Resta sintonizzato

Attualità

“Non sono convinto dell’origine naturale del Covid”: chiesto esame più approfondito sulle origini del virus

Pubblicato

il

Anthony Fauci, consigliere della Casa Bianca per il Covid, non è convinto che il coronavirus si sia sviluppato per vie naturali.

Dovremmo indagare su ciò che è successo in Cina. Certamente le persone che stanno indagando sostengono che l’emergenza nasca da un animale che ha contagiato gli individui, ma potrebbe essere stato qualcos’altro. Sono assolutamente a favore di un’indagine“, ha spiegato.

Continua dunque il dibattito sull’origine del virus, in particolare su una sua possibile derivazione non naturale o almeno non completamente naturale.

Se inizialmente quasi tutti gli esperti erano concordi nell’escludere una sua possibile creazione in laboratorio, infatti, oggi un numero crescente di esperti tra virologi, biologi e altri scienziati di spicco chiede un esame più approfondito sull’origine del SARS-CoV-2.

Tra di loro anche Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di malattie infettive statunitense e consigliere della Casa Bianca sul Covid-19.

Parlando a un evento pubblico e rispondendo a una domanda sulla possibilità che il virus possa essersi sviluppato completamente per vie naturali, Fauci infatti  ha dichiarato che ci sarebbe bisogno di un’indagine per risalire a ciò che realmente ha dato origine al Covid-19.

 “Penso che dovremmo continuare a indagare su ciò che è accaduto in Cina fino a quando non riusciremo a scoprire al meglio delle nostre capacità cosa è successo“, ha detto Fauci.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Napoli, sale sul bus senza biglietto e rompe i vetri a pugni: i particolari

Pubblicato

il

Furiosa lite in autobus avvenuta questa mattina a Napoli, nei pressi di Cappella Cangiani, che ha portato al ferimento di due persone. Stando ad una prima ricostruzione, un passeggero senza biglietto, alla vista dei controllori, ha cercato di uscire fuori per scampare al controllo. Tuttavia, questi, si è visto chiudere le porte in faccia dal conducente e a quel punto, il fuggitivo, ha inveito contro i controllori scagliando diversi pugni sul vetro della porta posteriore. Pertanto, la rottura del vetro, ha causato il suo ferimento, oltre a quello di un controllore e di un altro passeggero, colpiti dalle schegge.

L’episodio, è stato reso pubblico dal sindacalista del Coordinamento Regionale Usb Lavoro Privato, Marco Sansone. Ecco le sue parole: “Siamo stanchi di dover assistere ad aggressioni di questo tipo ai danni di personale front line e di mezzi aziendali. Quanto accaduto oggi, non è soltanto dovuto alla follia di qualcuno, ma anche alla carenza di investimenti sulla sicurezza del personale, costantemente sotto organico, condizione inadeguata rispetto alle reali esigenze di servizio. A tal fine, chiederemo al Consorzio Unico Campania, l’utilizzo del personale ex Giraservice, oggi in cassa integrazione, al fine di garantire e potenziare la sicurezza dei passeggeri e degli operatori del trasporto pubblico locale”.

Continua a leggere

Attualità

Incendio nel napoletano: il fumo avvolge la zona a nord di Napoli

Pubblicato

il

Un’intensa coltre di fumo nero, ha invaso nel pomeriggio la zona a nord di Napoli, rendendo l’aria irrespirabile. Infatti, è divampato un incendio nella zona della Circumvallazione Esterna, nei pressi di Scampia. Tuttavia, sono ancora da chiarire le cause del rogo, anche se il fumo e la nube, sono visibili nei cieli dei quartieri limitrofi e nei comuni sottostanti.

A tal proposito, è intervenuto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che ha così commentato:

Un nuovo incendio, è in corso nella zona di Napoli Nord. L’ennesimo rogo di questa estate, è divampato nel pomeriggio di mercoledì 4 agosto. Un rogo che ha generato una nube di fumo nero, rendendo l’aria irrespirabile per i residenti. Il fumo, si vede a km di distanza. Presumibilmente, si tratta di materiali raccolti e bruciati nei pressi del campo rom di Scampia“.

Continua a leggere

Attualità

Paura nella notte a Giugliano: concessionaria d’auto in fiamme

Pubblicato

il

Incendio nella notte a Giugliano, in via Lago Patria, dove una concessionaria d’auto, è andata in fiamme. Sono 30 le auto distrutte. Sul posto, sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che hanno evacuato a scopo precauzionale alcuni nuclei familiari residenti nelle vicinanze.

Tuttavia, la titolare dell’attività, ha riferito di non aver mai subito minacce, anche se la Polizia continua con le indagini: infatti, attraverso le immagini già acquisite, si vedono due uomini con il volto coperto dal casco, arrivare in scooter, scavalcare la recinzione e cospargere alcune vetture di liquido infiammabile.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante