Resta sintonizzato

Cronaca

Ai domiciliari minaccia la ex e le brucia la macchina: “Ti devo distruggere!”

Pubblicato

il

Un 47enne di Marcianise, pluripregiudicato, nonostante fosse ai domiciliari ha continuato a minacciare di morte la ex e le ha bruciato la macchina.

“Ti devo distruggere”, “Stasera ti brucio”, “Sei morta prima o poi” le diceva, minacciandola di morte, perlopiù telefonicamente.

Continuava a minacciarla perchè non si rassegnava alla fine della loro relazione intrapresa agli inizi di luglio 2019 ed interrotta nell’ottobre dello stesso anno.

Una vera e propria ossessione quella del 47enne nei confronti della donna, anche lei di Marcianise, che è degenerata nel corso degli anni.

La donna già dopo aver interrotto la relazione si rivolse ai carabinieri della stazione di Marcianise denunciando le vessazioni e le molestie nonché i danneggiamenti (del proprio appartamento, delle propria vettura) che era costretta a subire.

Il 4 novembre 2019 l’uomo è stato colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Napoli in relazione al reato di atti persecutori. Tale misura cautelare però il 2 luglio del 2020 si è tramutata in detenzione domiciliare. Durante gli arresti in casa il 47enne ha così contattato ripetutamente l’ex compagna nel tentativo di riconquistarla.

Il 30 luglio 2020 la detenzione domiciliare si è trasformata nella misura non coercitiva dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

La follia d’amore per l’ex compagna non si placa, anzi, proseguono le telefonate dal contenuto minatorio a cui fanno seguito i continui dinieghi della donna.

Ciò nonostante l’uomo non si rassegna e in un raptus di rabbia, nelle scorse settimane, si è recato presso l’abitazione della ex compagna e ha dato fuoco alla vettura della donna.

La Procura di Napoli ha così condannato l’uomo, disponendo un aggravamento della misura cautelare con la custodia cautelare presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Napoli. Operazione ‘Rail safe day. Arrestati 2 georgiani per furto aggravato

Pubblicato

il

Nella stazione di Napoli Centrale sono stati arrestati due georgiani, di 30 e 29 anni, per furto aggravato. In particolare, i poliziotti hanno bloccato i due stranieri dopo aver ricevuto la segnalazione da parte di personale di Trenitalia. Sottoposti a controllo, uno dei due è stato trovato in possesso di un orologio munito ancora di antitaccheggio, nonché di forbicine e coltellini. Entrambi i soggetti, con precedenti penali specifici, sono stati trasferiti presso le camere di sicurezza della locale Questura in attesa del rito direttissimo.

Continua a leggere

Boscotrecase

Campania. Individuato rapinatore seriale

Pubblicato

il

Giovedì scorso gli agenti dei Commissariati di Torre Annunziata e di San Giorgio a Cremano, in seguito ad una attività di indagine, hanno intercettato in via Fossa della Monaca a Trecase un uomo a bordo di un’auto utilizzata per commettere alcune rapine ad una farmacia di Torre Annunziata  il 6 maggio, l’8 giugno e il 14 giugno scorsi nel corso delle quali un individuo armato di pistola si era fatto consegnare gli incassi.
I poliziotti lo hanno raggiunto e bloccato trovandolo in possesso di un marsupio mentre, all’interno del veicolo, hanno rinvenuto un paio di scarpe corrispondenti a quelle utilizzate dal rapinatore; inoltre, presso l’abitazione della compagna a Torre del Greco, hanno rinvenuto due pistole giocattolo prive di tappo rosso e, a casa della sorella a Trecase, hanno sequestrato altri indumenti che, dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza dell’esercizio commerciale e dalle descrizioni fornite dalle vittime, corrispondono a quelli utilizzati nel corso delle rapine.
Un 38enne oplontino con precedenti di polizia è stato sottoposto a fermo di P.G. poiché gravemente indiziato di rapina aggravata che ieri mattina è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria che ha disposto per l’indagato la custodia cautelare in carcere; infine, il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

Continua a leggere

Cronaca

Torre Annunziata. Arrestato 32enne per estorsione ad un parente

Pubblicato

il

Torre Annunziata: tenta di estorcere del denaro ad un conoscente. Arrestato.

Ieri notte gli agenti del Commissariato di Torre Annunziata, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in corso Umberto I sono stati avvicinati da una persona a bordo di un veicolo che ha segnalato la presenza, nei pressi della sua abitazione, di un conoscente che, come già avvenuto in precedenti occasioni, le aveva chiesto dei soldi e, di fronte al suo rifiuto, l’aveva minacciata.
I poliziotti hanno sorpreso l’uomo, nascosto all’interno di un terreno adiacente al cortile dell’edificio, che alla vista degli operatori si è dato alla fuga ma è stato raggiunto e bloccato in via Prota; inoltre, negli uffici del Commissariato l’uomo ha dato in escandescenze danneggiando alcuni arredi.
Andrea Borrelli, 32enne di Torre del Greco con precedenti di polizia, è stato arrestato per tentata estorsione e denunciato per danneggiamento aggravato

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante