Resta sintonizzato

Cronaca

Heysel, la Coppa del sangue: la più grande tragedia sportiva della storia

Pubblicato

il

Era il 29 maggio 1985, quella che doveva essere una normale partita di calcio, si trasformò ben presto in tragedia. Allo stadio Heysel di Bruxelles, va in scena la finale della Coppa dei Campioni tra la Juventus e il Liverpool. Prima del match, numerosi hooligans inglesi, scavalcano la recinzione che separa le tribune dalla famosa “Curva Z”, per quella che si presenta come una tragedia annunciata. I primi tafferugli, anticipano la vera e propria rissa che ci sarà di lì a poco: i giocatori in campo, continuano a disputare l’incontro in un’atmosfera surreale, mentre sugli spalti migliaia di persone vengono schiacciate dalla forza d’urto della marea ‘reds’. Le notizie, sono sempre più confuse, mentre sul terreno di gioco Platini porta in vantaggio i suoi dal dischetto, fissando il punteggio sull’1 a 0 definitivo. Quello che più interessa però, è il bilancio delle vittime, che risulta essere drammatico: 39 morti e centinaia di feriti, per quella che si attesta come la più grande tragedia sportiva della storia.

Ancora oggi, permangono i dubbi sui motivi che abbiano spinto gli organizzatori a non interrompere il match, nonostante la situazione fosse irrimediabilmente precipitata. Tuttavia, a 36 anni di distanza da quello scempio, la mente è ancora lì, a quella che doveva essere una festa e che invece verrà ricordata per sempre come la Coppa del sangue.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arzano

Uomo ferito e portato in ospedale paura ad Arzano

Pubblicato

il

Un giovedì sicuramente non movimentato nella zona di Arzano dove nei pressi di un cimitero dopo pranzo si è verificato un tentato omicidio. I carabinieri che sono giunti subito sul posto hanno chiamato immediatamente i soccorsi ora starebbero ancora indagando per avere almeno una dinamica dei fatti e secondo le prime istruzioni coloro che hanno sparato i colpi erano due soggetti a bordo di uno scooter che avrebbero sparato cinque o sei colpi addosso a una persona la cui identità è ancora da accertare, che l’avrebbero preso nella zona del volto, precisamente all’altezza degli occhi. Trasportato in ospedale, è ora in prognosi riservata. Seguiranno aggiornamenti.

Continua a leggere

Campania

Incendio nella zona agricola di Teverola

Pubblicato

il

A Teverola nella zona vicino Aversa si è verificato poche ore fa un grosso incendio che avrebbe preso il sopravvento con del materiale plastico all’interno di un capannone dell’autodemolizione Marino nella zona industriale PIP. Le fiamme sarebbero visibili addirittura da un miglio di distanza alcuni testimoni raccontano che le fiamme potevano arrivare fino nell’area Giugliano in Campania. Ora ci sono i Vigili sul posto e non ci sono al momento feriti e ne intossicati.

Continua a leggere

Cronaca

‘Morte bianca’ a Marano, la vittima un operaio: aveva 70 anni

Pubblicato

il

Dramma sul lavoro avvenuto questa mattina a Marano, dove Antonio Vasto, 70 anni, è morto cadendo da un’impalcatura, sulla quale si trovava per lavori di rifacimento della facciata di una villetta. Inutili i soccorsi, che hanno soltanto potuto constatare il decesso dell’uomo, morto sul colpo. Sul posto, i carabinieri della Compagnia locale, che stanno ora effettuando i rilievi del caso, per capire come possa essersi consumata la tragedia.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante