Resta sintonizzato

Politica

Napoli. Manfredi rinuncia alla candidatura a Sindaco

Pubblicato

il

Ecco come il rettore della Federico II ha comunicato di lasciare la candidatura: “Al momento la mia disponibilità, in queste condizioni, sarebbe inutile perché non potrei fare quello che credo si debba fare: rispondere concretamente alle aspettative dei napoletani”. Così si conclude una lunga lettera in cui Gaetano Manfredi annuncia che non si candiderà a sindaco di Napoli per la coalizione di centrosinistra con il Movimento 5 Stelle.

L’ex ministro e rettore della Federico II era in pole position per la candidatura ma ha deciso di rinunciare. “Il Comune presenta una situazione economica e organizzativa drammatica. Le passività superano abbondantemente i cinque miliardi di euro, tra debiti e crediti inesigibili. Le partecipate sono in piena crisi e si prospettano difficoltà a erogare i servizi. La macchina amministrativa è povera di personale e competenze indispensabili. La capacità di spesa corrente è azzerata. Siamo, di fatto, in dissesto”, scrive Manfredi.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

AFRAGOLA. La Rivoluzione in 180 giorni di Gennaro Giustino

Pubblicato

il

Questo pomeriggio, negli studi di Minformo Tv, il candidato sindaco dei Moderati di Afragola Gennaro Giustino ha fatto la sua prima uscita pubblica nella trasmissione “Talk“, condotta dal Direttore di Minformo Mario Abenante e dal Direttore di Napolimetropoli Antonio Auricchio, ed ha illustrato gli obiettivi della sua coalizione in vista delle elezioni amministrative.

Nel corso del talk show politico, Giustino ha parlato dei rapporti con il PD, del dualismo Tuccillo-Nespoli, soffermandosi in particolare sugli scarsi risultati ottenuti che hanno portato Afragola ad essere “il fanalino dell’area metropolitana di Napoli“, e del PUC.

Al termine della trasmissione il candidato sindaco dei Moderati ha infine chiarito quali saranno le priorità in caso di eventuale vittoria delle elezioni:

Noi caratterizzeremo il nostro programma elettorale in tre tappe: il programma dei cosiddetti cento giorni, che in realtà saranno 180 giorni; il programma dei tre anni; e il programma dei cinque anni.

Prendo impegno formale che nei primi 180 giorni della mia amministrazione, nel caso fossi eletto sindaco, provvederemo immediatamente alla messa all’asta di 130 appezzamenti di terreno nel cimitero comunale per la costruzione di cappelle gentilizie e alla cantierizzazione per la costruzione di mille loculi per risolvere subito, nei primi 180 giorni, la questione cimitero. Questo è l’impegno che prendo quest’oggi. Il cimitero è una priorità dei primi 180 giorni.

Una priorità dei primi quindici giorni è invece la ristrutturazione e riorganizzazione della macchina comunale, con nuovi settori, nuovi uffici e nuova organizzazione. Un’altra priorità è la sicurezza.

Nei primi 180 giorni ci sarà l’assegnazione di tutti i beni confiscati alla criminalità organizzata e per taluni beni faremo cose inaspettate. Sarà un segno tangibile della presenza dello Stato, dell’istituzione ‘Comune’ e dei consiglieri comunali su questa città“.

Potrete rivedere la trasmissione on demand navigando sul sito www.minformo.tv

PRIMA PARTE: https://www.minformo.tv/episode/giust1/

SECONDA PARTE: https://www.minformo.tv/episode/giust2/

Continua a leggere

Afragola

Afragola. Fondi per la rigenerazione e riqualificazione del Rione Salicelle

Pubblicato

il

Il Commissario Straordinario comunica che la città di Afragola avrà la possibilità di usufruire dei fondi derivati dal progetto “Interventi di Rigenerazione e riqualificazione di Aree e Immobili Degradati e Potenziamenti delle Infrastruture e Servizi del Rione Salicelle”.

La somma dei fondi è pari a 15.000.000.00 di Euro per la riqualificazione delle aree pubbliche e rigenerazione del tessuto socio-economico

Continua a leggere

Napoli

Gaetano Manfredi e Sergio D’Angelo insieme per le Comunali a Napoli

Pubblicato

il

«Nel corso degli ultimi giorni abbiamo avviato la verifica dei rispettivi programmi per Napoli al fine di elaborare una piattaforma comune per il rilancio della città. Abbiamo valutato che è possibile mettere in campo un’azione che punti al miglioramento della qualità della vita dei cittadini partenopei, di chi vive a Napoli per studio, lavoro o per chi viene semplicemente a conoscere la nostra città. Nei nostri incontri, abbiamo stabilito che si poteva ed era un dovere andare oltre le logiche elettorali, lavorando su valori imprescindibili di democrazia, giustizia sociale e contrasto alle disuguaglianze», lo hanno dichiarato Sergio D’Angelo e Gaetano Manfredi.

«Senso di responsabilità e l’amore per la mia città mi hanno spinto a candidarmi sindaco. E sempre per senso di responsabilità e per il mio amore per Napoli ho deciso di fondere il mio impegno con quello di Gaetano Manfredi dopo averne appurato le convergenze programmatiche e i principi comuni» ha spiegato Sergio D’Angelo.

«Sono molto soddisfatto della convergenza con D’Angelo. Insieme al suo gruppo farà parte del nostro progetto per la città: sono certo che contribuirà alla ricostruzione di Napoli con le sue idee e la sua esperienza», ha affermato Gaetano Manfredi, candidato sindaco di Napoli.

Nei prossimi giorni sarà convocata una conferenza stampa durante la quale saranno presentate le idee progettuali che sono la base della convergenza programmatica tra i candidati Sergio D’Angelo e Gaetano Manfredi.

[Foto: Corriere del Mezzogiorno]

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante