Resta sintonizzato

Caivano

CAIVANO. Approvato bilancio in giunta. Italia Viva diserta e gioca la stessa carta di Noi Campani

Pubblicato

il

CAIVANO – Questa mattina è stato approvato in giunta il bilancio previsionale con l’annesso D.U.P. (Documento unico di Programmazione). Assente annunciato l’Assessore al bilancio Pasquale Mennillo, segno tangibile del fatto che una volta approvato il bilancio in giunta, il sindaco e il resto della maggioranza tenderanno ad accettare, almeno in parte la richiesta di “Noi Campani” a spese dell’Assessore di Italia Viva.

Questa sera, si è svolta la riunione di maggioranza che doveva sancire il dentro/fuori per un nuovo riassetto dell’esecutivo e da che mondo è mondo chi è assente ha sempre torto. Questa sera era assente alla riunione Italia Viva e il Sindaco in accordi con il resto della maggioranza si è dichiarato determinato ad andare avanti con il rimpasto di giunta con o senza l’unanimità dei consensi.

Si arriverà a Martedì per conoscere il nuovo assetto dell’esecutivo. Martedì sarà il primo di Giugno e arrivati a questo punto si sfrutteranno i venti giorni della diffida del Prefetto per portare il bilancio in Consiglio Comunale.

Da indiscrezioni raccolte in esclusiva da Minformo, a “Noi Campani” toccherà un assessore maschio e uno di genere, un’imposizione in più, seppur legittima, potrebbe far sembrare il gruppo dei mastelliani come dei famelici allora tanto vale accordarsi su una mediazione. Dal canto suo “Italia Viva” potrebbe ripagare il Sindaco no con il passaggio all’opposizione ma con la stessa carta giocata da “Noi Campani” tentando di conquistare l’adesione del duo rimasto in “Orgoglio Campano” Giambattista Alibrico e Pietro Falco, così da chiedere anch’essi il doppio assessore, mantenendo Peluso e reintegrando Mennillo, con la speranza che “Noi Campani” – che nel frattempo diventerà gruppo a quattro, perché Raffaele Del Gaudio che ne ha sempre fatto una questione di mancanza di rispetto del Programma e non di scambio di poltrone, non gli è andato giù l’accordo trovato e quindi con molte probabilità lo vedremo al gruppo misto di nuovo se non addirittura all’opposizione – non abbiano da ridire sulla terza carica, ossia quella del Presidente del Consiglio, in seno al partito renziano e se Articolo1 o Movimento 5 stelle, uno dei due partiti, in quel caso, dovrà pagare pegno, non saranno in grado di aprire un’altra crisi di governo.

Come già annunciato più e più volte, anche se questa crisi passerà, non vuol dire che il personalismo venga riposto in un cassetto e che non usciranno fuori altri disaccordi. Il resto… lo scopriremo solo vivendo.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caivano

[VIDEO] Rottura condotta idrica lascia a secco tutti i comuni a nord di Napoli

Pubblicato

il

CAIVANO – Una rottura importante della condotta idrica principale ha lasciato a secco di acqua parecchi Comuni a nord di Napoli.

Allertati i sindaci della zona, alcuni, come Giuseppe Cirillo di Cardito, ha subito chiamato la Regione Campania per sapere notizie, così nel suo post:

“Questo mio post è per informare i cittadini carditesi che l’improvviso disservizio dell’erogazione idrica è dovuto ad una rottura della condotta idrica principale all’altezza del Comune di Caivano.

Il disservizio rigurada anche molti comuni limitrofi e a noi sindaci ancora deve arrivare nessuna comunicazione ufficiale dall’ente preposto alla gestione della rete idrica regionale.

Mi sono premurato di chiamare direttamente in Regione Campania dove mi hanno reso edotto del problema.

Si tratta di una rottura importante della condotta principale e che la squadra di manutenzione è già all’opera per il ripristino in tempi celeri, anche se da un colloquio informale hanno fatto già capire che con molte probabilità il bypass idrico sarà completato entro questa notte.

Ci tengo a precisare che la rottura è stata improvvisa e che nessun organo istituzionale poteva prevederlo pertanto non ci è stato possibile diramare alcun avviso.

Prego i miei concittadini di avere pazienza e aspettare che tutto ritorni alla normalità”.

Continua a leggere

Afragola

Disservizio dell’erogazione idrica nell’Area a Nord di Napoli: guasto nell’impianto idrico

Pubblicato

il

Nella giornata di oggi, domenica 22 agosto, l’area dei comuni a Nord di Napoli è rimasta senz’acqua.

Il disservizio dell’erogazione idrica è dovuto ad un guasto improvviso nell’impianto idrico regionale in zona Pascarola, frazione di Caivano.

La squadra di manutenzione è già all’opera per il ripristino in tempi celeri, anche se il Sindaco di Cardito, Giuseppe Cirillo, ha scritto sulla sua pagina Facebook che da un colloquio informale hanno fatto già capire che con molte probabilità il bypass idrico sarà completato entro questa notte.

Non si conoscono dunque al momento i tempi per il ripristino della situazione.

In fase di verifica la possibilità di bypassare la rottura per tentare di garantire il flusso d’acqua ai cittadini dei comuni interessati.

Continua a leggere

Caivano

Caivano. Tenta di rubare all’interno dell’Auditorium: colto in flagranza dal custode

Pubblicato

il

I Carabinieri della tenenza di Caivano hanno arrestato per tentato furto Giovanni Conte, 33enne del posto già noto alle forze dell’ordine.

Il custode dell’Auditorium “Caivano Arte” a Via Necropoli ha sentito dei rumori sospetti ed ha chiesto aiuto al 112. I Carabinieri sono immediatamente intervenuti e hanno sorpreso il 33enne.

L’uomo ha tentato di fuggire ma è stato bloccato. Perquisito, è stato trovato in possesso di arnesi atti allo scasso e anche di cannule e giunti idraulici di rame e ottone.

La refurtiva era stata da poco tolta dai termosifoni del teatro. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante