Resta sintonizzato

Attualità

Napoli. Sospeso Open Day Astrazeneca per over 18: “raccomandato solo alle persone dai 60 in su”

Pubblicato

il

Sospeso l’OpenDay Astrazeneca per gli over 18anni senza prenotazione lanciato dall’Asl Napoli 2 Nord per domani sera.

Le somministrazioni si sarebbero dovute tenere domani, 10 giugno 2021, dalle ore 19 alle 23, nei centri vaccinali di competenza dell’azienda ospedaliera. Si sta valutando se tenere eventualmente la serata somministrando vaccini di diverso tipo. Le città interessate erano Pozzuoli (Palazzetto dello Sport), Bacoli, Giugliano (Scuola Montalcini), Villaricca, Mugnano, Acerra, Frattaminore, Cardito e Afragola.

Prevediamo entro il 10 luglio di raggiungere il 70% della popolazione dell’intera Asl con la somministrazione di almeno una dose di vaccino, ferme restando le consegne di vaccino annunciate e la continuità delle adesioni. Si tratta di un traguardo importante che ci permette di guardare con giustificato ottimismo al futuro. Per garantire la velocità, in alcuni casi potrà essere richiesto ai più giovani di fare qualche chilometro in più per potersi vaccinare; data la giovane età degli attuali vaccinandi, crediamo che l’obiettivo della “velocità” possa giustificare il sacrificio di fare qualche chilometro” aveva dichiarato Antonio D’Amore, direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord.

Il dibattito sempre più forte sull’utilizzo di AstraZeneca sui giovani ha portato alla prima cancellazione di un open day. Dopo i casi di Genova e Lucca, dove una 18enne e una 42enne sono ricoverate in gravi condizioni dopo l’inoculazione del vaccino di Oxford, l’Asl Napoli 2 ha deciso di revocare l’open day programmato per domani sera, 10 giugno, che avrebbe permesso di ricevere una dose di AstraZeneca a tutti i residenti di oltre 18 anni, senza prenotazione.

L’Aifa ha infatti raccomandato di utilizzare il vaccino oxfordiano solo con le persone dai 60 anni in su. E ora, col contagio in calo, i dubbi sull’effettivo rapporto tra benefici e rischi si fanno sempre più forti.

L’open day di domani si sarebbe dovuto svolgere dalle 19 alle 23 in nove punti e in diversi comuni del Napoletano. In queste ore l’Asl sta valutando se riuscirà a reperire sufficienti dosi di Pfizer per confermare l’appuntamento oppure se spostarlo ai prossimi giorni.

Il vaccino mRna di Pfizer è stato subito autorizzato da Aifa per le persone dai 16 anni in su e da qualche giorno è stato approvato anche per la fascia 12-16 anni.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

De Luca: ” Anche a Giugliano partirà la line per la trasformazione di ecoballe”

Pubblicato

il

Come a Caivano anche a Giugliano partirà la linea per la trasformazione di ecoballe.

De Luca: ” Anche se siamo in ritardo siamo partiti per la trasformazione delle ecoballe. Siamo in ritardo ma non ci siamo fermati”.

Continua a leggere

Attualità

[LIVE] De Luca. Lunedi 21 inizia la zona bianca

Pubblicato

il

Live del presidente De Luca che spiega la situazione della settimana.

Ha parlato dell’efficienza dei mix di vaccino e ha invitato a tutti gli over 60 di vaccinarsi con tutte le dosi possibili.

Inoltre De Luca ha dichirato di dover migliorare i reparti ospedalieri per migliorare l’efficienza degli ospedali.

De Luca ha poi citato alcuni “tuttologi” definiti dal Presidente De Luca che hanno infangato l’organizzazione del concorso della Regione Campania

Vincenzo De Luca ha poi parlato della vicenda del reddito di cittadinanza che c’è una quota dei percettori che ha problemi sociali altri che sono definiti da De Luca stesso imbroglioni.

De Luca:” Bisogna rinnovare il progetto del Reddito di CIttadinanza percheè costa 6 miliardi di euro all’anno che escono dalle casse dello Stato”.

Un’altra questione che ha sollevato il Presidente De Luca è per le elezioni a Napoli e in provincia definendo le discriminanti di chi merita il voto e chi no

Continua a leggere

Attualità

Estero. Naufragio migranti alle Canarie: la situazione

Pubblicato

il

Sarebbero almeno tre i migranti morti nel naufragio dell’imbarcazione su cui viaggiavano, nel tentativo di raggiungere le isole Canarie, in Spagna. Questo quanto si apprende, da una nota dei servizi d’emergenza dell’arcipelago. L’incidente, è avvenuto nella tarda serata di ieri, vicino la costa dell’isola di Lanzarote. Secondo l’agenzia di stampa EFE, mancano all’appello almeno 5 persone, tra cui un minorenne. In totale, sono state salvate 41 persone, di cui 12 ricoverate in ospedale per diversi problemi di salute. Tra queste, ci sono anche quattro bambini. Nella notte, sono state poi individuate altre due imbarcazioni con migranti a bordo: si calcola che si tratti di almeno 110 persone.




Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante