecchia e siamo certi che insieme creeremo “una nuova Melito”». Così il deputato del MoVimento 5 Stelle Salvatore Micillo.

Continua a leggere

Cronaca

MELITO. Il candidato a Sindaco Nunzio Marrone minacciato di morte. La camorra torna a farsi viva

Pubblicato

il

MELITO – Al suo rientro a casa, il candidato a sindaco per il centro destra Nunzio Marrone, trova una brutta sorpresa. Dei ladri si sono introdotti nella sua abitazione rubando tutto quello che c’era da rubare, gioielli e oggetti di valore.

La casa, quasi mai, era stata lasciata incustodita in questi giorni. É bastata un’ora di assenza da parte della mamma del candidato che i ladri hanno potuto fare bottino.

La cosa più sconcertante, invece, così come racconta l’ex Presidente del Consiglio nel suo post è che i carabinieri gli hanno fatto notare la posizione di un cappellino lasciato sul letto dove dorme lui. Secondo gli inquirenti, un cappello sul letto, secondo il gergo criminale, rappresenta una minaccia di morte.

Sul posto si sono riversati i carabinieri della locale stazione di Melito per le prime indagini ma poco più tardi è arrivato anche il Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Marano di Napoli per accertare eventuali matrici camorristiche.

Questo il post di Nunzio Marrone a mezzo Facebook

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante