Resta sintonizzato

Cronaca

Mamma e figlia si impiccano insieme: “Porto con me Alessandra”

Pubblicato

il

Una terribile tragedia ha avuto luogo nele messinese, a Santo Stefano di Camastra: mamma e figlia si sono impiccate insieme.

Mariolina Nigrelli, di 40 anni e sua figlia Alessandra si erano allontanate insieme, come era già successo più volte. A trovare i corpi il marito della donna e padre della ragazzina, che ha chiamato i carabinieri. Si tratterebbe, secondo quanto ipotizzato dagli agenti, di un omicidio suicidio.

Le due si sarebbero allontanate nel primo pomeriggio di ieri, sabato 29 maggio, ma non hanno risposto al telefono per tutto il pomeriggio.

Insospettito, il marito della 40enne ha raggiunto con la propria auto la casa di campagna in contrada Letto Santo.

Arrivato qui è riuscito ad entrare in casa, scoprendo i corpi delle due donne. Mariolina Nigrelli ha lasciato sul tavolo dell’abitazione, luogo della tragedia, una lunga lettera d’addio in cui spiega il suo gesto: “Porto via con me Alessandra” ha scritto la donna, parlando delle sue difficoltà.

La quattordicenne frequentava la terza media a Santo Stefano di Camastra. Il marito di Mariolina ha raccontato agli inquirenti i rapporti tesi con la moglie, peggiorati soprattutto negli ultimi tempi.

Alcuni figli non capiranno mai la tacita supplica di un genitore che ti mette in guardia da qualcosa.  – scriveva sul suo profilo Facebook pochi giorni prima della tragedia -. Quando un genitore ti chiede di non fumare ti sta chiedendo solo di vivere più di lui. Quando un genitore ti chiede di non uscire con determinate persone è solo perché quelle persone potrebbero farti del male. Quando un genitore ti chiama più volte al cellulare non lo fa perché vuole darti fastidio, è solo che la sua anima freme nel saperti a casa sano e salvo. Un genitore non ti dà mai il peggio né te lo augura.Un genitore ti ama e ti supplica di avere una vita migliore e più felice della propria” aveva scritto la donna pochi giorni prima della tragedia, sulla sua pagina Facebook.

Secondo gli inquirenti, dalle parole, è evidente che la donna fosse preoccupata per la figlia.

Al post aveva, infatti, aggiunto una frase in dialetto: “Si dice infatti accompagnati a quelli migliori di te. Mi fate schifo“.

Secondo quanto raccontato dai familiari della 40enne, Mariolina era molto apprensiva nei confronti della figlia.

Le forze dell’ordine indagano ora sulle preoccupazioni del genitore per capire se vi fossero concreti pericoli per la quattordicenne.

Cronaca

Napoli. Denunciati 2 uomini per furto in un treno diretto a Napoli Centrale

Pubblicato

il

1 arrestato, 4 indagati, 2.159 persone identificate, di cui 171 stranieri, e 1 rintracciata in posizione irregolare sul territorio nazionale.

Questi i risultati dell’attività del Compartimento Polfer Campania nel primo week end di partenze caratterizzato da un grande afflusso di viaggiatori in occasione delle ferie estive.

In particolare, sabato, a seguito di un’indagine complessa i poliziotti della Squadra di Polizia Giudiziaria hanno rintracciato ed arrestato un cittadino senegalese di 45 anni, già destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Vallo della Lucania per la pena di due anni e sei mesi di reclusione in quanto riconosciuto colpevole dei reati di ricettazione e commercio di prodotti falsi.  Lo straniero è stato rintracciato e bloccato, dopo un tentativo di fuga, sul lungomare di Marina di Camerota (SA) e condotto presso il carcere di Vallo della Lucania.

Nella stessa giornata, il personale Polfer in servizio a bordo di un treno diretto a Napoli ha fermato due persone responsabili del furto di un tablet ai danni di un addetto al servizio cuccette. I due, un siciliano 19 enne e un egiziano 37 enne, sono stati denunciati per furto aggravato in concorso.

Continua a leggere

Baia Domizia

Campania. Tragedia sfiorata per una giovane coppia che stava per annegare nei pressi di Baia Felice

Pubblicato

il

La giovane coppia si è trovata in difficoltà per le correnti che hanno reso difficili le operazioni di soccorso anche per i bagnini. Infatti, due bagnini a bordo di una moto d’acqua hanno salvato la coppia ed un altro bagnino aveva difficoltà nel ritornare a riva.

Un carabiniere in servizio presso la sezione scorte del Reparto Servizi Magistratura di Napoli a bordo di un pattino ha salvato altri due bagnini aiutandoli a ritornare a riva.

Continua a leggere

Campania

Campania. Bruciano auto e furgoni. La probabile pista di incendio doloso

Pubblicato

il

Le forze dell’ordine sono intervenute questa notte nei pressi di Ariano Irpino dove hanno ricevuto una segnalazione di un incendio in un terreno. L’incendio ha disctutto due furgoni e un pick up.

Nella stessa notte i Carabinieri sono andati in soccorso per un altro incendio, scoppiato in un garage nei pressi di Flumeri.

Le forze dell’ordine stanno indagando per una probabile pista che porta ad un incendio doloso

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante