Resta sintonizzato

Cronaca

Giugliano. Incidente mortale sulla Domitiana: in arresto un militare americano

Pubblicato

il

Un militare statunitense di 26 anni è stato arrestato dai carabinieri di Varcaturo per l’incidente sulla statale Domitiana in cui è morto il 56enne Salvatore Vitale, falegname di Qualiano.

Il giovane, di stanza alla base Us Navy di Gricignano d’Aversa (Caserta), è accusato di omicidio stradale e lesioni gravissime: quel giorno era alla guida ubriaco.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Napoli Nord, è arrivata al termine delle indagini condotte dai militari dell’Arma e coordinate dalla Procura.

Il tragico sinistro risale alla tarda serata di sabato 22 maggio. Secondo la ricostruzione degli inquirenti il 26enne americano ha percorso ad alta velocità e contromano un tratto della statale 7 quater, la Domitiana, e si è scontrato frontalmente all’altezza dello svincolo di Lago Patria con l’automobile su cui viaggiavano Vitale, morto nell’impatto, e la compagna, rimasta ferita in modo molto grave.

Lo schianto era stato violentissimo: sia la Mini Cooper del militare sia il furgone Fiat Doblò della vittima sono stati ridotti a un ammasso di lamiere. Per estrarre i corpi dagli abitacoli sono intervenuti i Vigili del Fuoco.

Nell’incidente era stata coinvolta anche una terza vettura in cui c’erano tre ragazzi che hanno riportato lesioni lievi.

Il militare americano è stato sottoposto ad accertamenti clinici nella Clinica Pineta Grande di Castelvolturno e le analisi hanno confermato che prima di mettersi alla guida aveva bevuto: il suo tasso alcolemico è risultato essere di 2,5 g/l, ovvero cinque volte più alto del limite consentito.

Il gip ha ritenuto sussistenti le esigenze cautelari, disponendo nel provvedimento la custodia cautelare in carcere.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli. Operazione ‘Rail safe day. Arrestati 2 georgiani per furto aggravato

Pubblicato

il

Nella stazione di Napoli Centrale sono stati arrestati due georgiani, di 30 e 29 anni, per furto aggravato. In particolare, i poliziotti hanno bloccato i due stranieri dopo aver ricevuto la segnalazione da parte di personale di Trenitalia. Sottoposti a controllo, uno dei due è stato trovato in possesso di un orologio munito ancora di antitaccheggio, nonché di forbicine e coltellini. Entrambi i soggetti, con precedenti penali specifici, sono stati trasferiti presso le camere di sicurezza della locale Questura in attesa del rito direttissimo.

Continua a leggere

Boscotrecase

Campania. Individuato rapinatore seriale

Pubblicato

il

Giovedì scorso gli agenti dei Commissariati di Torre Annunziata e di San Giorgio a Cremano, in seguito ad una attività di indagine, hanno intercettato in via Fossa della Monaca a Trecase un uomo a bordo di un’auto utilizzata per commettere alcune rapine ad una farmacia di Torre Annunziata  il 6 maggio, l’8 giugno e il 14 giugno scorsi nel corso delle quali un individuo armato di pistola si era fatto consegnare gli incassi.
I poliziotti lo hanno raggiunto e bloccato trovandolo in possesso di un marsupio mentre, all’interno del veicolo, hanno rinvenuto un paio di scarpe corrispondenti a quelle utilizzate dal rapinatore; inoltre, presso l’abitazione della compagna a Torre del Greco, hanno rinvenuto due pistole giocattolo prive di tappo rosso e, a casa della sorella a Trecase, hanno sequestrato altri indumenti che, dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza dell’esercizio commerciale e dalle descrizioni fornite dalle vittime, corrispondono a quelli utilizzati nel corso delle rapine.
Un 38enne oplontino con precedenti di polizia è stato sottoposto a fermo di P.G. poiché gravemente indiziato di rapina aggravata che ieri mattina è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ha disposto per l’indagato la custodia cautelare in carcere; infine, il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

Continua a leggere

Cronaca

Torre Annunziata. Arrestato 32enne per estorsione ad un parente

Pubblicato

il

Torre Annunziata: tenta di estorcere del denaro ad un conoscente. Arrestato.

Ieri notte gli agenti del Commissariato di Torre Annunziata, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Umberto I sono stati avvicinati da una persona a bordo di un veicolo che ha segnalato la presenza, nei pressi della sua abitazione, di un conoscente che, come già avvenuto in precedenti occasioni, le aveva chiesto dei soldi e, di fronte al suo rifiuto, l’aveva minacciata.
I poliziotti hanno sorpreso l’uomo, nascosto all’interno di un terreno adiacente al cortile dell’edificio, che alla vista degli operatori si è dato alla fuga ma è stato raggiunto e bloccato in via Prota; inoltre, negli uffici del Commissariato l’uomo ha dato in escandescenze danneggiando alcuni arredi.
Andrea Borrelli, 32enne di Torre del Greco con precedenti di polizia, è stato arrestato per tentata estorsione e denunciato per danneggiamento aggravato

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante